Dialogo con l’assistenza tecnica lavatrici

Assistenzatecnicanotamarcadilavatricibuongiorno.

Buongiorno, avrei bisogno che un vostro tecnico venga a vedere la mia lavatrice.

E perché mai?

La lavatrice l’avete costruita voi, no? Ecco. Non funziona.

Figuriamoci. Come sarebbe a dire che non funziona?

‘Sta cretina sta tentando di uccidermi allagandomi la casa. E’ completamente impazzita.

Tutto qua? Perde acqua? E’ normale. Le metta alcuni stracci, ai piedi in modo da assorbire le perdite d’acqua. O si procuri dei secchi. Arrivederci.

Aspetti, essa manifesta altri comportamenti anomali. Sembra guasta.

Non è possibile, sono lavatrici tedesche, perfette e infallibili.

Se provo ad accenderla emette suoni spaventosi e vomita vestiti dall’oblò. A volte, nel cuore della notte, si attiva da sola, a vuoto, e fa partire il programma per capi in lana colorati pur essendo vuota. Oppure resta muta ma lampeggia le lucine a intermittenza, anche con la presa elettrica staccata. Come se volesse lanciare dei messaggi.

Con la presa elettrica staccata, dice.

Sì. Una sera me la sono ritrovata in camera da letto: ci era arrivata saltando con la centrifuga, per farmi paura.

Questo può capitare, certo.

Persino i vicini sono preoccupati, temono che quella possa uscire di casa e aggredirli. Mi mandi un tecnico per favore.

Ha messo l’anticalcare?

Senta, ho qualche difficoltà a parlarle: la lavatrice sta cercando di impedire questa telefonata, mi insegue per casa, mi viene addosso, apre il cassetto e mi spara in faccia getti di acqua rovente e detersivo in polvere. Credo abbia capito che la sto denunciando.

Scusi, prima di avviare una richiesta devo rivolgerle alcune domande per assicurarmi che l’intervento sia davvero necessario: lei che detersivo usa? Ha provato le pastiglie di nostra produzione? Ed è sicuro di aver letto tutto il manuale di istruzioni in tedesco prima di chiamarci? Mi legge il numero di matricola del prodotto?

La imploro: aiuto. Questa adesso ha persino imparato a sollevarsi da terra e volare. E’ furibonda.

Vabbé, se insiste, le fisso un appuntamento.

Grazie, grazie, lei è davvero molto gentile.

Vediamo, mi faccia controllare… le andrebbe bene alle sette della mattina di giovedì 6 dicembre 2056?

Questa voce è stata pubblicata in conversazioni. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

14 Responses to Dialogo con l’assistenza tecnica lavatrici

  1. utente anonimo dicono:

    Lavatrice modello anarchico provvista di tecnici autarchici, anche lei finalmente nel nostro esclusivo circolo. Benvenuto!

    Famiglia von Borderline

  2. Dice che si muovono solo dopo che è scaduta la garanzia. Boh.

  3. utente anonimo dicono:

    ….garanzia scaduta alle 2:00 di sabato notte mentre si combatte l'acqua alta da diverse ore, precisiamo.
    In questo sono svizzere, altro che affidabilità tedesca.

    Famiglia von Borderline

  4. ioeilmiopc dicono:

    Makòme fai astupìrci sempre?

  5. zauberei dicono:

    "non so, fino a mezzogiorno ammazzo tua moglie."

  6. utente anonimo dicono:

    Ma il 6 dicembre 2056 sarà un mercoledì…

  7. exxxanonimo dicono:

    Confuso, certo che si muovono solo dopo che è scaduta la garanzia! Non oserà forse tentare di farsi riparare la lavatrice gratuitamente?

  8. utente anonimo dicono:

    Certo che non vuole pagare!
    Ha una reputazione stereotipo-blogger-genovese da difendere, dico io.

    Famiglia von Borderline

  9. Noi genovesi in realtà siam gente generosa, si sappia. Siete voialtri forestieri ad essere avidi.

  10. come è un mercoledì??

  11. Chi di stereotipo ferisce, di stereotipo perisce. :-)
    Siete gente generosa e di cuore,  il vostro modo di ironizzare ed affabulare la realtà è unico, lo so per certo…
    Ah, " il primo amore genovese non si scorda mai", anche e soprattutto per delle avide ragazze mezze-crucche come noi. :-)

  12. utente anonimo dicono:

    Dislessia portami via….
    Signorina del piano di sotto….allora!?
    Zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz
    Come non detto, 'sta benedetta non mi ascolta mai.

    Famiglia von Borderline

  13. utente anonimo dicono:

    Tsè, la solita simulatrice di febbre a 39°…..ma vada a lavorare!

    La mosca tsè tsè, davvero?

    Famiglia von Borderline

  14. utente anonimo dicono:

    Sì, sarà un mercoledì, ho controllato il calendario perpetuo. Mi sa che ti hanno proprio fregato :(

    Piero (l'anonimo del messaggio 6, avevo dimenticato di firmare)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *