CONTRO IL DECLINO DELLA CORDIALITÀ NEI RAPPORTI UMANI PER STRADA

Amici, una breve osservazione socioantropologica a margine della quotidianità: è ora di combattere la triste tradizione italica del malcostume nelle strade. No, non le mignotte: parlo del traffico. E’ una vergogna. Avrete notato anche voi come le nostre genti abusino di male parole quando sorgano piccole controversie: un linguaggio, una gestualità, una maleducazione indegna di un paese nobile e colto come il nostro.

Faccio un esempio: poco fa, viaggiando a tutta velocità a bordo della mia simpatica vettura, poiché ero in ritardo mi son visto costretto ad accelerare sulle strisce, correndo così il rischio di arrotare un incauto quanto anziano pedone. Ebbene, costui non solo non mi ha chiesto scusa di aver comunque attentato, seppur involontariamente, alla franchigia della mia già costosa assicurazione. Ma ha persino cominciato a urlare termini irripetibili, il cafone. E che sarà mai. Sono pure riuscito a scansarti, mica ti ho ammazzato. E se hai paura delle auto, stai a casa, o vai vivere in campagna, non in città.

E non è tutto. Quando suono lungamente il clacson al principiante sulla macchina marchiata scuola guida davanti a me, spesso il di lui docente si sporge dal finestrino facendomi segno di passare con la mano. Ma il suo gesto è deciso, scortese, quasi rabbioso. Insomma, ci resto male. Perché tanto rancore? E perché non andate ad insegnare da un’altra parte anziché intasare le pubbliche vie? Maleducati.

La casistica è ricca: per dire, mi capita sovente di lasciare la macchina sui passi carrai o davanti alle saracinesche di garage altrui. Sapete com’è, succede: questa è l’era delle urgenze e della fretta, non sempre ho il tempo di cercare un vero parcheggio. Magari devo risolvere una commissione, magari le commissioni diventano due, in mezzo ci prendo un caffè al bar, quattro chiacchiere con la cassiera, la lettura del giornale, eccetera. Nulla di divertente, anzi. E tuttavia, quando torno sul luogo della sosta, dopo ore e ore, mi capita di trovare il proprietario del garage che protesta furiosamente per la lunga attesa. E mi copre di contumelie, bestemmie e minacce verbali o persino fisiche.

Insomma, in giro c’è troppa gente che urla, si lamenta, strepita, eccede del turpiloquio. Eppure basterebbe poco per essere gentili. Che peccato.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

68 Responses to

  1. Strato2006 dicono:

    ma vaffanculo!

    ;-)

  2. lofoten dicono:

    Ma porca la miseriaccia.

    Ogni volta che faccio bancomat c’è sempre il cretino di turno che deve uscire dal posteggio e io, che ho regolarmente parcheggiato dietro di lui, coi soldi ancora da contare, la carta che deve ancora uscire, lo scontrino che non voglio abbandonare, e devo pure guardarmi alle spalle dai rapinatori, e devo stare attenta che non ci sia una microcamera nascosta a riprendere il mio codice pin, gli urlo gentilmente di aspettare e quello che fa? Mi insulta pure, lo stronzo.

  3. lofoten dicono:

    Una volta ho parcheggiato che l’autobus non poteva passare e si è creata una fila pazzesca che quando sono uscita dal negozio e ho visto tutto quel bordello non la finivo più di ridere e la gente scuoteva la testa per dire è una pazza quella.

  4. cptuncino dicono:

    non è che il docente dell’autoscuola le ha fatto vedere il terzo dito vero?

    Perchè nel caso quello è un simbolo pagano conosciuto da pochi in realtà anche se utilizzato da molti (a mio avviso con ignoranza)…magari una volta lo spiego meglio!

  5. cptuncino dicono:

    Comunque è fortunato se ancora non le è capitato il ciclista con il pantalone strettissimo (aerodinamico) che la supera a destra

  6. cptuncino dicono:

    Lofoten…ma lei conta i soldi che le escono dal bancomat?

    ma davvero?

  7. utente anonimo dicono:

    io invece non capisco proprio, ci si lagna che c’è la crisi e poi alle 7 e 30 del mattino di un qualsiasi giorno feriale eccoli tutti lì, in macchina, ad intasare la A4 e io che bestemmio perché devo andare al lavoro e questi perdigiorno non hanno niente di meglio da fare che andare in autostrada, e io faccio tardi ogni mattina, ma che andassero a lavorare!!!!

  8. Bravo #8, è quel che dico anche io! Anche tu sulla A4?

  9. cptuncino dicono:

    Volete che parliamo di quando invece c’è da tornare a casa e son tutti per strada? anche se mi rendo conto che è troppo facile…

  10. profondoblog dicono:

    W le biciclette con le massaie ultracentenarie ricoperte di borse della spesa che oscillano di qua e di là per la strada, sui marciapiedi, in contromano… ! Fantastiche!

  11. Sì, soprattutto quando gli si infila la ruota nei binari del tram. Che risate.

  12. utente anonimo dicono:

    Io ho trovato estremamente maleducato l’autista dell’autobus che non riusciva a passare in quanto la strada era bloccata dalla mia macchina in doppia fila (l’avevo lasciata lì, giusto quei cinque-dieci minuti necessari a ritirare la bambina dall’asilo) e ha iniziato a suonare come un pazzo e quando sono salita in macchina miha anche insultata. Incivile.

  13. utente anonimo dicono:

    caro personalità, che dire, hai ragione, le strade si affollano di cafonazzi e nulla si può contro le male parole e i gesti volgari. Pensa che io per tai motivi ho preso a girare su due ruote, così posso superare a dx e a sx le auto di maleducati e buttar loro addosso le mie cartacce, per ripicca

  14. utente anonimo dicono:

    io invece non capisco i ciclisti che mi passano in continuazione prima a destra e poi a sinistra e magari si scartano pure la caramella e mi buttano la carta sul parabrezza.

    meno male che sono molto veloce ad aprire la portiera giusto quando mi stanno passando a fianco.

  15. ruzzo (#15), bravissimo, pensa che io uso le stesse sacrosante misure di rappresaglia (il lancio di oggetti in movimento) contro quei bifolchi incivili dei motociclisti. Esclusi i presenti, s’intende.

  16. Abigail83 dicono:

    Una volta stavo prendendo un panino al bar e ho parcheggiato all’imbocco di un parcheggio (vuoto), perchè era quella la posizione più comoda per arrivare al bar con mezzo balzo. Mentre ero lì dentro, attendendo che il mio panino fose pronto, giunge un energumeno urlante che mi strilla di spostare immediatamente la mia macchina dall’imbocco del parcheggio *___* Si è alterato ulteriormente quando gli ho chiesto di attendere che giungesse il mio panino. Che modi, mamma mia °__°

  17. lofoten dicono:

    Da noi abbiamo il motociclista intelligente che per passare da un viale all’altro usa il semaforo pedonale come un vero e proprio pedone.

    Stupido chi non lo fa.

  18. lofoten dicono:

    Stasera esco con la mia pandina e il kalashnikov messo per lungo sopra il freno a mano.

    Dite che ci va?

  19. Strato2006 dicono:

    Lof tu scherzi, ma io il martello da geologo ce l’ho per davvero nel bagagliaio … ti dirò che è ottimo per farsi strada tanto nelle formazioni calcaree quanto nelle fiancate degli altrui Cayenne, o nei crani se trattasi di ciclisti …

  20. lofoten dicono:

    Stratos, il martello da geologo ce l’ho anch’io nella tasca dello sportello, ma per davvero.

    Vuoi che non debba trovare martellando martellando un bel fossile?

  21. Strato2006 dicono:

    Nel senso che te la prendi con i vecchietti? Massì, per la scienza questo ed altro …

  22. Strato2006 dicono:

    A questo punto, stasera esco a prelevare dal bancomat direttamente con la ruspa … e vediamo chi mi grida se parcheggio in doppia fila!

  23. lofoten dicono:

    Hai tanti soldi che vai al bancomat con la ruspa?

    Accipicchia e io che ci vado col borsellino.

    Notte, và.

  24. diamonddog dicono:

    Io una volta ho tirato fuori dal finestrino la mano per fare le corna a uno.

    Lui però era un rapper e l’ha presa bene.

  25. utente anonimo dicono:

    La mano?

  26. giarina dicono:

    ma dove vivete? qui da noi se arroti un anziano vinci un puffo. io ho gargamella e quattrocchi. avevo vinto anche il puffo pittore, ma me l’hanno tolto ché non era un vero anziano, quello arrotato.

  27. cptuncino dicono:

    Voi lo avete il vecchio col cappello che guida la uno?

  28. Strato2006 dicono:

    Sì, una volta guidava la Ritmo e oltre al cappello ci aveva la sciarpa, anche d’estate …

  29. utente anonimo dicono:

    stratos, come sarebbe dire “una volta”? il nonnetto con la ritmo, il cappello, la sciarpa e gli occhiali modello rag. filini che sfrecciava in autostrada a 15 km/h l’ho appena sorpassato stamattina!

  30. Strato2006 dicono:

    Allora esiste ancora! E’ un mito, anzi un’istituzione! Dove abito io c’è un tizio (deve avere 230 anni o giù di lì) che gira con una Lancia Flaminia tenuta in modo maniacale. Se te lo trovi davanti per le nostre stradine non arrivi più. Cosa sarà, euro meno15 o euro meno16?

    E io a preoccuparmi del catalizzatore, delle cinture posteriori, del BOLLINO BLU (che sulla Ka gialla di mia moglie fa tanto Chiquita) …

  31. cptuncino dicono:

    ma avete votato?

  32. utente anonimo dicono:

    La performance migliore del vecchio col cappello resta comunque quando è in coda al semaforo davanti a te. Scatta il verde, tutti partono, lui aspetta un pochino a partire, poi si avvia pianissimo, tu sei dietro di lui e imprechi perchè il verde non dura in eterno, finalmente arriva al semaforo, lui passa col giallo all’ultimo momento, tu non ce la fai, il semaforo è di nuovo rosso.

  33. utente anonimo dicono:

    Ma quanto sono maleducate certe mamme quando vengono fuori dal portone col passeggino avanti (e loro in accompagno) e se la prendono coi poveri motociclisti come me che usano il marciapiede per bypassare la coda di auto …che gente!

    Lu

  34. Strato2006 dicono:

    E quelli che mi strombazzano col clackson quando stringo le entrate a sinistra andando in contromano e a velocità mooolto sostenuta? Ma cosa pensano, che io abbia tempo da perdere?

  35. giarina dicono:

    io sono la vecchia col cappello che guida contromano la panda col volante sotto il mento.

  36. utente anonimo dicono:

    Me ne è capitata un’altra. Ho tagliato, a velocità leggergemente sostenuta, la strada a una tizia in bici, non l’avevo vista perchè stavo parlando al cellulare… ci credete se vi dico che si è incazzata? Mi addirittura urlato dietro!

  37. utente anonimo dicono:

    Sino ad oggi tutte le volte che trovavo una macchina parcheggiata in doppia fila che mi impediva di uscire strombazzavo il clacson all’impazzata e urlavo epiteti contro tutti coloro che si avvicinavano, indipendentemente dal fatto che fossero proprietari o meno del mezzo. Ma da oggi, grazie al sig. Confuso, ho capito che non si fa così. Quindi, d’ora in avanti, quando mi troverò in codesta situazione farò la seguente:

    Andrò al bar più vicino (perchè è lì che di solito si trova lo/la sbadato/a guidatore/ice) sfodererò il mio miglior sorriso e mentre lui/lei sorseggia il caffè io ordinerò una bella tisana, ci intratterremo in un’ interessante conversazione sul clima e sulla scomparsa delle mezze stagioni e poi gli/le pagherò il conto.

  38. lofoten dicono:

    Prima o poi ucciderò quello che mi strombazza dietro quando mi fermo davanti alle strisce pedonali per fare passare un pedone.

    Penso di conficcargli la punta del triangolo nella tempia destra.

    Oppure potrei spaccargli in 4 l’astragalo con un colpo di cric.

    E se gli infilzassi nelle gengive l’angolo sinistro della tasca in plastica rigida dove tengo il pass per la zone A+B?

  39. lofoten dicono:

    Uncino, tessora, ti ho votato…

    p.s. perchè ti sei nascosta dietro il nik personalitàconfusa? è questo che dovevo votare vero?

  40. lofoten dicono:

    Anche questo 43 che mi scagazza sta roba anche sul mio blog dopo che ho appena finito le pulizie.

  41. cptuncino dicono:

    come dice il mio fidanzato Lofoten cara “What else?!”

  42. cptuncino dicono:

    a me uno in moto una volta mi ha quasi inchiodato sopra…stupida io che attraversavo sulle strisce…lo sanno tutti che è meglio di no

  43. cptuncino dicono:

    una volta uno con il porsche gli ha tagliato la strada a mio papa in una rotonda (mio papa aveva la 127) mio papa non ha frenato apposta e gli è andato addosso

  44. cptuncino dicono:

    una volta io ho preso un paletto verde col culo della macchina in retromarcia…tutti mi prendevano in giro ma non hanno capito che a me quel paletto proprio mi stava sul gozzo e cercavo solo ‘occasione per farlo fuori

  45. cptuncino dicono:

    una volta per fare un dispetto a una buca ho fatto fuori un semiasse (o il semiasse…non so come si dice)

  46. cptuncino dicono:

    una volta ho visto in un film che non mi ricordo quale che mettevano le banane dentro al tubo delle macchine e allora una volta io ho preso delle banane e …no dai questa è fuori tema

  47. cptuncino dicono:

    Una volta mia zia ha fatto un frontale brutto brutto lei con la uno verde bottiglia e l’altro era la vetrata della coop…era domenica mattina

  48. cptuncino dicono:

    Una volta un gatto di notte si è spiattelato sulla macchina nuova di mio cugino in corsa…siccome gli ha fatto un brutto bozzo mio cugino poi per tutta la notte è andato in giro a cercar gatti da stirare

  49. cptuncino dicono:

    oh ma la gente in rollerblade per le strade c’è anche da voi?

  50. lofoten dicono:

    da noi ci sono le moto ape che quando girano non mettono la freccia anche perchè non le hanno più e ci devi stare alla larga perchè quelli che le guidano sono ubriachi dalla mattina.

  51. lofoten dicono:

    Una mia amica ha il vizio di dire quando guida “ma guarda sto stronzo”.

  52. lofoten dicono:

    uno che conoscevo ha passato tutta la notte a rompere i fari delle alfette che vedeva perchè il padre della sua ragazza aveva un’alfetta e aveva proibito alla figlia di uscire con lui però non so se sono fuori tema forse sì.

  53. lofoten dicono:

    Una volta ho agganciato un sacchetto della spazzatura e me lo sono portato fino al centro città e i vigili mi hanno preso la multa per conferimento fuori orario dei rifiuti

  54. lofoten dicono:

    E’ difficile scrivere qualcosa di sensato quando c’è uno che ti trilla con msn e digita “e poi ti ci vorrebbe uno che ti desse la crema spalmandola dolcemente io lo so fare bene sai”.

  55. lofoten dicono:

    Però che carino ti ha chiamata signorina…

  56. cptuncino dicono:

    già era vent’anni fa

  57. lofoten dicono:

    Ora vado che devo andare in Calabria col camper.

    Vi prometto che in autostrada getterò le bottiglie vuote dal finestrino e lancerò pane duro sul tettuccio di tutti deficienti che tengono lo stereo a mille.

    Se qualcuno mi vuole salutare e vuole un mio autografo, stasera dormo ad Oliveri.

    Loffy

  58. utente anonimo dicono:

    #53: mi farebbe la cortesia di avvisarmi per tempo quando suo cugino ha intenzione di uscire in macchina? grazie di cuore

  59. utente anonimo dicono:

    volevo dire #52, guarda che scherzi ti fa lo spavento….

  60. #64: lei è un gatto, vero?

  61. jame dicono:

    …una volta, attraversando le strisce pedonali, sono morto.

    sono stato investito dal pulmino dell’ikea che andava a 120 all’ora.

    non ho avuto la forza di dirgli niente.

    jS

  62. utente anonimo dicono:

    Il 10 Maggio 2008 in occasione della Fiera Internazionale del Libro si svolgerà a Torino il III RaBlò, l’unico Raduno Bloggereccio aperto a tutte le piattaforme e ai loro amici. Il tema di quest’anno è “Ci salverà la bellezza”, se non hai già altri impegni sai dove trovarci.

    napolino

  63. utente anonimo dicono:

    io quasi quasi vado anche in quelli dove sono di un’altra piattaforma per dispetto…

    Capitana

  64. Strato2006 dicono:

    Ma a quelle due là che hanno postato commenti in doppia, tripla e quadrupla fila, ci si può urlare qualcosa?

Rispondi a Strato2006 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *