LA CONSUETA RUBRICA DI CONSIGLI PRATICI PER L’ESTATE

Cari lettori, benvenuti alla consueta rubrica di consigli pratici per l’estate.

All’approssimarsi delle vacanze, una della maggiori preoccupazioni degli umani è rappresentata dai furti. Le valigie, la casa, l’auto parcheggiata all’aperto. E’ giusto, è normale. Le persone in viaggio non lasciano mai incustodite le valigie. Non possiamo lasciarle mai sole, ‘ste povere valigie. Né in treno né in vista nel bagagliaio, né sotto la pensilina della corriera. Ci si dà i turni per fargli la guardia, ci vuole sempre qualcuno che le stia a guardare, onde evitare che ce le fottano.

Lo stesso dicasi per la macchina: essa dovrà starsene da sola in mezzo alla strada per due settimane, giorno e notte nella viuzza deserta, in balia del primo malvivente che passa. Per non parlare della casa: oddio, sbarriamo porte e finestre, chiudiamo tutte le serrature, accendiamo l’allarme, alziamo il ponte levatoio. In sintesi, c’è quest’ansia della rapina.

Ebbene, amici belli, ecco un metodo sicuro per sfuggire a tanta angoscia. Non occorre ostacolare il ladro: meglio scoraggiarlo. E consigliarlo. Mi spiego. Sulle valigie basta lasciare un’etichetta, un cartello con sopra scritto:

"Caro borseggiatore, rientro ora dalle ferie, sono andato un attimo ai bagni della stazione a far pipì; queste sono le mie valigie, ma lei le lasci in pace. Dentro troverebbe solo mutande usate, vestiti sporchi e il mio spazzolino da denti. Soldi non ce ne sono: li ho portati con me al cesso, nel portafoglio. Si rivolga a qualcun altro più facoltoso. Grazie della comprensione, e arrivederci."

Sull’automobile abbandonata basterà esporre un biglietto ( "La presente vettura si rompe spesso, beve come un tombino, perde olio e non viene revisionata da dieci anni"); di fronte alla porta dell’abitazione di città, un avviso ("Gentili saccheggiatori, prima di scassinarmi l’appartamento sappiate che non possiedo nulla, l’unico oggetto di valore qui all’interno è il frigorifero ma portarlo giù per due rampe di scale sarà per voi impresa assai disagevole e poco redditizia. Piuttosto, andate dal vicino di casa: rientra a metà settembre, è ricco, tiene i gioielli nei cassetti e mi pare abbia una cassaforte a muro in camera da letto dietro il quadro dei fiori").

E così via con il resto. Un avvertenza in bella vista funziona meglio. Il ladro eviterà una fatica inutile. Vi sarà persino riconoscente.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

37 Responses to

  1. utente anonimo dicono:

    e sul blog cosa lascerà scritto per non farselo fottere..?

    stu

  2. E chi sarebbe così fesso da rubare un blog?

  3. utente anonimo dicono:

    E per non farci fottere il cervello da Berlusconi?

    Si potrebbe mettere un cartello nella zona del nostro cervello dove entrano le notizie… “Attenzione, persona che non puó votare in quanto sprovvista di arti superiori”… oppure “Tempo perso, immigrato senza diritto di voto”…

    Ma quello é furbo e non si lascerebbe trarre in inganno da simili tranelli da due soldi…

  4. nonsonocostante dicono:

    anche i vicini saranno riconoscenti? :D

  5. utente anonimo dicono:

    Sig. Confuso, suggerisca alla dirimpettaia di mettere un post-it giallo sulla Luis Vuitton, con scritto che è falsa….

  6. diamonddog dicono:

    C’è uno in America che ha venduto il blog per 19 milioni di dollari.

    Quante stronzate ci avrà scritto per tirare su il prezzo così?

  7. Uè, piano con le parole.

  8. #5: ottimo suggerimento. :)

    nonsonocostante(#4): non credo, ma a noi non importa, giusto?

    #4: e temo non sia interessato ai cartelli.

  9. lofoten dicono:

    Noi nel camper dormiamo sbarrati per paura che ci spruzzino dalle finestre il gas narcotizzante per poi entrare e derubarci.

    E anche perchè non sopporterei l’idea che qualche sconosciuto possa vedermi con la mia adorata canottiera bianca e sdrucita, ma tanto tanto fresca.

    Però io ogni tanto apro un pochettino per respirare anche se lui mi dice chiudiiii che ci addormentano e ci fregano soldi e cellulari, ma mannaggia perchè non li mette dentro il rotolo della carta igienica? comunque io chiudo subito anche perchè nelle aree di sosta autostradali, scusino l’espressione, il puzzo di piscio dei camionisti è terribile.

  10. Ma scusi, anche se vi addormentano col gas narcotizzante poi come fanno a entrare? Dai finestrini?

  11. lofoten dicono:

    Ma Confu§o, mica bussano che ci vuole uno sveglio per aprire!

    Spruzzano il gas dalla finestra aperta e i poveretti che dormivano, dormiranno più profondo, riescono ad aprire la portiera del camper come quella di una macchina e ti svaligiano il camper senza neanche risparmiare le mutande usate e le mappe stropicciate che io non le so piegare mai.

    Però noi abbiamo messo un cavo d’acciaio da maniglia a maniglia, ma lui non vuole lo stesso che apro la finestra perchè dice non ci sta niente che uno da fuori allunga la mano, ti prende per i capelli mentre dormi anche senza gas narcotizzante e ti dice dammi tutti i soldi e i cellulari. Per questo io consiglio a chi deve comprarsi un camper che non scelga quello col letto basso accanto alle finestre.

    p.s. comunque io di notte la finestra la apro lo stesso e mi do pizzichi per tenermi sveglia e con uno specchietto controllo che non arrivi qualcuno, ma è una roba di pochi minuti, tanto per cambiare l’aria.

  12. diamonddog dicono:

    Ammazza Lofoten, che vacanze stressanti.

    Ci sono due alternative per risolvere.

    1) restare a casa a vedere casablanca e la guerra lampo dei fratelli marx

    2) passare armi e bagagli nelle forze del crimine e togliersi tutte le ansie.

  13. lofoten dicono:

    Vabbè anche la domenica ai giardinetti con 40° all’ombra andava meglio…

  14. utente anonimo dicono:

    ragazzi mi state facendo sghignazzare! :)

    Grazie a tutti e in primis a lei Sor Confuso!

    Golden

  15. stelledzucchero dicono:

    ma allora, queste bolle di sapone?

    un biglietto anche accanto all’ombrellone mentre ci si fa il bagno. Non si sa mai, meglio scrivere “l’unica cosa di valore sono gli strass di swarowski sul MINI-bikini di mia moglie. quindi dovreste rapire lei. bhè, inutile nascondervi che mi fareste un bel favore”

  16. utente anonimo dicono:

    Conoscete la commedia “Fumo negli occhi”? E’ la storia di una famiglia che finge, per l’occhio sociale, di essere ricca e in estate informa i vicini della partenza per le vacanze. In realtà i poveretti stanno barricati a casa, con porte e finestre sbarrate, senza poter fare alcun rumore, proprio perchè tutti li immaginano chissà dove. Sino a quando non entrano i ladri, anch’essi convinti della ricchezza della famiglia, e li trovano tutti lì a parlare piano e far luce con le torce.

    Morgana

  17. diamonddog dicono:

    Ma quale commedia?

    Io ho dei parenti che fanno esattamente così!

    Non rispondono neanche al telefono e poi millantano vacanza caraibiche.

  18. Strato2006 dicono:

    E in compenso, ci sono fior di vicini che vivono a pane e acqua in catapecchie decrepite e sotto il materasso tengono i miliardi…

  19. ivyphoenix dicono:

    a parte la denuncia nei tuoi confronti dal vicino di casa per istigazione a delinquere ai topi di appartamento, dopo che per davvero gli avranno scassinato la cassaforte

    ;-)

  20. sPARTICOLARI dicono:

    Non funzionerebbe… ne sono certo.

  21. taxand dicono:

    Grazieeee. Domani parto per le vacanze: preparo subito i biglietti!

  22. utente anonimo dicono:

    vi consiglio il metodo sperimentato dalla mia amica Viola all’uscita da un traghetto in Grecia: appoggiata un attimo la valigia si è vista sorpassare da un energumeno che tentava di rubare la sua valigia..peccato per l’incauto ladro che la valigia in questione pesasse 60 kg..dopo pochi passi la ha abbandonata ed è fuggito! Quindi invece dei cartelli fate valigie moolto pesanti e viaggerete sereni!

  23. Strato2006 dicono:

    A me tutti i vicini consegnano le chiavi quando vanno in ferie, perché sanno che i ladri le passano a ritirare da me, così gli possono svaligiare la casa senza scassinare infissi e serramenti vari…

  24. #22: giusto. Metteteci dentro i sassi.

    taxand: buon viaggio, e occhio al portafogli.

    sparticolari: guardi che è un metodo sperimentato.

    ivyphoenix: ma quello è ricco di famiglia, cosa vuoi che gliene importi.

    Morgana: pure io vivo esattamente così, ad agosto.

    stelle (15): dica la verità, questa l’ha presa dalle Spigolature delle Settimana Enigmistica.

  25. profondoblog dicono:

    ma allora perchè nonostante all’ingresso delle banche ci siano cartelli che dicono che il personale non ha le chiavi della cassaforte che è a tempo, i banditi continuano a fare rapinee a chiedere le chiavi della cassaforte e a spazientirsi perché questa non si apre subito???

  26. lofoten dicono:

    26.

    Anch’io vorrei una risposta a questo quesito.

  27. diamonddog dicono:

    Beh, perchè tutti sanno che le banche di solito mentono.

  28. Profondo (#26) guardi che le chiavi ce le hanno eccome, provi a entrare in una banca sparando in aria, vedrà quante chiavi spuntano fuori.

  29. utente anonimo dicono:

    sparando serrature sig. ckonfuso?

    firmato ckf

  30. zauberei dicono:

    Signor confuso buongiorno!

    Allora, un nanetto:

    Conosco un tipo che a Napoli ha lasciato la macchina con un cartello “non c’è manco l’autoradio!” diceva per scoraggiare i ladri.

    Al ritorno ha trovato solo un altro cartello “l’autoradio ce la mettiamo noi”.

    Io opto per il look sgarrupo: per esempio la macchina è antica e nun ze lava, e le valige sono quelle che ho vinto coi punti giesse.

    E poi ci ho i gesti apotropaici.

  31. Strato2006 dicono:

    Quella dei sassi nelle valigie mi fa venire in mente quando, tantissimi anni fa durante una camminata in montagna, abbiamo messo alcuni macigni nello zaino del classico cuginetto terribile, re degli scassapalle: se l’è portato sino in cima senza fiatare (e sì che stupido non è…)

  32. lofoten dicono:

    Stratos sta cosa la devo fare anch’io con il nostro compagno di escursioni che va sempre avanti e poi quando lo raggiungiamo si mette pure a sbadigliare per quanto ci ha aspettato.

  33. Zauberei (#31), quanta saggezza: da sempre opto per il “look sgarruppo”, come dice lei, e funziona: nessuno mi ha mai rubato nulla. Però a volte la polizia mi ferma per strada e mi chiede i documenti, vabbè.

    Ckf (#30): eh? what? Io non capire.

    Lofoten (#33): quel tizio lì lo conosco pure io, dev’essere un tipo di escursionista assai diffuso. Che cosa avrà da correre, poi.

  34. Strato2006 dicono:

    Due bei sassi da 5kg l’uno e vedrete come resterà nel gruppo…

    ;)

  35. utente anonimo dicono:

    ckaro sig. ckonfusa, m ckiedevo se entrando in bancka bisognasse sparare serrature, x far uscir fuori milioni d ckiavi… o ckosa bisogna sparare?

    firmato ckf

  36. utente anonimo dicono:

    Io ci lascio la nonna che non ne vuole sapere di levarsi dai piedi neanche per 15 gg.

    Vi assicuro, meglio (o peggio?) di un pittbull!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *