DECODER DIGITALE TERRESTRE

Ieri sera è venuto a suonarmi alla porta il pensionato del pianterreno, disperato:
– Senta ma lei lo vede il due?
– In che senso, scusi?
– Il canale due, il rai due. A casa mia è scomparso da un mese. Lo avranno censurato? Si sarà rotta l’antenna sul tetto?
– Ma no, è per via del digitale terrestre.
– E chi è?
– Signor mio, lei mi deve passare dal segnale analogico al digitale terrestre.
– Ah.
– Ha capito?
– No.
– Le spiego io, nulla di difficile.
– Scusi, potrebbe farmi una cortesia? Le andrebbe di aiutarmi a rivedere di nuovo il due?

Il giorno dopo, al multimediastore:
– Guardi, non è per me ma per un anziano del mio condominio, dice che ogni volta che viene qui lo truffate, gli vendete oggetti inutili e costosi approfittando del fatto che lui è vecchio nonché – mi si passi il termine – un filo rincoglionito.
– E quindi?
– E quindi ha mandato me in missione. In sintesi, vorremmo spendere poco.
– Allora mi segua, ho uno schermo al plasma digitale largo tre metri che costa solo ottomila euro, però per vederlo ci vogliono anche gli occhiali 3D da seicento euro al paio, ma qualora aderiate al nostro concorso, nella assai probabile caso che l’Italia vinca la finale dei mondiali di calcio battendo il favorito Nicaragua con il punteggio di 6 a 4 le rimborseremo le pile del telecomando.
– Qualche alternativa meno assurda?
– Questo: è largo soltanto due metri e mezzo ma costa uguale.
– Eh, mica abitiamo in un cinema.
– Se il nonno proprio si ostina a non cambiare televisore c’è questo splendido decoder "made in Indonesia by minorenni schiavizzati dalla mafia cinese": un design davvero elegante, non trova?
– Come no. Ma cercavo qualcosa di meno lugubre.
– Bè, per voi poveri, alle casse abbiamo sempre lo scatolino in offerta a 19,9 periodico euro.
– Ci sono differenze sostanziali rispetto agli altri apparecchi del genere?
– A parte la bruttezza dell’oggetto e il prezzo scontato da morti di fame, direi nessuna.
– Ottimo. Lo prendo.

– Eccoci qua, caro vicino, i collegamenti dei cavi sono a posto, le ho montato il decoder digitale terrestre, insomma questo arnese qua e il due come lo chiama lei, è tornato. Forte eh? Si tratta di un’invenzione recente e…
– Per la verità io il due fino al mese scorso lo vedevo benissimo.
– Sì ma con il digitale terrestre lei ora lei ha a sua disposizione molte novità: Telepace, i cartoni animati delle Winx, le repliche delle televendite di quadri e la bellezza di centodieci canali di test completamente bui. E poi ci sono un sacco di programmi a pagamento.
– Grazie al ca… lasciamo perdere. Io comunque le sono riconoscente, giovanotto, senza il suo aiuto avrei dovuto rinunciare alla tivvù e al due in particolare.
– E forse sarebbe stato meglio. Adesso la saluto, lascio con il suo giocattolo. Buon divertimento.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

32 Responses to

  1. utente anonimo dicono:

    La stessa situazione mi capita ogni volta che vado a trovare mia nonna…

  2. utente anonimo dicono:

    Da noi il digitale deve ancora arrivare, ma quando succederà ne approfitterò per buttare la tv. Tanto, sia quelli che si sono armati di decoder da morti di fame che quelli con la tv da 3 metri mi confermano che il 2 non si vede comunque!

  3. utente anonimo dicono:

    Eh no, caro il mio personalitàconfusa, Lei è scorretto e pauperista, per tacer dello stalinismo insito nelle sue parole, improntate alla più pura disinformazija. Anzitutto evita di citare i canali Raisport, con i quali il suo vecchiaccio potrà passare splendidi  pomeriggi guardando la serie B del campionato sloveno di pallamano. Poi non ci sono solo canali di televendite semplici ma c'è anche Mediashopping, che assicura televendite interattive, che non è lo stesso. Poi c'è Rai Storia che è pensata apposta per i morituri come il suo protetto, con documentari su Coppi e Bartali, i templi atzechi minori e uno speciale sulla pace di Chateau Cambresis. Poi c'è La 5, con le repliche delle repliche. E poi Linus e Nicola Savino su MTV fissi, tipo a monoscopio. Poi ci sono i canali Mediaset "+1", che permettono di guardare Pomeriggio 5, e poi rivederlo daccapo un'ora dopo, e mi dica Lei se non son soddisfazioni. Insomma c'è un mondo di cose belle e buone che solo menti obnubilate dal maoismo come la Sua rifiutano di vedere.

  4. exxxanonimo dicono:

    Mia nonna (94 anni)  mi ha detto "non venirmi a trovare venerdì pomeriggio perchè ho i MECCANICI in casa, vengono a montarmi il CODEFER perchè la televizione non funziona più".

  5. PICCHU dicono:

    Siamo stati i primi ad avere il digitale terrestre, la classica prova che come sempre siamo anche i primi a prenderlo nel culo.
    Il mio vicino cinese ha un'antenna che capta direttamente Tele Confucio, 24 ore non stop live from Pechino, di meditazione trascendentale all'involtino fritto primavera.

  6. metropoleggendo dicono:

    nonnetto sarà un fan di travaglio

  7. #4 per non dire del troppo spesso dimenticato Studio1Test2.

    exanonimo: i meccanici le hanno consigliato il codefer sony superdigital da 9000 euro?

    metropol: mi sa anche a me.

  8. rafSblog dicono:

    si chiama digitale terrestre mica a caso..è terra terra..puro esercizio per le dita!

  9. exxxanonimo dicono:

    No, sono i meccanici di fiducia, i meccanici anziani del negozietto sotto casa , che per sopravvivere comprano una ventina di CODEFER da Mediaword a 19,9999 euro cad e poi li rivendono agli anziani della zona a qualcosa tipo 29,99999 euri incluso il montaggio.
    Non tutti gli anziani, purtroppo,  hanno il privilegio di abitare vicino al Confuso, ma tutto sommato va bene anche così.

  10. utente anonimo dicono:

    e tutte le videate di dhalia (o dahlia o dalhia o daliha o daliah?) che ti dicono che devi pagare per vedere?
    frank

  11. utente anonimo dicono:

    Ultimamente mi succede spesso che andando a trovare un qualsiasi parente, aquisito e non, di qualsiasi fascia d'età, mi ritrovo a sistemargli sta faccenda del decoder.

    Tutte le volte ho trovato che insieme ai decoder vendevano un cavetto extra dell'antenna (da 6-7€) che serve solo per vedere ancora l'analogico (direi cosa inutile) e danno un maschio-femmina, così non lo puoi usare invece del normale maschio-maschio. Poi mi trovo decoder senza prolunga scart, o con una prolunga di 10 cm, che devo mettere il decoder a penzoloni a fianco ai tv, o cavi d'antenna stravecchi che appena si smontano a toccarli.

    Ma il meglio è spiegare a chi non riesce a capire, che per "mettere sul 5" non bisogna tenere premuto il 5 con tutta la forza finchè il televisore cambia… con alcuni decoder basta solo premere un'attimo.

    E quelli che hanno messo il girevole sull'antenna… Che gli fanno fare talmente tanti giri, sperando di prendere 20 canali inutilissimi in più…

    Insomma, non voglio più andare a trovare nessuno fino a ottobre dell'anno prossimo.

  12. utente anonimo dicono:

    Sarebbe bello saltare a piè pari questa tecnologia… per abbandonare definitivamente la TV!
    La TV come “mezzo” è morto e questi sono gli ultimi rantoli prima del trapasso. Per quanto la pigrizia umana riesca sempre a superarsi e spingersi oltre nuove frontiere, il futuro (prossimo) della “veicolazione di contenuti” è Internet: è l’utente che “crea i contenuti” (andandoseli a cercare), anche se questo lo obbliga a faticare un pò di più. L’unica cosa che terrà in piedi il sistema televisivo nel breve termine saranno i vecchi (over 60) e i bambini sotto i 10 anni. E’ molto verosimile che quelli che guarderanno ancora la TV saranno “ghettizzati” alla stregua di poveretti (e analfabeti, culturalmente parlando).
    Vi capita mai di accorgervi che nell’ultima mezz’ora avete fatto zapping sempre sugli stessi canali, pur non essendoci nulla di interessante e fare fatica a spegnerla…? Non lo trovate già un buon motivo per spegnerla e non riaccenderla MAI più??

  13. utente anonimo dicono:

    Non è che ne compreresti uno anche per me, di quegli affari da 19,9 periodico Euro?

    Massimo

  14. utente anonimo dicono:

    Il governo è attentissimo a una piattaforma scadente e già obsoleta come il digitale terrestre… Ovviamente a danno di internet, che è la vera fonte di libertà per tutti…

  15. utente anonimo dicono:

    Ho notato che dove nn è ancora arrivato il digitale (tipo da me) la qualità della tv si è abbassata. Nn sarà mica uno stratagemma per far apparire il digitale migliore rispetto all'obsoleta antenata?

  16. utente anonimo dicono:

    Ieri ho cercato di spiegare a mia madre (che vive in una zona dove il digitale terrestre neanche a pagarlo 99,999 dollari – e che quindi vive di sola parabola) che ha 81 anni, come mai RaiNews24 si è messa a trasmettere solo notizie sportive: "Che nel mondo non succede più niente di meglio?", mi ha detto…
    Però devo dire che da vecchia maestra di altri tempi, non ci ha messo poi molto a capire che ormai sono in pochi a decidere cosa devi vedere ed a che prezzi. Quasi quasi le regalo un pc ed una connessione veloce ad internet.

  17. gramuglio dicono:

    populismo a sfare.
    la televisione va solo spenta e mai più riaccesa (a parte stasera che c'è la finale della puppa e il secchione).

  18. utente anonimo dicono:

    Ora sul digitale l'ennesima complicazione: il colore del bollino.Ma vi sembra normale che mia nonna per vedere la tv debba star a riconoscere un bollino??Qualcosa di più facile no??

  19. zauberei dicono:

    Eh
    ma io ora quando accenno il due col decoder quello dice che un' c'è campo.
    Come il telefonino!

  20. utente anonimo dicono:

    Io la spegnerei per sempre proprio per programmi cm La pupa e il secchione! -.-'

  21. utente anonimo dicono:

    tra un pochino per vedere dei programmi in TV dovremo chiedere la grazia a S.Gennaro: dobbiamo fare i conti con DTT,Tivusat,oscuramento dei canali sul digitale, ecc..Ma dove andremo a finire..che intervenga il garante senza favorire sempre gli stessi e non noi consumatori!

  22. giusto, è una vergogna! aridatece i televisori in bianco e nero!

  23. utente anonimo dicono:

    Invece di passare al digitale si poteva fornire una connessione wireless gratis a tutti. Quello era un passo avanti.

  24. exxxanonimo dicono:

    Sìììì Confuso cosa mi ha ricordato !  i televisori in bianco e nero senza telecomando ! con RAI2 che all'inizio trasmetteva dalle 5 del pomeriggio alle 11 di sera ! e per il resto del tempo c'era il logo della RAI fisso ! e berlusconi andava alle medie e non sapevamo nemmeno chi fosse ! nè lui nè mediaset ! sììììììììììììììììììììììììììì

  25. exxxanonimo dicono:

    mi scusi Confuso nella foga le ho dato del "tu"

  26. utente anonimo dicono:

    A Milano e dintorni c’è chi si è rivolto ad antennisti (l’uscita del tecnico, secondo quanto spiega il Codacons, non dovrebbe superare mai i 50 euro) ed esperti: «Ho problemi legati all’antenna – reclama Gianfranco – e chi ci ha guadagnato sono stati i commessi che mi hanno venduto il decoder e che per 20 euro sono venuti a casa mia a installarmelo. Le spiegazioni del manuale erano troppo complicate».

  27. utente anonimo dicono:

    se il problema fosse solo x gli anziani,adesso co sta cosa del bollino e dell'HD sarà un problema x tutti riuscire  a vedere un pò di tv!!!

  28. exxxanonimo, che non ricapiti mai più, per favore.

  29. scrivana dicono:

    io e l'anziano abbiamo reagito allo stesso modo alla sparizione del due.

  30. debostrange dicono:

    io ho la tv seminuova con il decoder già incorporato
    ma il due non lo vedo più lo stesso.

    questo è culo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *