Trasloco

Scusa l’assenza, è che sono in ballo con un trasloco. No, non ho cambiato lavoro, è proprio il trasloco di casa mia. Una disavventura da augurare solo ai peggiori nemici. La vicenda ha avuto inizio con il rogito (groan) e l’apertura di un folle mutuo miliardiario che finiranno di pagare i miei eredi nel 4020. Per l’ultima rata essi dovranno vendere la casa, ma son affaracci loro: nel 4020 prevedo di risiedere altrove (sottoterra o in cielo, o entrambe le cose, vedremo).

Scena 1: Anno 4019. Notte. Il giovane Confuso XVIII, di anni 1, russa nel suo lettino, ma viene svegliato da uno spettro:
– Uuh…
– …ciè?
– Sono il tuo trisavolo. Ricordati che domani c’è de pagare il mutuo.
– Utuo?
– La rata mensile.
– ‘Nsile?
– Ridi ridi, che ti pignorano il girello.

Il secondo passo è la preparazione della casa, ancora vuota, alla mercè di idraulici e elettricisti. Tutta personcine a modo, che quando gli chiedi un sopralluogo per il preventivo, chissà perché si presentano col passamontagna e una pistola in una mano. Nell’altra mano, il preventivo. Lì per lì non capisci bene, il preventivo non lo guardi neanche: quel passamontagna, con ‘sto caldo, ti ha distratto.
Poi la sera lo riguardi meglio, il preventivo.

Scena 2. 2006: la contestazione telefonica del preventivo:
– Buonasera, scusi se per l’ora ma mi sa che la sua calcolatrice stamattina era rotta.
– Cosa?
– No, dico, per quel preventivo: mi sa che c’è uno zero in più.
– Ah ah, buona questa!
– Che faccio con ‘sto preventivo, lo strappo? Gli do fuoco?
– Per l’amor di dio no. Nessun errore, anzi aggiunga un altro zero per il disturbo di questa telefonata.
– Mille euro per avvitare un rubinetto?
– Senta, adesso scusi ma non ho tempo, il cameriere mi sta cucinando la grigliata di aragoste, mi si raffredda il piatto.

Adesso entriamo nella terza fase: l’evacuazione della cadente stamberga in cui risiedo.
Sento gli imballatori alla porta. Dalla finestra si scorge un bizzarro autotreno con una catapulta montata sul tetto.
Ho paura.
A dopo.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

62 Responses to Trasloco

  1. FataTitania dicono:

    impudente, disturbare un idraulico al di fuori dell’orario lavorativo. Vergogna, non hai rispetto per la gente che ruba l’aragosta quotidiana???

  2. sodapop dicono:

    e poi traslocare con 45 gradi all’ombra fa tanto bene alla salute!

  3. lacrimadipepe dicono:

    io sono al terzo in due anni.

    questo è il definitivo.

    ho fatto il grande passo…ho comprato il frigo, e di marca pure!

  4. utente anonimo dicono:

    la gente dovrebbe condividere di più questi racconti dell’ orrore,

    così uno scopre che ci passiamo tutti, bbbbrrr.

    altro che freddy krugher.

    bravo p.c, bravo, mi metti il coraggio addosso.

    inTrip

  5. DarkLady82 dicono:

    Anche io sono alle prese con un trasloco… meno laborioso… in affitto… ma pur sempre un trasloco ^_^

    Baciuzzi compagno di sventura!!

  6. simoneonline dicono:

    Eh, il male si annida dietro ogni angolo…

    Simone Offline

  7. citofonaregiusy dicono:

    “ridi ridi che ti pignorano il girello”

    questa me la riciccio, mi cascassero tutti i bigodini durante il trasloco.

    laGiusy

  8. PiccoloKin dicono:

    in 2000 anni solo 5 generazioni di Confuso? Siete parecchio longevi.

    Ovviamente mai quanto un mutuo…

    (^o^)

  9. urmf dicono:

    Secondo me sei troppo educato: con tutta questa fidata audience, potresti chiedere preventivi e prestazioni professionali in un post. Attento a definire dettagliatamente le prestazioni richieste, però…

  10. Effe dicono:

    – pronto? pronto? Per favore, vorrei un pevent…

    – Dodicimilacinquecento euro.

    – Eh, scusi, mi faccia dire, vorrei un preventivo per un trasl…

    – Dodicimilacinquecento euro.

    – Ma se neppure le ho detto i particolari!

    – Più iva.

    Diamine, hanno sempre ragione loro, non discuta, che c’è il sovraprezzo-mugugno

  11. #10: buona idea, potremmo anche usare questo sito come mercatino dell’usato (sto svuotando la cantina)

  12. hidra dicono:

    e il trasloco con la pressione bassa? in questo giorni sto aiutando mia sorella a traslocare… ieri eravamo stravolte. trasportavamo un libro alla volta, con un fare alla andy capp (quello della settimana enigmistca)…

  13. utente anonimo dicono:

    HO GIA’ DATO UN ANNO FA!! PARTECIPO VIRTUALMENTE ALLA TUA FATICA …

    LO SAPETE CHE IN FATTO DI STRESS IL TRASLOCO E’ SECONDO SOLO AD UN GRAVE LUTTO IN FAMIGLIA??

  14. grazie dell’incoraggiamento, snort.

  15. badgi dicono:

    Allegro Confù, pensa che ti fanno lo sconto le vicine ora che sei sulla tangenziale!

    Consideralo un’investimento….

  16. tonnotossico dicono:

    Io ho traslocato da sola quasi due anni fa! ho fatto almeno 4 viaggi sulla laghi con la mia opelina!e ho trasportato un tv 21″ su x le scale!un incubo! sono persino dimagrita!!!!!

  17. utente anonimo dicono:

    milano è la terza città che cambio

    ci vivo da nove mesi

    già tre traslochi

    certe volte invidio gli americani solo per un motivo

    che hanno quel giardino fuori casa

    per vendere o donare tutte le cose che non servono più

    non possiamo crearlo anche noi un giardino del baratto (sul web)??

    se esiste fatemi sapere

    mi piange il cuore ma ho dovuto abbandonare un sacco di borse temporali vicino la spazzatura

    quelle che contengono anni interi

    sperando che qualcuno passando

    potesse trovare qualcosa di utile

    cla

  18. jame dicono:

    aaa affittasi scerpa.

    pagabili in comode rate taeg e tan a zero.

    la prima rata dopo 6 mesi le altre il giorno dopo in un unica maxirata.

    per eventuale mancato pagamento il caposcerpa si riserverà di ritraslocare tutto dal punto d’origine.

    gradite le foto.

    jS

  19. Lenotedipoldina dicono:

    Io 5 anni fa ho traslocato tutte le mie carabattole da Milano a Roma. Senza affittare camion ho pensato bene di fare 2 viaggi a/r con 2 auto (la mia e quella di quel santo di mio padre!)

    Pensavo sarebbe stata un’occasione d’oro per liberarmi del ciarpame di quando facevo le medie, i diari, le agende, i regali orribili dei miei compagnucci di scuola, i biglietti di auguri delle vecchie zie, etc etc… Niente da fare. Non sono riuscita a buttare via NIENTE! E ora tutto il ciarpame devasta la mia dimora di BEN 65 mq…non ti invidio, spero tu finisca presto!

    E non ti preoccupare per il mutuo, sono certa che i tuoi pronipoti ti ameranno per aver deciso per loro di indebitarli ancor prima di nascere! ;-)

  20. lapardaflora dicono:

    il trasloco è più stressante di un divorzio: io ci convivo da otto anni (minaccia di trasloco) e non mi sono ancora abituata: spero di morire prima….

    :-(((((

  21. alebino dicono:

    mi ricordo quando ho aiutato mio nonno a traslocare… ho trovato tanta di quella roba inutile… quello è un lato divertente no?

  22. catepol dicono:

    anche io ho già dato un paio di volte..ma ti sono solidale

  23. utente anonimo dicono:

    uauhhhhhh!

    sei troppo simpatico, ti adoro!!!!

    poverino il tuo bis bis bis nipotino, lui ha diritto al suo girello!!!

    dai, fatti coraggio anche questa passera’ e vedrai che forse non dovrai rigirarti nella tomba pensando ai girelli negati!!

    ciao

    PaolaGi

  24. utente anonimo dicono:

    sono di sesso femminile, giovane e disponibile… mi sposi?

    references available.

  25. utente anonimo dicono:

    ” Reference available” è una ditta di traslochi?

  26. reference available (#25): ok, però domani pomeriggio dovresti andare pagare l’idraulico.

  27. utente anonimo dicono:

    Noto con grande dispiacere che i commenti sul tuo blog sono sottoposti a censura, dal momento che il mio è stato rimosso.

    Tuttavia non conteneva volgarità o offese nei tuoi riguardi, solo semplici considerazioni su quello che tu liberamente scrivi e che altrettanto liberamente decidi di pubblicare sul web, in attesa di commenti.

    Leggo il tuo blog da diverso tempo, e adesso ho la sensazione che tu non sia la persona che vorresti far credere di essere.

    Ma immagino che anche questo commento sarà rimosso.

    Che delusione.

  28. PabloOffline dicono:

    giallo di mezza estate in casa confusa…

  29. jame dicono:

    28) infatti confu§o fa il notaio di giorno e la cassiera del supermercato di sera.

    son cose…

    jS

    ops

  30. lapardaflora dicono:

    nella scala degli eventi che causano stress il trasoco è al primo o al secondo posto, ora non ricordo. Ti dico solo questo: io vivo con vla spada di damocle di un trasloco da otto (diconsi otto!) anni e i nervi han comnciato a cedermi da un pezzo. che ti posso dire? solidarietà all’ennesima potenza!

  31. mariodesantiss dicono:

    Mi viene in mente che esiste un continente della letteratura detto “delle migrazioni”. Forse i blog potrebbero esserne una provincia para-letteraria detta “del trasloco” (trasloco di case, di indirizzi, di identità, di personalità……)

  32. #28, anonimo, è che questo blog monta un software speciale che in casi davvero estremi cancella i commenti firmati da (a) anonimi, (b) antipatici oppure (c) rompicoglioni. E tu appartieni a tutte e tre le categorie. E quindi.

  33. michelesilenzio dicono:

    leggo e rido a voce alta sulla grigliata di aragoste. Mio fratello ignaro al pian di sotto pensa ch’io sia pazzo. Ma io a differenza sua ho fatto 11 traslochi in 28 anni. Raccomando:controlla sempre gli operai! mi volevan mettere una presa elettrica dietro al termo, e m’incastrarono il citofono tra il muro e l’armadio a muro… tempo di riuscire ad alzare la cornetta e il postino sen’era già andato…

  34. utente anonimo dicono:

    sono quelle delle references available… che in realta’vuol dire che ho le referenze, non che quello e’ il mio nome… se mi sposi sul serio torno in italia e ti pago l’idraulico.

  35. sagami dicono:

    Ho fatto qualcosa tipo 11 traslochi in 23 anni di vita…se vuoi aiuto per le operazioni di imballaggio…ah. l’aiuto è gratis , è una questione di solidarietà. Bhe una birretta fresca a metà e fine lavori…

    s.

  36. estemilda dicono:

    Traslocare è un po’ morire.

  37. Morire è un po’ traslocare.

  38. utente anonimo dicono:

    carissimo confuso, hai tutta la mia solidarietà.

    :)

    la reine

  39. IlaLuna84 dicono:

    Confuso? Confuso? Sei sopravvissuto? Ho paura anch’io!

  40. utente anonimo dicono:

    Il trasloco… sai, “il distacco” era la tematica presa in causa nella tipologia B1 dell’ultimo esame di maturità / prova scritta di italiano.

    Si, ok, si parlava di “dist. esistenziale”, ma pur sempre distacco.

    Non mi veniva in mente niente, e così ho scritto parecchie cose sul “processo di maturazione” di un individuo, partendo dalla prima adolescenza per finire nell’età del cazzeggio consapevole (30 anni). [cazzo ne so, io, dei trent’anni, che ne ho 19…] La cosa simpatica è che mentre scrivevo sta cosa sul “distacco esistenziale”, nella mia testa riecheggiava solo una frase: “L’unico distacco a cui sto assistendo è quello dei miei coglioni”, “L’unico distacco a cui sto assistendo è quello dei miei coglioni”, “L’unico distacco a cui sto assistendo è…”… e via dicendo.

    Conclusioni? Alla maturità sono riuscito ad uscire con un madido 63 (!), e tra puntigliosi intenti di precisazioni nelle mie risposte della terza prova da parte dei prof, mi si presenta davanti lo scritto di italiano.

    Il prof, tale M.P., originario della Brianza, sproloquiando col suo stile-affezionatissimo-vecchi-POTOPP, mi confida “hai moltè potenzialità in ambito artistico-letterario, peccato che SCRIVI UN PO’ ERMETICO IMPRESSIONISTA, meritavi di più ma ho dovuto metterti un 8/15”.

    Credetemi, ho pensato allegramente a campi di sterminio per docenti, nei quali dei vecchi altoparlanti, sporchi di grasso ed appesi come la faccia di M.P., col segnale corroborato dal gracchìo di una tecnologia superata, mugolavano “I’m in Heaven” di Fred Astaire…

    Ed ero esterno a tutto ciò, e mi compiacevo della mia visione utopica…

    Comunque la mia risposta fu: “E che cazzo vuol dire?”…

    …in quel momento, il mio senso del decoro appassiva in fade-out come la canzone della mia visione.

    STOP.

    Sessantatrè.

    Omologato.

  41. utente anonimo dicono:

    Di un trasloco la parte divertente (?) è la fase dell’imballaggio, l’inscatolamento. Trovi cose che avevi scordato, e ricordi persone e avvenimenti persi nel tempo.

    La parte tremenda del trasloco è lo sballaggio. Sei talmente sfinito dalla fase precedente che trovare la forza di sballare e la giusta collocazione di tutto ti devasta le ultime energie rimaste. Non parliamo poi della polvere che gli scatoloni producono in quantità industriale. Spero tu non sia allergico. Tieni sottomano un’aspirapolvere potente pronta all’uso.

    Divertiti. Nei parlerai ai bisnipoti aggiungendo particolari raccapriccianti.

    m.

  42. lapardaflora dicono:

    vedi com’è vario il mondo? invece io trovo l’imballaggio tremendo per il mio sistema nervoso, perché razionalmente è il momento nel quale passi le cose, ritrovi oggetti e pensieri perduti, e devi scegliere, per praticità, se liberartene o continuare a trascinarteli dietro…

    e te ne stai lì, seduto a terra, all’improvviso consapevole del tempo che ti è scivolato fra le dita.

    ODIO I TRASLOCHI!!!! si era capito, immmagino.

  43. DevilsTrainers dicono:

    ehi, c’è un Confuso II in arrivo?!

    peter

  44. utente anonimo dicono:

    Domandone: ma per linkarti sul mio blog ti devo avvisare e/o chiederti il permesso? Beh, sappi che ti ho linkato.

    m.

  45. greenwich dicono:

    ma guarda che è semplice.

    Il fatto è che voi non sapete chiedere un mutuo.

    Ora, metti che devi rifarti il bagno. Ad occhio son 3-4-5000 euro a seconda degli optional.

    Farselo da solo è una stronzata. Tutti si credono capaci, ma non è così. Ne spendi il doppio alla fine.

    Te vai dall’idraulico, lo guardi male, gli dici

    “io devo fare il bagno nuovo”

    “ok”

    “I pezzi vengono 3000 euro. Non ne posso spendere più di 1500.”

    “ok”

    “te mi farai un preventivo da 1300, così ci porto la donna a cena fuori nel ristorante figo”

    “ok”

    “grazie”

    “prego”

    tac. Fatto.

    Prova e poi dimmi.

  46. Yzma dicono:

    e, da sotto il passamontagna, avranno dato del pistola anche a te! :-)

  47. gepsthenightfly dicono:

    Sei stato invitato al blogfest.

    Passa da me per i dettagli.

    Geps

    Dai, Rubattino Sesto son tre uscite di tangenziale.

  48. utente anonimo dicono:

    adoro i traslochi.

    si confanno alla mia inquietudine.

    d.

  49. sGrethel dicono:

    a me non dispiace traslocare. Soprattutto quando si va all’Ikea per comprare le ultime cose che mancano. Tipo il piatto da sushi o il vaso per le rose.

  50. Lutherbell dicono:

    Una blogstar non trasloca.

    O perlomeno che ce ne impippa.

    Saluti, Pertz.

    …..

  51. preventivo?! prova un po’ a chiedere la fattura e vedi che faccia fanno!

  52. utente anonimo dicono:

    meno male che sta cosa l’ho scansata per un pelo: stavano per darmi il contratto fisso..ma poi ci hanno ripensato!! che cuuulo!!!

  53. lapardaflora dicono:

    ma sei sopravvisso?

  54. utente anonimo dicono:

    Nonchè uto?

  55. utente anonimo dicono:

    x§ e come è l’aldilà?

    Antonio Cane.

    p.s.: mi viene fuori utente anonimo, solo perché non sono splinderiano?

  56. 46: mi sa che non funziona così…

    45: per ottenere il permesso a linkare ci sarebbe un ‘fee’ da pagare, ma stavolta ti si fa lo sconto del 100%, via.

  57. utente anonimo dicono:

    Trash-loco :-)

  58. catepol dicono:

    bè come va con gli scatoloni???????

  59. itan82 dicono:

    Muhauhauahuahuh!!!!! Mi ha fatto morire il bimbo minacciato di pignoramento del girello!!!!

    Gran bel blog il tuo, l’ho scoperto solo oggi!

  60. sete dicono:

    itraslochipulisconolafuffachesiaccumula

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *