Appello per la rimozione delle statue di Ronald McDonald quando piove

Oggi piove che Dio la manda e il povero Ronald McDonald dell’omonimo fast food in piazzale Cordusio se ne sta seduto sulla panchina all’aperto a prendere l’acqua. Ride da solo come uno scemo e rimane immobile in posa. Tende affettuoso il braccio a cingere qualcuno, un umano che dovrebbe farsi fotografare in quella posa. Qualcuno che però non c’è.

Il poverino da anni si è ridotto a fare il pupazzo, tingersi i capelli di arancione e vestirsi da deficiente per rendere più simpatica l’immagine di una catena di negozi dediti a vendere hamburger ricavati da chissà quali parti di corpo bovino (non oso pensare) tritate e infiocchettate con cetrioli e cipolla.

Che ognuno di noi, liberi un Ronald McDonald di plastica, uno dei suoi tanti sosia sparsi per l’Italia e il mondo. Si sviti il povero Ronald dalla panchina e nottetempo lo si porta di nascosto a casa, dove lo si potrà tenere in salotto assiso su un comodo divano davanti al televisore, o verniciarlo di altri colori per poi mostrarlo agli amici.

Oppure lo si lasci lì dove è, al freddo, ma almeno gli si dia un ombrello.

57 Comments
  1. personalitaconfusa

    resta il fatto che, probabilmente sconvolta dalla visione di “It” in tenera età, quel pagliaccio mi mette addosso un’inquietudine difficilmente descrivibile -___-“

  2. chickcorea

    Credo che il bimbo nella foto la pensi allo stesso tuo modo. Questo tizio così conciato spaventa la gente, altro che allegria. Bisognerà spiegarlo al direttore marketing della celebre multinazionale.

  3. LadyK

    chissà, magari il direttore marketing è lo stesso king che si fa pubblicità occulta…
    io, di mio, quando torno a casa la sera, piuttosto che passarci davanti faccio il giro largo 😛

  4. ubu

    In realtà è solo l’effetto di una vita passata a mangiare Mc-menu…i grassi insaturi dell’olio delle patatine gli hanno causato la trasformazione, come nei migliori fumetti Marvel…io lo adotterei anche , ma morirei di paura se un giorno si mettesse a parlare.

  5. BubbleHouse

    Caro Confuso, ieri mi sentivo sola. Armata di ombrello mi sono accoccolata a cercare conforto tra le braccia di Ronald – m’ha confidato che in realta’ gli piace molto star la’, che ha un sacco di tempo per cogitazioni esistenziali e non, e che tra un po’ si autosvitera’ ed aprira’ un blog autobiografico.
    Non temere, non e’ triste…e’ solo un po’ assorto, niente di piu’…

  6. personalitaconfusa

    Il Ronald di Cordusio mi ha vista passare avanti e indietro, triste e felice, per quasi dieci anni.
    L’avevo rimosso e non mi manca per niente ma per favore, la prossima volta che passi (se è asciutto) dagli una pacca sulla spalla da parte mia… e spiegagli che l’ho tradito prima con lo yogurtaro/passaverduraio di via meravigli e poi con la cucina reggiana, ma il mio cuore è sempre con lui… è il fegato, che non ce la fa più!! Baci nostalgici anche al caro buon Garbagnati… e pure a te, perchè tanto vedrai che almeno una gomitata ce la siamo data, in tutto quel tempo 😀

  7. personalitaconfusa

    giusto ieri -durante una perlustrazione fuori dalla Bolla- pedalando in corso vercelli, vedo un tizio vestito da donald macdonald che parla con un altro tizio in borghese e tengono questo banchettino di raccolta firme per non so cosa. ed entrambi fumano. e la scena del pagliaccio (o del babbo natale, o del mickey mouse a disneyland) con la sigaretta tra le dita, nonostante io stesso sia fumatore, mi provoca da sempre un cortocircuito nella testa pari al suono delle unghie sulla lavagna.

  8. jorma

    🙂 [però si chiama ronald, credo]

  9. neparliamoacena

    ubu, in effetti ho appena visto ronald passeggiare allegro per i vialetti del parco sempione, voleva pure vendermi qualcosa.

  10. utente anonimo

    Io ho la coscienza a posto: quello della stazione Termini sta sotto la galleria.

  11. utente anonimo

    io quello a casa mia non ce lo voglio.P.

  12. LaLimpia

    Breve apparizione anche in “THE GAME” con Michael Douglas. Sempre molto inquietante, come il cibo (!!) che pubblicizza.

  13. spad

    Per carità, che soffra come tutti i Ronald McDonald del mondo! Che antichità quei clown pseudo-simpatici… tsk!

  14. personalitaconfusa

    ma ronald macdonald chi e’?.. quello coi capelli rossi, grassoccio e vestito ridicolo?.. ah no, quello e’ giuliano ferrara..

  15. utente anonimo

    ps: ma il nome e’ una dedica a reagan?..

  16. BubbleHouse

    SPAD: no, è che fa rima col cognome.
    LALAURA: te l’ho salutato ma lui per tutta risposta è rimasto immobile e muto (però sorrideva come uno scemo, questo sì)

  17. Camil

    Ronald McDonald!?.. ma quello in p.zza Cordusio nn è Chiambretti che publicizza le mense di G.Ferrara!?!?..

  18. gattasorniona

    ehi confuso, ho citato un tuo post di un po’ di tempo fa. potevo?

  19. badgi

    E perchè dovremmo portarlo via dalla sua panchina? Alla fine l’ha scelto lui, se invece di fare il clown alle feste per bambini ha deciso di pubblicizzare del cibo orribile, cavoli suoi, no?! =)

  20. neparliamoacena

    C’era già questa foto… non me n’ero accorta! Altro che cinismo… questa è vecchiaia…

  21. personalitaconfusa

    X§, se ti senti solo in salotto, non c’e’ bisogno di Ronald. Sient’amme! Duro, plastico, senza articolazioni. Comprati piuttosto una lovedoll!
    🙂

  22. pogmotoin

    Anche un Poffarbacco potrebbe alleviare la solitudine. Chiamo la Cortellesi?

  23. mua

    Tempo fa incontrai per ragioni professionali i tipi del marketing di McD Italia. Erano seriamente preoccupati: dalla solita ricerca di mercato era appena venuto fuori che negli USA Ronald McD ha un indice di popolarità più alto di Babbo Natale.
    “Un obiettivo che in Italia sarà difficile raggiungere”, dissero con espressione triste.
    Di fronte ad un tale dramma manageriale, ci volle tutto il mio autocontrollo per non sbottare a ridere. Uno dei momenti più difficili della MIA carriera.

  24. lalaura

    X§..Mi consenta !!! preferisco comunque il clown seduto su una panchina piuttosto che quello ritratto sui cartelloni pubblicitare sorridente. cribbio.

  25. utente anonimo

    giuro che lo farò. lo sviterò e lo metterò nel mio salotto. cosi quando mi sentirò triste e sconsolata, mi siederò su di lui. chiuderò gli occhi. e tutto passerà. me lo sento.

  26. IRI

    X§: sorrideva perchè si ricorda di me 😉 (grazie!)

  27. angelocesare

    Comunque l’hanno già fatto…15 giorni fa circa, il Roland McDonald di Montesilvano (PE) è stato svitato e trasportato in nottata sulla panchina della piazza del minuscolo paesino di Castilenti (TE). Lì è rimasto, terrorizzando per tutta la prima mattina la proprietaria del bar del paese ed alcuni pensionati che vivevano nei palazzi intorno e che non hanno osato uscire. Lo credevano uno squilibrato. E’ dovuta arrivare una pattuglia dei carabinieri per svelare l’arcano.
    Tutto vero eh. Dal Messaggero di circa 2 settimane fa.
    Pablo

  28. laClau

    Babbo Natale è stato inventato pochissimo tempo fa, per la pubblicità, dagli americani. I nostri nipotini saranno convinti che i regali, a natale, li porta Ronald. Facciamocene una ragione.

  29. kiarablog

    E’ più fortunato il Pagliaccio sotto la Galleria! .-)

  30. Armando77

    guarda sono d’accordissimo con laclau, odio i clown, mi terrorizzano, figurati se me ne porto a casa uno… soprattutto dopo aver letto It. Lo zio Stephen sa quello che scrive….

  31. thesunshineunderground

    [continua bagnacauda:-)]: ma almeno un buon vinello dei colli di Milano ce lo portate o comprate il Tavernello alla Coop????…:-PPPPPP

  32. StandBy

    GLI AMERICANI CI STANNO COLONIZZANDO. Tra 100 anni non esisteranno più essere pensanti. Infatti Berlusconi e Bush stanno AVANTI…

  33. l.uomo.del.libro

    La mia opinione è lunga ed elaborata, ricercata e assai fine. Un attimo, la cerco, l’ho messa qui..porc…asp…era Qui!!!! Porca miseria…l’avevo ricercata perchè me l’ero già persa ma ce l’ho, ce l’ho….un momeeeentoooo…….ma dove ho messo gli occhiali, miseriaccia!

  34. officine

    senti, ho rapito il ronald mcdonald di corso vercelli. lo sto torturando con una sega elettrica ma non grida mica, anzi, se la ride.

  35. xbergigi

    a me quel coso ha sempre fatto paura…anzi inquietudine..sarà che anche da bambina mi rendevo conto di quello che rappresentava.
    bello il blog…complimenti!

  36. utente anonimo

    La leggenda vuole fosse un ex tossico redento… ora anche ridente … 😉

  37. utente anonimo

    Quelle rare volte che sfortunatamente mi capita di pranzare con un McMenu di solito dopo mi scappa un irrefrenabile McVomitata.

  38. utente anonimo

    Quelle rare volte che sfortunatamente mi capita di pranzare con un McMenu di solito dopo mi scappa un irrefrenabile McVomitata…

  39. Anonimo

    quando uno si sceglie un lavoro di merda, gli sta bene farselo sotto la pioggia… la prossima volta sceglie di scaldare una sedia in una web agency. tiè

  40. Anonimo

    Sei sempre il migliore…

  41. Anonimo

    A me ha sempre fatto paura, è dell’orrore.

    Alemae

  42. prom dresses under $300

    Words are something you are apparently good with as seen in this article. I think you have a lot of great wisdom on this subject. I like your writing style.

  43. elena

    Certo, perché questi sono i problemi eh!

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *