Mese: Luglio 2010

LA PSICOANALISI FREUDIANA SPIEGATA IN 2 MINUTI Sulle orme del grande professor Giuseppe Berto, che in un celebre scritto elargì una spiegazione alla portata di tutti sul tema "cosa cavolo è la psicoanalisi”, proviamo con umiltà a dare la nostra. (Per inciso, i più illetterati si chiederanno chi mai fosse il sopraccitato professor Berto: ebbene, egli conosceva l’argomento non come luminare della materia – non lo era – ma in quanto semplice paziente in cura dallo psicoanalista da molti anni per risolvere certe paturnie sue, e il titolo di professore non riguarda la psicologia ma è dovuto al fatto che…

CRONACA DA UN CONCERTO ESTIVO Siamo stati a sentire il più grande pianista jazz vivente, famoso per la bravura ma anche per le manie da mezzo matto. D’altronde è il più grande pianista jazz vivente, se non se le può permettere lui. Prima di ogni esibizione, ispeziona la sala per misurare la temperatura, prevista per contratto a 23,5 gradi centigradi esatti. Proibisce agli spettatori di fumare non solo durante ma anche prima e dopo i concerti, e non ci sarebbe nulla di strano se i suoi concerti non fossero quasi sempre all’aperto. Ma soprattutto – soprattutto – non tollera di…

Cosa fanno gli uomini in casa quando le donne quando sono in vacanza

Care donne che avete il fidanzato il convivente il marito chiamatelo come volete insomma un uomo rimasto in città mentre voi siete altrove in viaggio o in vacanza e lo chiamate la sera al telefono per salutarlo e chiedergli se va tutto bene: sappiate che egli vi mente. In quell’appartamento le cose non vanno per niente bene, o almeno non vanno nel modo che pensate voi. Ma no, ma quali tradimenti, con chi volete vi tradisca quello lì, nessuno se lo piglia più oramai. Il problema casomai è un altro: la linda dimora, in balia di costui, versa nel più…

ESCHER E LA STAZIONE CENTRALE DI MILANO La stazione ferroviaria centrale di Milano è stata restaurata, a suon di milioni, da un architetto fantasioso: per uscirne adesso ci vogliono tre quarti d’ora di passaggi obbligati fra scale mobili non comunicanti e scale non mobili diagonali sempre più distanti fra loro. Un labirinto, l’ideale per chi deve trascinarsi dietro valigie pesanti, come peraltro non di rado accade ai fruitori di stazioni.  L’architetto – non dimenticate mai il suo nome, si sa mai vi capiti un giorno d’aver bisogno di un architetto privo di senso pratico ma dotato di grande immaginazione –…

DEL PERCHÉ NOI LIGURI MALTRATTIAMO I TURISTI Ho invitato alcuni amici a visitare la mia Liguria. Un disastro.  Noi liguri siamo famosi per quattro cose: la focaccia, l’avarizia, il mare, la scortesia dei ristoratori. La focaccia e il mare rappresentano i due motivi per cui ogni estate veniamo invasi da auto e persone provenienti dalla città. La proverbiale tirchieria sembra roba vecchia, ridotta a un cliché buono per le barzellette. La maleducazione nei confronti dei turisti, invece, resta il segno che oramai ci distingue dagli altri abitanti del paese. Tutte le regioni italiane affrontano i turisti in maniera diversa. Alcune…