SVOLTA EPOCALE

Ho un’importante comunicazione da darti: abbiamo sbagliato tutto. Ma sì, io e te ogni giorno ci chiediamo perché non abbiam successo nella vita, per quale motivo non caviamo il becco di un quattrino, come mai siam ridotti in questo stato. Te lo dico io, la spiegazione è fin troppo scontata: siam troppo buoni. Siamo persone educate, gentili, indulgenti, modeste. Non riusciamo a litigare, facciam fatica ad alzar la voce, non siam capaci di sopraffare il prossimo. Siam gente pavida, o pigra, abbiam le nostre debolezze, e per amor del quieto vivere ci si arrende, si lascia correre, insomma proprio non ce la si fa. E così, senza nemmeno accorgercene, soccombiamo.

Ma è ora di fare un piccolo sacrificio, e di cambiare; io dico: ribelliamoci. Ovvero: impariamo a esser dei veri stronzi anche noi. O almeno, proviamo.

Da stronzi si sta meglio – è un concetto molto in voga e quotidianamente applicato nella città in cui vivo, una decadente metropoli del norditalia – sì, da stronzi si sta meglio, sembra un luogo comune eppure quanta antica saggezza popolare in queste parole: “Sii stronzo, e la vita ti sorriderà”. Dovrebbero farne un aforisma, dovrebbero scriverlo sugli almanacchi e sui calendari quale proverbio del giorno, dovrebbero scolpirlo sulle porte delle città e agli ingressi delle scuole. Ed è vero, non lo si può negare: guardati attorno, osserva le persone più ostentamente felici e realizzate (diomio, realizzate, che vocabolo orrendo, ma devi abituarti a questa nuova terminologia se vuoi diventare uno stronzo come si deve) – dicevo: guardati attorno, osserva le persone più ostentamente felici e realizzate, quelle che sorridono sempre, e vedrai che una sola caratteristica le accomuna: sono tutti una manica di stronzi. Senza offesa, eh? Anzi. E’ proprio questa la loro Forza, il loro Segreto.

E dunque, da oggi, imitiamoli. Mettiamo il naso fuori casa mostrandoci aggressivi. Sguardo truce, piglio arrogante, petto in fuori. E se qualcuno ci guarda un po’ male, per tutta risposta, ringhiamo: roar!

Certo, hai ragione. Se anche noi non-stronzi cominciamo ad far gli stronzi, al mondo ci saranno solo stronzi: evabbè, transeat. Ma è perciò inevitabile che prima o poi anche a te e a me, pur in questa nuova condizione di neostronzi, capiti fra i piedi uno stronzo, ma non uno stronzo qualunque, uno che era stronzo già prima di noi – uno stronzo allenato, o uno stronzo di prima generazione, ecco. E in tal caso, noi stronzi novelli potremmo aver qualche difficoltà, poichè l’esperienza, anche in questo campo, ha un suo valore.

Tuttavia, non dobbiamo cedere. Stiamo ancora studiando da stronzi e dobbiamo impratichirci, ma loro – gli ‘stronzi stronzi’ o ‘vecchi stronzi’, ossia quelli che stronzi lo son sempre stati – non debbono capirlo. Che pensino che siam della loro stessa razza, ovvero dei perfetti stronzi in origine, rotti a tutto. Oppure, e meglio: a loro, loro che stronzi son sempre stati, dimostriamoglielo: “sorpresa, vi abbiamo fregato, adesso siamo stronzi pure noi!”

E’ una giusta causa, merita addestramento. Avanti, iniziamo. Mettiti davanti allo specchio e convinciti, ipnotìzzati. Ripeti con me: io sono uno stronzo, io sono uno stronzo, io sono uno stronzo…

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

101 Responses to

  1. utente anonimo dicono:

    che lo stronzo sia con te!

    ca

  2. sì, ma absit iniuria verbis.

  3. utente anonimo dicono:

    certo, che vai a pensare! era un augurio per renderti maggiormente partecipe della loro Forza…

    ca

  4. Ti ho fregato, buonista che non sei altro.

  5. alec dicono:

    ohporcamiseria! è un po’ che mi alleno, ma mica è facile. non ci sono dei corsi serali privati? magari due anni in uno, o anche tre ? un corso on-line? un corso per stronzmaster con video tutorials?

    una volta diventato stronzo doc, non è che prendo a odiarmi, vero?

  6. Lenotedipoldina dicono:

    Grazie! Stamattina mi serviva davvero un consiglio di questo tipo. Anche se a dire il vero sono già 5 anni che sto studiando da stronza, ho preso anche ripetizioni, ma…niente, la materia sembra essermi ostile.

    Forse per imparare ad essere stronzi bisogna già esserlo un pochino di nascita, forse è un dono che arriva dall’Universo, forse una caratteristica genetica che si trasmette, o una tradizione familiare che si tramanda di generazione in generazione.

    Un po’ come fare i notai. Se non sei figlio di notaio hai voglia a studiare studiare studiare…notaio non lo sarai mai!!

    Che frustrazione, troverò mai il mio posto nel mondo????

    Paola

    Pluriripetente in stronzologia

  7. hidra dicono:

    io ci provo a dirmelo tutte le mattine, ma poi non mi riesce.

    povera stronza!

  8. babette dicono:

    Quando provo a fare la stronza mi sento una merda. Non è gratificante.

  9. matildapapas2 dicono:

    Ho letto da qualche parte che un vero scrittore è quello che riesce ad esprimere un pensiero comune, cose che tutti abbiamo pensato ma nessuno ha messo giù per iscritto.Insomma quanta verità nelle tue parole! Un saluto.

  10. spineless dicono:

    io sono uno stronzo / io sono uno stronzo / io sono uno stronzo … cazzo, ho sbagliato: ho confuso -ormai per abitudine- lo schermo del pc con lo specchio.

    devo ricominciare tutto da capo:

    sono uno str..

    2+2 = repetita iuvant

  11. utente anonimo dicono:

    data la posizione speculare delle nostre scrivanie possiamo ripetercelo a vicenda ogni mattina come training. mmm, bè pensiamoci… :)

  12. tuttoapostrofo dicono:

    come dice il buon capa:

    “sono troppo stitico per fare lo stronzo!”

  13. utente anonimo dicono:

    Ma “realizzate” in questo caso non è un verbo…

    Sono troppo stronzo forse?

  14. badgi dicono:

    A Stronzo! (sembra funzionare su di te…) :)

  15. utente anonimo dicono:

    Mi ricordo Ugo Gregoretti che diceva in una intervista: “…si, … abbiamo eduto i nostri figli ad essere solidali, modesti, ragionatori, pacifici… insomma ne abbiamo fato dei perfetti perdenti…”.

    Ma qualche stronzatellina la fanno pure i non stronzi. A volte basta talmente poco… girarsi dall’altra parte ad esempio.

    Ciao

    P.S.: personalità confusa però ti devo di’ la verità: vorrei tanto che più spesso ti “scoprissi” un po’ di più, uscissi un po’ più fuori dallo humor. Puoi sta’ tranquillo: so’ stronzo, ma ti assicuro che ci so’ gli iper-stronzi…

  16. Zephyr dicono:

    L’unico ambito in cui riesco ad essere stronzo è in automobile.

    Stamattina ho fatto incazzare una Stronza (con molta esperienza presumo) che arrivava a 200 all’ora lampeggiando stroboscopicamente. Da parte mia ho terminato il sorpasso che stavo eseguendo con moooolta calma, e quando lei mi ha superato le ho mostrato per bene il dito medio.

    Mi son sentito meglio.

  17. orsodingo dicono:

    l’altra mattina ho provato con le minacce: “guardi che io sono uno stronzo”

    e quello per tutta risposta “ah, ho capito cos’era che puzzava, allora…”

    Non funziona.

  18. utente anonimo dicono:

    Non c’è studio che tenga… purtroppo è nel DNA.

  19. keketi dicono:

    Volete diventare stronzi? Niente di più facile: vi iscrivete a un bel corso per mediatori linguistici e diventerete dei bravi stronzi poliglotti. A Ginevra c’è una scuola molto rinomata.

  20. LaDistratta dicono:

    Sì gran Maestro, se è questo che vuoi, mi impegnerò per diventare la stronza più stronzissima che c’è. E poi gliela faremo pagre a quelli! (eh?)

  21. utente anonimo dicono:

    Io ho provato a fare lo stronzo, ma un super-stronzo mi ha buttato con disgusto nel gabinetto. Mi sa che ci riconoscono comunque.

  22. ellenpeppers dicono:

    Per iniziare, provate a fare gli stronzi per conto terzi: è un buon escamotage per fare allenamento.

    Ma poi, comunque, resta la questione nonnismo…

  23. utente anonimo dicono:

    pruriginoseria (esiste il sostantivo?) moralistica, niente di più lontano dall’essere quello che ti prefiggi.

    anche solo il fatto che metti al centro ‘l’essere’ stronzo e non il sereno e proficuo ed in fondo unicamente rilevante ‘fare’ lo stronzo.

    non è questione di non percepire il senso di colpa (è sintomo di non so quale malattia mentale non provare senso di colpa), ma di essere più forte dell’odore dell’incenso e dell’inginocchiatoio.

    non vuoi fare lo stronzo… ti bei della superiorità morale di non riuscire a farlo.

    stee

  24. # 24: vero, tu però quando parli devi andare in giro con un interprete.

    #18, ORSODINGO: “Guardi che io sono uno stronzo!” è magnifica.

    #16 (il P.S.): Ha ragione, anche se io tutto sto humor continuo a non vederlo. Comunque faremo anche quello che dice lei.

  25. utente anonimo dicono:

    @x§

    se militesente, automunito e no perditempo, assumo te. già io non ne avrei le caratteristiche…

    avverto che sono (più che faccio la) stronza.

    stee

  26. beaticomerane dicono:

    io mi sono offesa.

    comunque stronzo in quel di roma pare voglia dire il contrario, ossia “ingenuo”, “scemo”. Ho avuto lunghe discussioni con un amico per questo…proprio non se ne veniva fuori

  27. utente anonimo dicono:

    Do’ i miei 2 cents alla causa: il mio ex mi ha mollato a fine vacanza dicendomi che non sono abbastanza stronza. Volevo chiedergli di rimanere insieme per aver ripetizioni, ma non mi e’ parsa mossa molto stronzesca.

    M.

  28. utente anonimo dicono:

    =P, mi sa che l’impegno sarà vano, personalitàconfusa. I più grandi stronzi non pensano sul momento minimamente di esserlo, più tardi possono forse ammetterlo facilmente a se stessi forse ma mai agli altri..

    io incomincio a fare la “scoccia”..

    Plè

  29. la ‘scoccia’? sarebbe a dire?

  30. melusina76 dicono:

    Parole sante. Con una buona dose d’impegno ci si riesce, prima o poi. Anche se il poi mi spaventa un po’. Che cosa dovrei dire alla vecchietta che mi guarderà dallo specchio tra 40 anni? Sei stata proprio una gran stronza?

  31. picccina dicono:

    Non ne vale la pena : uno si esercita, studia, pratica. Comincia la mattina a ripetersi il mantra ” sono uno stronzo ” e passa il tempo a comportarsi di conseguenza, sta quasi per convincersi di avercela fatta quando passa uno stronzo qualsiasi e gli danno la laurea honoris causa. Non è giusto.

  32. vInIle dicono:

    bisogna essere stronzi con gli altri stronzi… essere delle brave persone sì, ma non farsi pigliare per il culo!! Roar

  33. magicamentelena dicono:

    però che tristezza.

    Vuol dire che non ci sarà mai sulla faccia dellla terra uno o una gentile simpatico e ben educato.

    bah…

  34. MAGDALENE600 dicono:

    E’ vero che chi nasce rotondo non muore quadrato ma ad un triangolo rettangolo è lecito aspirare?

  35. MAGDALENE600 dicono:

    Cominciamo a fare un vocabolario dei verbi da usare per essere stronzi:

    Abbandonare

    Abbattere

    Avere

    Chiudere

    Cogliere

    Corrompere

    Deludere

    Dirigere

    Dirompere(?)

    Disfare

    Distruggere

    Emergere

    Erompere(!)

    Essere

    Evadere

    Fingere

    Friggere

    Irrompere

    Ledere

    Mettere

    Mordere

    Nascondere

    Opprimere

    Parere

    Persuadere

    Potere

    Prendere

    Pungere

    Ridere

    Rompere

    Salire

    Spingere

    Stare

    Tenere

    Togliere

    Torcere

    Uccidere

    Vincere

    Volere

    Volgere

    …………………..Sto studiando anche io, l’anno scorso mi han bocciato.

  36. viviani dicono:

    questo posto sul dover essere stronzi è veramente una stronzata! Avrei saputo scrivere mooolto di meglio… (pfui!)

    [sto andando bene..? ;) ]

  37. Lostfan dicono:

    Può essere molto d’aiuto se la notte dormite col seguente ritornello in cuffia http://www.youtube.com/watch?v=E6r3ySeyzD0

    In loop, ovviamente!

  38. Etellenie dicono:

    io non sono affatto stronza ma sono cmq felice perchè, magari non otterrò tutto, ma per quello che ho ottenuto non ho dovuto calpestare nessuno!!! :)

  39. ByronCorner dicono:

    Non è questione di essere stronzi, Xs. Non è quello il fatto. Il fatto è che bisognerebbe essere un pò meno stronzi. Si è stronzi quando si pensa di poter cambiare la realtà, quando si pensa di voler sostituire la realtà che esiste con quella che non esiste, quando ci si intestardisce sull’impossibile e lo si spara sempre addosso al prossimo, quando si ha una fede e la si pensa sempre come giusta. Quello sì che è essere stronzi. Ma essere pragmatici non è essere stronzi. Essere pragmatici vuol dire conoscere e rispettare le condizioni della vita. Se uno non le vuole rispettare fa a meno di rispettarle, ma non impone la sua opinione al prossimo. Questo è il grosso limite di molti idealisti e di molti intellettuali. L’idealista, il vero idealista lascia che sia il tempo a determinare l’importanza che nel tempo ha avuto la sua idea. Non ha fretta. Non cerca di allinearsi e non cerca il consenso. Con nessuno. Quella è la persona libera. Libera d’essere uno stronzo oppure no. Non importa. Libera, e tanto basta. Libera anche di scriverti questo post. Un saluto.

  40. utente anonimo dicono:

    Dialogo fra uno stronzo vero, uno praticante e un’onesto:

    – Cari Giorgetti e Rosetto, oggi vado e chiudo almeno tre contratti di cacca. i clienti più li freghi e meglio stanno – disse Parini, lo stronzo vero.

    – Che schifo, io i clienti non li frego, voglio che capiscano cosa firmano – replicò Rosetto, l’onesto – quando parla Parini, sento odore di stronzo, si sente la puzza.

    – Ma lui vende, tu al contrario fai pena… – Giorgetti aspirava a puzzare come il Parini.

    – Io mi accontento di quello che guadagno onestamente.

    – Ma il nostro capo no, lui vuole contratti, non principi etici. Io arriverò a vendere come Parini, costi quel che costi – sognava Giorgetti, il praticante.

    – Così puzzerete in due – disse ritraendosi l’onesto.

    – Allora vorra dire che il nostro diventerà profumo, perché saremo due su tre, mente la tua onestà minoritaria puzzera terribilmente. E tu sai quanto il nostro capo detesti la puzza.

    Adry

  41. utente anonimo dicono:

    vaffanculo te e il tuo blog di merda!

    (uff…nono, troppo difficile, mi arrendo subito e torno a pigliare le mazzate dagli stronzi veri…)

  42. utente anonimo dicono:

    Bellissimo testo.

    Penso che il tuo blog ormai abbia largamente superato il (decadente) macchia.

    Un unico tarlo.

    Glil stronzi stronzi hanno studiato una strategia “di sbarramento” già da qualche anno.

    In pubblico, appaiono buoni.

    (mT)

  43. keketi dicono:

    Verissimo. Sono perfettamente d’accordo con mT. Lo stronzo del post non è lo spaccone, lo sbruffone. Quelli li identifichi subito. Quelli pericolosi sono i classici “furbi”. Chi è il furbo? E’ quello che si maschera dietro un’apparente benevolenza, ma più profondamente manca di un’etica comportamentale. Gli interessa solo il proprio tornaconto. Spesso non tanto per il vile denaro, quanto per il controllo che può esercitare per gli altri. E’ una roba più sofisticata.

  44. utente anonimo dicono:

    Seriamente: purtroppo concordo con i due amici qui sotto.

  45. diamonddog dicono:

    In poche parole il Briatore o lo Sgarbi li conosci e li eviti, il Pierferdinando o il Francesco un pò meno…….

    (mT)

  46. diamonddog dicono:

    Quindi, per concludere il ragionamento oggi il vero KNOW HOW è “imparare ad essere stronzi sembrando dei buonuomini”.

    (mT)

  47. LeftBehind81 dicono:

    Ecco dove ho sembre sbagliato!

    Il nuovo motto da oggi sarà:

    Più stronzaggine per tutti!!!!!!

  48. utente anonimo dicono:

    Mi permetto di insistere: personalitàconfusa, perchè non ci parli di nuovo di velasquez o di storia dell’arte? a me piacque tanto il pezzo su velasquez… Con il tuo stile scanzonato e non saccente era interessantissimo… Personalmente trovo un certo rimedio e conforto alla stronzaggine viaggiando con la testa in altri posti…

    Vabbè..ciao e (se ricorre l’ipotesi) scusa l’invadenza…

  49. ovidionasone dicono:

    Eh no! Sono una merdaccia e non voglio mutarmi in stronzo.

  50. keketi dicono:

    Non è facile distinguere un “vero stronzo” in mezzo alla folla. Ci vorrebbe un macchinino tipo un rilevatore di stronzi, con una fotocellula che lampeggia quando ne arriva uno. Si potrebbe brevettarne uno.

  51. walpone dicono:

    il motto recita “il mondo è dei furbi”, pensai per un periodo il contrario, ossia: il mondo è degli idioti; da un po’ di tempo, invece, mi sono convinto che il mondo appartenga agli egoisti (siano idioti o furbi)

    bah..

    la leggo sempre con piacere

    buona vita, da stronzo, ma anche no

    walp

  52. utente anonimo dicono:

    mi pare appropriato ricordare qui una sacrosanta verità che ogni donna prima o poi ammette riguardo agli uomini: se non sono stronzi non li vogliamo!!!

    quindi, coraggio, uomini, studiate tutti con Xs!

    carla

  53. utente anonimo dicono:

    Eppure, sono convinta che gli stronzi non vinceranno e quindi non modificherò il mio modo di non esserlo.

    Non ho la pretesa di essere venuta al mondo per migliorarlo, ma non voglio contribuire, sia pure nel mio piccolo, al suo ulteriore disfacimento!

    E quando domani i miei nipoti si renderanno conto di dove sono capitati, voglio essere ricordata con affetto e stima e non come una stronza.

    Firmato: una nonna.

  54. utente anonimo dicono:

    ma le nonne non possono essere stronze per contratto (tranne che in beautiful/elisa di rivombrosa/telenovelas sudamericane etc.), al più un poco, ma affettuosamente rompicoglioni!

    che donnino tecnologico…peraltro da quando mio padre ha scoperto la rete non mi telefona più, solo Messenger.

    stee

  55. pedra82 dicono:

    oggi ho tentanto…mi sono detta sarò una vera stronza, allora salgo sul bus e mi prometto: bhe ora che ho trovato un posto a sedere non mi farò intenerire, non cerderò il mio posto, a nessuno:nè vecchette, nè donne incinte, nè malati terminali…come è andata?male…bocciata!

  56. IlaLuna84 dicono:

    Sempre detto, che per aver successo in tutti i campi bisogna essere stronzi! C’ho già provato, a ipnotizzarmi. Ma, niente. Non funzia.

    O sono già stronza, o sono destinata al fallimento totale! :D

  57. utente anonimo dicono:

    anche tu neocon? alla francese naturalmente

  58. utente anonimo dicono:

    ragazzi, tranquilli. lo stronzo non ha il savoir-vivre che avete voi.

  59. mariodesantiss dicono:

    al paese mio che poi è Roma “stronzo” vale anche nell’accezione di “fesso” (verso Napoli poi “strunz” credo sia usato solo in questa). MA non volevo fare filologia. Come romano trapiantato in una grande (insomma) metropoli del nord concordo sul fatto che quivi i cittadini si aggregano tra loro a partire dal loro essere stronzi, quasi compiacendosi di questo loro vestito firmato stronzani. ma volevo avvertire che: 1) se dici “siete stronzi” al club di stronzi che abita la città, lo stronzo sei tu 2) quando anche tu dovessi diventare stronzo come loro, loro non lo saranno più: sarai diventato veramente stronzo, anzi “strunz”, perchè quella comunità snob si sarà dedicata allo stronzismo più sottile, e assoluto: FARE DEL BENE, COMPORTARSI DA BUONI. Perchè essenza dello stronzo è sentirsi parte di un club esclusivo (ecco perchè nella grande metropoli del nord la vita sociale non esiste e l’essere cittadino coincide più o meno totalmente nel frequentare i locali giusti per l’aperitivo, cosi da far coincidere cittadinanza,lavoro e tempo libero in un’unica dimensione stronza). A quel punto però tu sarai veramente stronzo, secondo tutte le accezioni e a tutte le latitudini, in quanto sarai come meritavi out, fuori dal giro giusto. Regola numero uno dell’essere stronzi è infatti che NON TUTTI debbano esserlo, sennò che gusto c’è?

  60. fatanuda dicono:

    ti sei perso davvero!

  61. Mcmarano dicono:

    La vera sfida x§ non è l’omologazione,auspicabile o malsana che sia,ma piuttosto il portare avanti le cose in cui uno crede,approfondirle e cercare di diffonderle.

    Già gli stronzi sono tanti,e potenti;se questo substrato invisibile ma consistente dei “diversi” comincia a mollare così,e si iscrive al corso di stronzaggine allora è finita!

    Magari continuerai a non fare una lira,ma almeno potrai dire di essere coerente,con la coscienza a posto e libero dagli stretti abiti di un falso stronzo.

    Insomma meglio liberi che stronzi!

  62. ale1982 dicono:

    E’ proprio vero, da stronzi si sta meglio!ALE

  63. sagami dicono:

    Ok, è due giorni che ripeto il mantra…ma la situazione non è ancora cambiata.Dici che sono troppo frettolosa?! Non è che si può avere un disegno?!

    s.

  64. diamonddog dicono:

    Bella X$.

    Però una cosa la devi confessare.

    Dillo che quando qualcuno posta rispondendo alle tue “provocazioni” in modo serio e non ironico ti sganasci dalle risate alle sue spalle.

    Gente, X$ è un grande perchè ce sta a pijà tutti per il culo.

    Ma almeno non abboccate!

    (mT)

  65. violiz dicono:

    mA TUTTI così dubbiosi???, si nasce tutti stronzi, anche perchè spacchiamo nostra madre in due, e poi piangiamo noi. ergo siamo stronzi, solo poi, qualcuno ci resetta, ( tipo carletto nn tirare la coda al gatto, non picchiare la nonna ecc) e c’è chi ascolta quella voce e diventa buono,chi non l’ascolta e rimane stronzo. ora…NON credo che tutti i buoni di questo mondo, un giorno non abbiano commesso qualche stronzaggine?? andate a scavare nel cassetto delle cattive azioni, vedrete che ci sono. poche ma ci sono. quindi non dispero…posso essere una grande stronza, affinare la tecnica…questo si…

  66. utente anonimo dicono:

    Pfff…io vi dico solo che l’odio è ciò che puo salvare.Pensare di alzarmi la mattina e cautamente sforzarmi di respirare,anzi di nn respirare(ma nn funziona) sapendo però che ciò che nn mi va lo dirò e lo sputerò in faccia a chi ormai è troppo abituato a esser trattato come un pezzo di merda di gommapiuma…beh diventa una buona motivazione giornaliera. In senso lato l’odio ci salva.In senso ristretto ci fa andare avanti l’essere stronzi se non per casi eccezionali e vari ed eventuali.Set di coltelli o roncola?

  67. ellenpeppers dicono:

    #43 e 44: non è un problema riconoscere gli stronzi acclarati da quelli mimetizzati: puzzano entrambi. Basta usare l’stinto come naso… e a me x§ mi puzza un po’… ma forse è solo un bluff, mica uno stronzo doc.

  68. utente anonimo dicono:

    Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire.

    Chi è contento che sulla terra esista la musica.

    Chi scopre con piacere una etimologia.

    Due impiegati che in un caffè del Sud giocano in silenzio agli scacchi.

    Il ceramista che premedita un colore e una forma.

    Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace.

    Una donna e un uomo che leggono le terzine finali di un certo canto.

    Chi accarezza un animale addormentato.

    Chi giustifica o vuole giustificare un male che gli hanno fatto.

    Chi è contento che sulla terra ci sia Stevenson.

    Chi preferisce che abbiano ragione gli altri.

    Tali persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo.

    Jorge Luis Borges

  69. utente anonimo dicono:

    Grande post veramente.Meriterebbe il premio …STREGA.

    Max

  70. utente anonimo dicono:

    ahime’ è proprio cosi’!

    ma non esistono le pastiglie per diventare cattivi solo quelle per sedare la rabbia…..sighhhh

  71. sarmizegesuta dicono:

    io ho deciso di convincermi di averle azzeccate tutte.

    Colpa al Fato, e vita lieta.

    Fate così.

  72. Lathi dicono:

    Voglio essere una “stronza stronza” in una settimana, ce la faccio? @_@

  73. Lutherbell dicono:

    Hai messo il dito nella piaga.

    Che stronzo, Pertz…

    …..

  74. lventomarel dicono:

    sono proprio uno stronzo a non essere stronzo

  75. sw4n dicono:

    Non ho di questi problemi. Sono uno stronzo di successo, sor confuso…

  76. diamonddog dicono:

    Come dicevo un mio amico stronzo “l’importante è restare a galla”.

    (mT)

  77. Airid dicono:

    Vale sentirsi stronzi?

  78. LaLimpia dicono:

    Francesca Cacace docet.

  79. magicamentelena dicono:

    e basta con questa voglia di esser stronzi.

    STRONZI!

    ehehe

    :P (non fa ridere…)

  80. hidra dicono:

    stasera sono stata stronza.

    non me lo credevo… di essere testa di c**** così.

  81. kontrasto dicono:

    non c’è un commento dove non compaia la parola “stronzo”..

    allora, fessacchiotto!

  82. utente anonimo dicono:

    mi auguro che lo sfogo sia da addebitare ad un momento di “stronza lucidità”. io dico iniziamo a dirlo quando ce lo abbiamo strozzato in gola: sei uno stronzo, sei uno stronzo, sei uno stronzo…magari perderemo in base alle “loro” regole…ma ci sono le regole del gioco (leggasi: vita) e le regole NEL gioco…optiamo, come d’altronde abbiam sempre fatto, per le prime…è lì (mi auguro) la verità.

    ps: e poi vuoi mettere che boccata d’aria fresca per la nostra dignità!

    un saluto.

    stima.

    pace.

  83. utente anonimo dicono:

    okkei

    Maurizio è uno stronzo!

    adesso lui minimo mi deve ringraziare con una cena, giusto, confù? Se non lo fa è proprio uno stronzo… ops, che circolo vizioso…

    sarà quest’odor di merda eheh

  84. utente anonimo dicono:

    che manica di sfigati.

    e che outing di massa.

    vi verranno a prendere uno per uno, wannabes di merda che siete -e siete voi a dirlo.

  85. diamonddog dicono:

    wannabe? e ora che caspita c’entrano le spaisgherls?

    (mT)

  86. lofoten dicono:

    Andatevi a lavare la bocca col sapone. Stupidi.

  87. paturnalia dicono:

    Che succede?

    Cos’è un blog a lingua armata?

  88. sweetalexiel dicono:

    sto cercando di allenarmi bene e in questi giorni finalmente si vedono risultati concreti :) dureranno? Forse è meglio che continui ad allenarmi, non si sa mai…

  89. cristhina6000 dicono:

    buongiorno ho visto che hai vinto

    complimenti

  90. Fttixsonali dicono:

    ma essere stronzi è un problema di coscienza o di abilità?

    E quanta abilità occorre per mettere fuori uso la coscienza? O altrimenti, se fosse solo una mera questione di abilità: stronzi si nasce o si diventa?

  91. utente anonimo dicono:

    ehilà per.con. ma l’utente anonimo di prima ti ha fatto uscire dai gangheri..è stato VERAMENTE STRONZO forse con tocco d’ironia altisima o tocco di verità altissima – o le due cose assieme – mi chiedo se il vaffa di replica è da stronzi o da “stronzi”..

    mario ds

  92. Mutandastorta dicono:

    … Penso che bisogna smettere di piangerci addosso. E’ vero che ci sono parecchi stronzi ma è anche vero che siamo persone dalle facili illusioni!! Non si vive di ideali! Forza su, siate più assertivi ed aggressivi.

  93. utente anonimo dicono:

    tombola!

    ha ragione la mutanda qui sotto – che odio lo slip infilato in mezzo, eh? – più piangina ci sono più gli stronzi prosperano. E’ la zona grigia del nostro savoir vivre.

    Baci

  94. utente anonimo dicono:

    quasi 100 commenti e nessuno che abbia sbagliato a scrivere… “sbronzi”

  95. utente anonimo dicono:

    mi diverte di più non essere stronzo e spiazzare gli stronzi… e ridergli in faccia. qualche volta m’han quasi aggredito per questo.

    “una risata vi seppellirà”

    silamuerte

  96. Gemma dicono:

    E vero.La stuppidita,e le cose non bone sempre fanno via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *