CITTÀ

Ovvero, sfatiamo la maldicenza sulla vita di città, che invece è un luogo tranquillo e silenzioso, ognuno si fa i fatti suoi, stiamo qui tutti vicini tutti assieme, di giorno e di notte ma in santa pace. Oddio qualche eccezione c’è.

Per dire. Proprio adesso la coppia dell’appartamento a fianco sta inscenando una lite furibonda in stereofonia, le pareti sono di cartapesta e si sente tutto parola per parola: da ore entrambi minacciano l’altro di divorzio o almeno di andarsene a dormire sul divano (e allora andateci, così la smettete di rompere l’anima al prossimo).

Il tizio del piano di sopra ha invitato la solita ghenga di amici fighi, si ritrovano tutte le sere a vedere la partita (io non lo so, non me ne intendo: ma c’è una parita ogni sera dell’anno?). Fanno il tifo, commentano ad alta voce (“Dai dai dai!” “Tira imbecille”, “Ma nooo!”), si pestano tra loro, qualcuno a volte suona porta la trombetta. Quando c’è un gol aprono le finestre e urlano per farcelo sapere. Fino a che la parita, viva la madonna, finisce. Poi però si guardano tutto il dopo Maurizio Mosca e poi tutto Biscardi, ad altissimo volume. E il salotto è proprio sopra la mia camera da letto.

La pensionata della casa di fronte sta tutto il giorno pensosa alla finestra a fumare, in continuazione. A qualsiasi ora: all’alba, a pranzo, a notte fonda. Non puoi sbagliare: apri e lei lì. Ho provato a salutarla per metterla in imbarazzo ma niente, è rimasta a fissarmi, muta. Forse è imbalsamata e i figli si son dimenticati di riportarla dentro. Forse è un manichino. Nel dubbio, ho dovuto mettere i rinforzi alle tendine del bagno perché ogni volta che ero lì a farmi gli affari miei mi sentivo osservato, non è bello uscire dalla doccia o sedersi sulla tazza con una pensionata che ti guarda. Nemmeno se è dall’altro lato della strada. E manco saluta, per di più.

Per finire, il baretto all’angolo. Un ritrovo di morti di fame che di sera si ubriacano di grappini e poi non rimangono all’interno, no: escono in strada per cantare a squarciagola. Ho provato a chiamare il 113 ma quando è arrivata la polizia non li ha arrestati né gli ha detto di star zitti che c’è un tipo qua sopra che rompe i coglioni. I poliziotti hanno fatto amicizia con gli avventori, e si son messi pure loro a bere i grappini e poi a cantare all’aperto. E per aumentare il casino lasciavano provare la sirena della volante al più sbronzo. Ho pensato di chiamare altri poliziotti ma meglio di no, lasciamo perdere.

E infine un viavai di ambulanze, camion dei pompieri, un autobus che continua a passar qua sotto sgommando (secondo me fa il giro dell’isolato e basta, però 24 al giorno), automobili che suonano Eros Ramazzotti a palla coi finestrini abbassati, motorini senza marmitta, cani idrofobi che cagano sui marciapiedi.

Ma insomma, a parte questo, tutto è tranquillo, quieto. Si sta bene. Ah, che pace.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

49 Responses to

  1. sw4n dicono:

    Il mio vicino di casa, ovvero l’uomo nudo sul balcone a qualsiasi ora del giorno e periodo dell’anno, batte di gran lunga la tua pensionata fumosa…

  2. Abigail83 dicono:

    La tizia che abita sotto a me è una pazza furiosa. Ho imparato i nomi dei suoi figli dalle sue urla, 283718189189289 volte al giorno *_*

  3. lofoten dicono:

    Prova con 15 gocce di Lexotan.

  4. diamonddog dicono:

    Sei mai stato sopra una festa di “chicanos”?

    No?

    E allora che ti lamenti…..

  5. Spiegati meglio, non so neanche come son fatti, ‘sti chicanos. Cosa sono? Una cosa tipo i tacos, le patatine?

  6. HelMaedb dicono:

    Io ho avuto lo stesso problema col bar sotto casa. Abbiamo chiamato i poliziotti, ma poi è venuto fuori che tutti gli agenti si erano fatti la barista.

  7. lofoten dicono:

    Io non ho mai avuto problemi coi vicini. Tranne una volta quando qualcuno ha bruciato le loro macchine e sono usciti da casa in pigiama urlando.

  8. utente anonimo dicono:

    sono combattuta tra il divertimento di leggere i tuoi post, e la briga di leggere dei post così lunghi…troverò mai una soluzione al dilemma?

  9. #9: è un bel problema.

    D’ora in avanti, scriveremo solo post di tre righe. Va bene?

  10. utente anonimo dicono:

    Dove abito io è anche peggio, cerco di studiare e subito le mie vicine iniziano a prendersi a secchiate perchè hanno caldo… poi si rodono perchè con la maglietta bagnata se non hanno il reggiseno si nota subito…

    se hanno freddo è anche peggio, cercano compagnia con la quale scaldarsi e non trovandola vengono sempre rompere le balle a me che non ne voglio sapere!

    Poi si incazzano e cercano di accalappiare tutti gli uccellini che hanno la disgrazia di passare accanto a noi…

    Io di coinquiline ne ho 67. Se ne volete una vi regalo anche 1 kg di mele in omaggio.

    -Z-

  11. IRI dicono:

    per fortuna la mia stanza è silenziosissima perché da sul patio interno, al massimo si sente la vicina del piano di sopra quando parla al telefono sul balcone con la cognata e le racconta delle sue sedute spiritiche

  12. utente anonimo dicono:

    Per non parlare della mia vicina che fa la radiografia alle mie buste della spesa..nascosta (secondo lei!)dietro una tenda trasparente!

  13. utente anonimo dicono:

    Io ho le idee chiare, dopo avere sognato la città per anni, mò sto a Roma.

    Appena posso, fra pochi anni, fuggo dalla città. Per qualche teatro e opportunità non vale la pena fare la vita in un casino a 24 ore dove ti perdi dieci anni per l’inquinamento e ti impili nel traffico per minimo un’ora ogni giorno.

    Ossequi alla padrona di casa.

    Morgan

  14. ByronCorner dicono:

    Mi complimento con Lei per l’ottima capacità di sintesi. Il ritratto che Lei ha appena tracciato con così abile maestria è veramente l’immagine stessa del tipico quadretto italiano contemporaneo. In altre parole possiamo pur dire, senza timore di offendere nessuno, che questo paese affonda veramente nella merda più totale. Buon fine settimana.

  15. utente anonimo dicono:

    Certo che in un Comune piccolo si sta meglio..

    Anche se abito in centro paese, sopra un semaforo e il via vai di motorini e auto urlanti Ramazzotti assomiglia molto al vostro.. In più se vogliamo aggiungere a 10 metri vicini con tutti gli animali che riuscite a immaginare, soprattutto pavoni che gridano notte e giorno.

    Ah, la vita in campagna!

  16. badgi dicono:

    Voglio andare a vivere con Z!

  17. TheCherryBitch dicono:

    I miei vicini sono nella norma. Il vecchietto che crede ancora di vivere con la propria moglie defunta e che guarda discovery channel a tutte le ore del giorno a volume altissimo. Distiamo un condominio eppure so tutto sulle tartarughe delle Galapagos. Gli altri sono arabi e a loro piace urlare nella loro lingua, che udita da persone italiane sembra un misto tra schiarimenti di gola incatarrata e starnuti.

    Ah e poi c’è una certa Primula a cui piace parlare con il cane, vestirlo e/o farlo andare in bicicletta. Pensa che sia suo figlio forse.

    Comunque i tuoi post sono sempre bellissimi, e più lunghi sono più mi diverto.

  18. cybbolo dicono:

    bisogna prendere sempre il lato positivo delle cose: io, per esempio, quando abitavo in un vicolo buio, avevo sempre qualche coppia che trombava sotto le mie finestre.

    Ho fatto i soldi affittando il loggione finestra e caricavo anche il prezzo dei pop corn.

    Tu potresti diventare un bravissimo tiratore, per esempio, esercitandoti sulla vecchia imbalsamata con fucile a piumini.

    vedi che c’è sempre una positività?

    sennò sai che palle il tresette col morto vero a villa serena?

  19. profondoblog dicono:

    eddaaaai in fondo non lo tengo così alto il volume della tv quando c’è il calcio!!!!!

  20. logan7 dicono:

    Se non ci fossero le pareti sottili come carta velina, sai che palle.

  21. saltuari dicono:

    Eddai, confuso. Questo ricordo risale agli anni ottanta. Ormai che c’è rimasto che ascolta ancora Eros Ramazzotti a palla (e ci seiiiiiii, adessooo tuuuuuuuu)

  22. utente anonimo dicono:

    Tutta colpa delle pareti di cartoncesso. Coibentate gente, coibentate…

  23. spungola dicono:

    Io ho un campionario di vicini di casa fuori di testa. Vogliamo parlare della chiattona in costume dorato che prende il sole in giardino?Che panorama…

  24. mutandeecalze dicono:

    Senti…senza offesa, ma la smetti di ciabattare quando vai su e giù dalla camera da letto al bagno?

  25. FrankoT dicono:

    …personalmente non ho i vostri problemi.. bhè ovviamente a parte il vecchietto che al piano di sopra guarda i porno a massimo volume, la bambina accanto che piange continuamente e i genitori che per calmarla, giustamente, urlano, e il simpaticiZZimo violinista che fa le serenate dalle 14:00 alle 20:00 esattamente sotto la mia finestra..

    ..ma per il resto davvero, non ho di questi problemi…

  26. lofoten dicono:

    In questo istante il mio vicino di casa mi aggiusta il puntamento della parabola…

  27. brule dicono:

    ma anche in paese è così. che vorrà dire?

  28. ziotony dicono:

    Pensiamo alla rovescia:

    Ma se i vicini fossero lontani non potresti lamentarti del fatto che ti scassano la minchia?

    Se la vecchia signora incallita fumatrice rispondesse ai tuoi saluti e ti mandasse ogni giorno un bouchet di rose rosse saresti più contento?

    Se chiunque può vedere quello che stai facendo in bagno la colpa forse è dell’architetto che ha progettato la casa oppure è perchè hai tolto e tende per lavarle e poi non l’hai mai fatto (a proposito la camera da letto e per caso collegata ad una web-cam?).

    Se i poliziotti si fanno i grappini vuol dire che detestano i super alcolici stranieri,quindi sono dei buoni patrioti che incentivano l’economia italiana.

    La sirena, infine se la fanno provare agli amici, vuol dire che non sono gelosi.

    Vediamo l’aspetto positivo delle cose. Sono giunto alla convinzione che sia una buona cosa che mia moglie continui a lamentarsi delle mie scarse prestazioni sessuali. Comincerò a preoccuparmi quando non si lamenterà più.

  29. lofoten dicono:

    Sei favoloso zio Tony.

    zia Lò

  30. Ellen80 dicono:

    La mia ex vicina di casa, mi svegliava alle 3.00 di notte urlando al cane che era ora di andare a stendere la biancheria. Allo sguardo perplesso di quest’ultimo ( un mastino napoletano, n.d.r.) lei si metteva a gridare a 180 decibel: “Ma parlo arabo?” “Rispondi, parlo arabo?”

    Nel mentre, nell’appartamento di sotto, quattro allegre persone ballavano la tarantella ubriachi e facevano la gara dei rutti, alla quale cercavano, invano di far parteciapre anche un ignaro chiauaua.

    Voglio vedere se hai ancora il coragio di lamentarti ;-)

    Ellen

  31. utente anonimo dicono:

    mio Dio, ma allora non c’e’ scampo: casino sulle strade per l’week end e casino a casa…. La soluzione e’ vivere a Marsala e non a Milano, mio cara Pers…..

    nel pross. post dacci qualche suggerimento per farla finita o Maestro di Vita….

    PaolaGi

  32. Luckyna dicono:

    Da me, la vicinarompiballe sono.. IO, visto che il mio cane, ogni volta che suonano, fa un casino del diavolo..!!

    Ma, porello, che vuoi fare?!! :)))

  33. sciroccata dicono:

    io di fronte ho un campetto da calcio. se nessuno gioca, c’è pace massima.

    altrimenti, sono ulula da bestie a decibel assurdi.

    ah, la pace.

  34. lofoten dicono:

    So che a Marsala siete stra ricchi…

  35. utente anonimo dicono:

    La mia vicina è talmente attenta a cosa faccio che non inserisco più l’allarme. Non ne vedo l’utilità

  36. IlaLuna84 dicono:

    Buahahaha! :D però devi ammettere che può essere divertente spiare la vita degli altri e inventare per loro delle storie…vabbè, magari preferiresti dormire. Ma son dettagli, orsù! :D

  37. ninna_r dicono:

    Non so se sia più inquietante la pensionata o le macchine che suonano Ramazzotti…

  38. lofoten dicono:

    sempre su a lamentarti…o giù?

  39. utente anonimo dicono:

    ma scusa?!?!? e la coppia che tromba con la donna che urla quasi fosse frustata dove la metti!?!?

  40. sporealvento dicono:

    Fuori tema: senti, ma i link formano una sagoma, no? Non ho capito se è un profilo o un prospetto a metà.

    Il dubbio mi attanaglia.

  41. Non è un profilo, è puro astrattismo senza senso, credo. :)

  42. utente anonimo dicono:

    caro badgi,

    DioDassi che ti capiti di prendere 1 bel dì il mio posto!

    -Z-

  43. utente anonimo dicono:

    Per capire l’ultimo post m’è toccato rileggere Z e badgi. Uff, non mi interessa, scambiatevi tra voi. Torniamo a noi ( voi state fuori ). Nella casa di fianco un’impresa multietnica, Marocco Romania Albania sta rifacendo l’intonaco. Non si intendono, ognuno parla la sua lingua, è tutto un fare e disfare. Dopo giorni però io li capisco, e senza spiare, li sento anche a finestre chiuse. Per accelerare la fine del lavoro mi offrirò da interprete.

  44. sarmigezetusa dicono:

    un l’avevo capito mica che tu abitavi in santo spirito

  45. Tutto il mondo è paese, signora mia.

  46. PerfidoAmore dicono:

    la cosa peggiore secondo me è Eros Ramazzotti sparato a mille dai subwoofer della macchina dell’ennesimo tamarro che deve passare proprio nell’attimo in cui mi sto per addormentare e allora mi risveglia e io rimango nel letto bestemmiante.

    Poi però mi consolo e penso ke poteva andarmi peggio.

    Poteva svegliarmi con i Finley.

    talvolta nella sfiga,mi sento fortunata.

  47. sempervivum dicono:

    gesù gesù… Anch’io dovrei scrivere dei miei vicini…Ma poi perchè ce l’hanno tutti con te? Sei così simpatenero…Mah!…roba da matti!

  48. click here dicono:

    portercabletoolssale” Porter Cable Tools Sale I want to thank for the

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *