L’INTERVISTA

L’intervista fra blogger(un blogger che intervista un altro blogger) un tempo era un genere letterario – si fa per dire – molto in voga nel nostro piccolo universo ombelicautoreferenziale. Qui alcuni esempi d’epoca. Poi tale moda è scomparsa: ora i blogger preferiscono concedere interviste ai soli quotidiani o alle tv. E’ un peccato: l’intervista tra blogger rappresentava un allenamento retorico divertente, svolto secondo regole precise. In genere il blogger intervistante adulava l’intervistato che a sua volta si scherniva in un cesello di complimenti, falsa modestia e timidezza. Cose del tipo “Sei  bravissimo”, “Grazie, troppo gentile, anche tu”.  Chi frequenta i blog da un po’ di tempo lo sa.

Detto questo. Pochi giorni fa un gentile sig. Gianni mi ha domandato un’intervista da pubblicare non in prima pagina al Corsera ma sul suo blog. Naturalmente ho  accettato. Ma con sua sorpresa ho messo da parte tutta l’attesa umiltà per dar sfogo a un sano esercizio di arroganza. Ne pubblico alcuni stralci qui di seguito. I testi delle domande sono suoi, scritte in blu.
 
Prima di tutto: mi prostro di fronte a una celebrità dei blog. Tu che hai raggiunto i 1.000 contatti al giorno sei per me, povero sfigato, un idolo da venerare. Mi prostro e puoi passarmi sopra con la tua automobile.
Cafone maleducato, sono molti più di 1000, sono decine di migliaia anzi milioni, miliardi di contatti al giorno. Alzati e vammi a parcheggiare la rolls royce che ho lasciata in doppia fila, così cominciamo con questa benedetta intervista”.

Parlami del tuo blog, di quando è nato e del perché ci scrivi sopra.
No.

Allora racconta chi sei, che lavoro fai e cosa ti piace fare nel tempo libero.
Sono un latifondista miliardario, vivo di rendite. È dal XI secolo avanti Cristo che nessuno nella mia famiglia lavora. Nel tempo libero dormo, passeggio in vestaglia per il parco della mia villa, leggo romanzi ascoltando musica classica barocca.

Nel tuo blog parli della quotidianità e metti in disparte politica, tv, eccetera. Tutte cose che alimentano molti blog: perché questa scelta?
Non mi occupo di politica: è una materia volgare. Possiedo molti televisori, e di modelli grandi e costosi, ma il mio innato disprezzo per il resto della società mi impedisce di accenderli. Li ostento come meri soprammobili di lusso, spenti.

Dimmi due blog che vale la pena leggere.
Due sono troppi, me ne viene in mente solo uno, e non è il tuo. Indovina qual è? Esatto, il mio.

Hai scritto un libro: quante copie hai venduto e soprattutto è un bel libro?
E’ un libro unico nel suo genere: si tratta del primo libro nella storia a non aver venduto neanche una copia. Neppure una. Un record. Ed è oramai introvabile: delle ultime due copie miracolosamente sopravvissute al macero una si trova nel salotto di casa mia esposta in un teca di cristallo, l’altra è ancora al macero dove però si rifiutano di bruciarla perché non vale il prezzo del millilitro di kerosene necessario alla combustione. Aspetta, questo però non scriverlo.

Quali sono le tre cose per cui vale la pena vivere?
Me stesso, il mio blog e la mancata lettura di questa intervista.

Qual è il tuo post migliore?
Tutti i miei pezzi sono egualmente eccezionali.

Raffica di domande veloci. Dimmi chi è il tuo comico preferito.
Io. Sono una persona spiritosissima, arguta e molto intelligente.

Cibo preferito?
Il cuore di chi mi vuol male.

Libro preferito?
Il mio.

Ho letto di come ti è venuta l’idea per il nome del blog: chi sono i vincenti nella vita e chi i perdenti?
Il vincente – l’unico vero vincente – sono io. I perdenti siete tutti voi che dovete piantarla di chiedermi interviste ma limitarvi alla vostra vera funzione ossia inginocchiarvi al mio passaggio e farvi il segno della croce.

Gioco della torre: Delitto e Castigo o Cronaca Vera?
Cronaca Vera non lo ho mai letto, di chi è? Adelphi?

Pennac o Benni?
Ignoro entrambi. I tascabili Feltrinelli sono roba da pezzenti. Evito di comprarli.

Tortellini o lasagne?
Non conosco questi piatti, non mangio cibi da plebei.

Politica o antipolitica?
Monarchia teocratica assoluta con me nel ruolo di faraone.

Fatti una domanda, datti una risposta.
Domanda: Cosa pensi di quelli che ti chiedono "Fatti una domanda e datti una risposta"?
Risposta: Non posso rispondere, il mio ceto proibisce l’abuso di violenza verbale.

Posso adorarti?
No.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

52 Responses to

  1. Abigail83 dicono:

    Altro che interviste doppie delle Iene…!!!

  2. Intravedo nel tuo commento un riferimento alla pop culture televisiva che come ben sai qui è mal tollerato. Péntiti e citami Zygmunt Bauman, per favore.

  3. Strato2006 dicono:

    Ma la scelta deve rimanere per forza tra questi due estremi???

    Misericordia …

    ;-))))

  4. Strato2006 dicono:

    Zygmunt Bauman (Poznan, 19 novembre 1925) è un sociologo britannico di origini ebraico-polacche. Dal 1971 al 1990 è stato professore di Sociologia all’Università di Leeds. Sul finire degli anni ottanta, si è guadagnato una certa fama grazie ai suoi studi riguardanti la connessione tra la cultura della modernità e il totalitarismo, in particolar modo il nazionalsocialismo e l’Olocausto.

    Ovviamente da Wikipedia … all’ultimo minuto, postato il commento, avevo paura che te lo fossi inventato …

    ;-)

  5. cptuncino dicono:

    sticazzi…

    pardon mi è scivolato!

    Io non lo sapevo che personalità confusa fosse così tollerante con gli scellerati, lo avessi saputo lo avrei intervistato anche io!

    parola mia!

  6. Abigail83 dicono:

    Grazie strato2006, mi hai salvata dal recuperare la citazione.

    Chiedo venia, signorconfusochemaltolleralapopculturetelevisiva ^^

  7. Strato2006 dicono:

    Prego Abigail83, e io che avevo paura di aver fatto una figura da pirla …

    Confù, ho lanciato una sfida: faremo tutti a gara a farci passare sopra dalla tua Rolls. Chi riesce a farlo per più volte vince la possibilità di intervistarti, stando in ginocchio sui carboni ardenti con uno scorpione in bocca.

    Che ne dici?

  8. stranigi0rni dicono:

    io mille contatti li faccio per ognuno dei mille commenti che ogni mio post scatena.

    anche ora. mentre stai leggendo qui, i tuoi 1000 diventano i miei mille. ho dovuto truccare shinystat per far risultare 30 contatti al giorno. ma è che sono umile, ecco perchè.

  9. cmalox dicono:

    confu§o, ma sei kattivissimo!

    Malfoy dei Serpeverde ti fa una pippa, per dire

  10. lofoten dicono:

    So che “ioeilmiopc” e “Pazzo Materazzi” sono diventati saponette per il bagno della tua servitù.

    E’ vero?

  11. RondoneR dicono:

    ti sei salvato per un soffio sulle LASAGNE. Ormai anche per un sano passeggiatore libero da proletari lavori e bassezze politiche, possono, ahilui, diventare KILLER…

  12. utente anonimo dicono:

    io appoggerei un’evenutale candidazione al ruolo di monarca, mi sembri in linea con il re sole ti dovrebbe venire naturale e spontaneo regnare :)

    red

  13. utente anonimo dicono:

    E’ così candido il nostro Confu§ionario I…

    Zizzì Lò

  14. LaStefy80 dicono:

    Diventa il nostro faraone così evitiamo pure le elezioni…

  15. Strato2006 dicono:

    Quoto LaStefy80, brava! Questa sì sarebbe la fine di una piaga … a quando i lavori per il nuovo parlament … ehm, la piramide?

  16. diamonddog dicono:

    L’acquario dove nuotano i blogger adoranti dove lo tieni, dietro una controparete?

  17. Ok ma niente piramide. Un cono. Un grande cono di pietra.

    Lofoten (#11): no, li abbiamo usati per i consueti sacrifici umani. Hanno urlato un po’, ma poco.

  18. orsodingo dicono:

    Anch’io sono un blogger. Merito un intervista!

    Ho chiesto al corriere della sera: mi hanno denunciato. Il giornale della mia città era pure disposto a dedicarmi un trafiletto a patto che gli comprassi 7 paginoni di pubblicità. Il mio vicino di casa ha liberato i cani non appena ho suonato al campanello e mia madre mi ha scambiato per un testimone di geova.

    Come si fa?

  19. LadyBianca dicono:

    più cattivo no? mi domando quanti chili di yogurt ingurgita al giorno messere.

    ;P

  20. cptuncino dicono:

    Orsodingo in God we trust!

  21. Orsodingo, ti intervisto io. Cominciamo: fatti una domanda e rifiutati di rispondere.

  22. utente anonimo dicono:

    Che prestigioso blogger!

  23. utente anonimo dicono:

    Quando torni porta il detersivo per i piatti.

    E stasera tocca a te.

  24. PICCHU dicono:

    Io sono vecchio stile. Quindi. sei un grandissimo!

  25. laislabonita dicono:

    Del libro non ne era rimasta una copia al cimitero?

  26. utente anonimo dicono:

    orsodingo: forse sua madre non ha tutti i torti, dovrebbe perdere l’abitudine di attaccarsi al campanello di casa alle 7.30 della domenica mattina.

  27. faxebinder dicono:

    effettivamente le blogstar 1.0 come te sono una razza in via d’estinzione.

    andrebbero tutelate

    e dovrebbero studiarvi all’universita

    se vu

  28. faxebinder dicono:

    se vuoi mi lascio intervistare da te.

    non ho un cacchio da dire ma tanto nessuno se ne accorgerà

  29. vale1982 dicono:

    Ho letto quest’intervista anche da Gianni.

    Da lui la macchina parcheggiata in doppia fila è una porsche …

    Avevi dimenticato che la rolls royce l’aveva presa l’autista per accompagnare l’amministratore???

    http://valefugata.blogspot.com

  30. Saiph dicono:

    risposte ineccepibili :)

  31. vale (#32): questa è la alternate take, direbbe Miles Davis.

    faxe (#32): D’accordo, cominciamo: fatti una domanda e indovina la risposta.

    faxe (#31): andrebbero imbalsamate.

  32. kj dicono:

    Confù, non starai esagerando..?

    -___-

  33. utente anonimo dicono:

    Facciamo così: io mi dò una risposta (mentalmente) e tu indovini la domanda (sempre mentalmente) …

  34. cptuncino dicono:

    io ho già indovinato la domanda (ma non la suggerisco al Sor Confuso giuro)

  35. faxebinder dicono:

    #36

    se il mio blog non piace, è semplice basta non leggerlo, cliccare sulla crocetta in alto a destra prego.

    non ho offeso nessuno, quindi pretendo rispetto… pezzente… un blogger di famiglia…

  36. lofoten dicono:

    Ti darei ciaffate a due a due finchè non fanno dispari.

  37. Strato2006 dicono:

    Ci sono anche delle alternative:

    1. darne una sola, ma tale che tra due giorni lo arrestano per eccesso di velocità;

    2. come sopra, ma lo arrestano per vagabondaggio;

    3. come sopra, ma fornendolo di pagnotta (quando smetterà di girare, avrà fame …)

    … ma CHI bisogna ciaffare, se è lecito saperlo?

    :-)

  38. utente anonimo dicono:

    #40: io la sto leggendo da un computer mac, non riesco a trovare la crocetta in alto a destra di cui lei parla

  39. utente anonimo dicono:

    Ma non starai mica perdendo colpi eh?! … Un intervista è bella ma mi fa uno strano effetto vederla qui.Non è da te ecco tutto. :D

  40. lofoten dicono:

    Il Confu§o le merita tutte.

  41. utente anonimo dicono:

    Per poco quell’ henry potter del secondino non mi sgamava per le urla che ho fatto! Che cazzo di intervista è? Provate ad intervistarmi che vi sbrano tutti! Cosa vi potrò dire? Che potevo stare meglio? Che potevo avere una cella un po più confortevole? Che il pasto lo vorrei un po più sostanzioso? Ma non fatemi incazzare!

  42. jame dicono:

    …avrei un sacco di risposte da farle..

    jS

  43. Strato2006 dicono:

    … ma sei sicuro che poi lui domandi?

    G

  44. Fabioletterario dicono:

    Confusamente tuo… :-PPPP

  45. akiro75 dicono:

    1000 contatti al giorno! uau!

    io ne faccio 10, 8 sono sempre io e gli altri 2 sono amici o spider 8D

  46. utente anonimo dicono:

    Ehi, avrei io una domanda da porLe… perché ha eliminato dal Suo blog il contatore di ShinyStat quando i mille contatti sono iniziati inesorabilmente a scendere?

  47. profondoblog dicono:

    ma quando si subiscono le interviste, si guadagnano dei soldi o li guadagna solo l’intervistatore?

  48. utente anonimo dicono:

    completamente d’accordo sui tascabili feltrinelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *