Dialogo con un arcangelo e un nascituro

Sopresa. Un martedì, l’Arcangelo, in veste di araldo, suona alla porta:

Araldo – Buongiorno, sono un funzionario dell’Ente Supremo.
X – L’Enel?
A – No, l’Immenso. Il Metafisico.
X – Il Sommo?
A – Sì. L’Ente Supremo, appunto.
X – Oh, che piacere, si accomodi. A che debbo la visita?
A – Il concorso: congratulazioni, lei ha vinto!.
X – Concorso di che?
A – Lei è stato sorteggiato tra sette miliardi di umani per conoscere in assoluta anteprima…
X (ansioso) – Cosa, cosa?
A – …suo figlio! Un bel applauso!
X – Ma dai! Che emozione! E quando nasce?
A – Nel 2010. Ma è qui con noi.
X – Piccolo, dove sei? Fatemelo vedere.
A – Eccolo qua! Vieni, c’è tuo padre.
Figlio – Ciao babbo. Felice di vederti.
X (seccato, all’Araldo) – Uè, che scherzi son questi? Avrà più di trent’anni!
A – Il concorso prevede che il nascituro sia presentato nella forma e nell’aspetto che egli avrà assunto alla stessa età del padre. Così potete parlarvi: è il regolamento.
X – Ah. Quindi, in questo momento, io e mio figlio siamo coetanei?
A – Sì. Ma naturalmente egli non ricorderà nulla di questo incontro.
X – Va bene lo stesso, ma sì. Figlio, figlio mio!
Figlio – Ciao babbo, ho fame. Dov’è il frigo?
X – Ma abbracciami, perdìo. Come stai?
F – Bene, bene.
X (fiero, all’Araldo) – Incredibile, mi assomiglia!
A – Sì, poverino.
X – Poverino in che senso, scusi?
A – Niente, lasci perdere.
X (squadrando il figlio) – Ma.. ma scusa se te lo dico, bimbo mio, ma.. come ti vestono lì dove sei ora?
A – Se il suo erede è poco elegante, la colpa è dei genitori, mica nostra. Peraltro non mi pare che lei indossi abiti migliori. Anzi.
X – E questa barba di tre giorni? Quest’aria disordinata?
A – Senti chi parla. Bene, avete un pomeriggio per conoscervi meglio e fare amicizia. Non è magnifico? Dopodichè, il giovane tornerà con noi nell’Empireo e ivi resterà sino al giorno della nascita, quando si manifesterà in forma di infante, immemore di questa breve anticipazione.
X (raggiante) – Che bellezza, un pomeriggio intero.
A – Arrivederci, torniamo a prendere il piccolo tra un paio d’ore.
X – Aspetti, Araldo, mi dica qualcosa in più, già che ci siamo: sarà un uomo di successo, un uomo realizzato? Sarà ricco?
A – No, ricco non direi proprio. Ma non è colpa sua, purtroppo nascerà da un padre spiantato e morto di fam…
X – Ehi, non parli così davanti al bambino! Ma almeno: avrà una vita felice?
A – Bah, felice mi sembra un termine un po’ forte.
X – Quindi?
A – Avrà una vita… Boh… Diciamo… Ecco, una vita più o meno come quella che ha vissuto lei sino ad ora.
X – Occazzo.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

49 Responses to Dialogo con un arcangelo e un nascituro

  1. catepol dicono:

    mitico as usual…bello spavento che ti sei preso con ‘sto figliolo

  2. Sgruf0letta dicono:

    Ma no! Mica vero che i figli sono uguali ai genitori! Mh Polemicus polemicat polemicantis.

  3. Sgruf0letta dicono:

    :S Ho scritto un commento di 10 righe e se ne vede solo una????? Curioso! Vabbeh ora non ho tempo.

    Si vede che non ho diritto di parola. ;)

    Protesto anche su questo…ma lo faccio poi.

    Ciao neh :D

  4. utente anonimo dicono:

    Il tuo post dà da pensare…

    In taluni casi la sterilizzazione sarebbe d’obbligo…

    m.

  5. utente anonimo dicono:

    Cos’è un messaggio subliminale? (Sil.)

  6. utente anonimo dicono:

    Sei incinto?

    Vano

  7. utente anonimo dicono:

    E’ un periodo che non riesco a prendere sonno …e penso…e l’altra notte ho avuto la ‘Visione’..una visione simile alla tua!!!!

    Di me con tutti i miei avi….su una grande distesa…tanta gente…tutta della stessa età. Genitori, figli, nonni, nipoti…… della stessa età.

    Mah!!!

    Siamo portati a pensare ai figli come piccoli, bisognosi di cure….e invece i figli rimanogno tali per un breve periodo di tempo. Nascono per diventare adulti, per essere persone: uomini e donne, con le loro idee…e i loro problemi (sigh!).

    Mi chiedo cosa potrei dire ad uno dei miei avi, se potessi incontrarlo ora e se lui avesse la mia età …..magari potrebbe essermi pure antipatico

  8. utente anonimo dicono:

    chi è la fortunata?

  9. Lenotedipoldina dicono:

    Immagino ti sarai interrogato a lungo sul perchè di questa visita.

    Ci sarà stato un motivo recondito e metafisico per cui proprio TU hai ricevuto questa visita (tipo per prevenire disastri futuri provocati da te, padre sciamannato!) o secondo te la finalità era esclusivamente il concorso?

    Perchè in questo secondo caso, io forse al posto tuo avrei preferito una radiolina impermeabile da doccia! O no?

  10. hidra dicono:

    questa cosa è molto inquietante, se questa cosa dell’araldo succede solo in italia si capisce perchè c’è la crescita zero…

  11. utente anonimo dicono:

    Ciao babbo, ho fame. Dov’e’ il frigo?

    con questa frase hai detto tutto!

    bravo!

    PaolaGi

  12. viviani dicono:

    … diciamola tutta: in realtà, questa ipotesi – il figlio che eredita le colpe e le caratteristiche del padre – è assai poco inquietante e decisamente rassicurante. Forse anche un po’ vanitosa. La vera verità, è che dopo anni vissuti assieme – coi figli così come con il tuo partner, moglie o marito – scopri che di fianco a te… c’è un PERFETTO SCONOSCIUTO. Questo è il destino davvero inquietante… ;)

  13. utente anonimo dicono:

    è morto syd barrett, cazzo cazzo cazzo

  14. lotrovassi dicono:

    La facevo più giovane. Come fa a mantenersi così in forma ?

  15. utente anonimo dicono:

    ora si capisce il mistero della continuazione della dinastia Berlusconi!!!!!!!!!!!

  16. Yzma dicono:

    avrebbe potuto dare almeno un calcio negli stinchi all’araldo, eh…

    :-)

  17. vInIle dicono:

    si vede che ti droghi cmq

  18. IceKent dicono:

    beh, in questo modo si risparmia sul test sul DNA

  19. utente anonimo dicono:

    Mi pare evidente che il tuo orologio biologico fa tic-tac. Il tuo desiderio di paternità deve essere fortissimo.

    Resisti.

    m.

  20. nullsoft24 dicono:

    l’araldo era anche un centravanti brasiliano di fine anni 70 vero? lo si nota dal doppiopasso quando se ne và

  21. sw4n dicono:

    Come la madonna… Ti immagino con un reggiseno con i coni a punta sulle coppe.

  22. lapardaflora dicono:

    ho capito che per fare figli di ‘sti tempi ci vuole un certo tasso di masochismo, ma insomma…

    :-)

  23. utente anonimo dicono:

    urca!

    com’andata poi al parco?

    marcovaldo

  24. utente anonimo dicono:

    A questo punto era meglio che vi facevate una canna…che brutta premonizione:)

  25. IYIarco dicono:

    questo post con tema “il figlio” è il piu rappresentativo di personalitàconfusa, non tanto x come è scritto, ma per il tema della persona in sè …. ciao pers. conf.

  26. AlbaCheBrilla dicono:

    Fantastico questo pezzo.

    Un saluto.

  27. theprof71 dicono:

    Argh… non oso immaginare come verrà il mio…

    Comunque il “tuo” sembra un tipo simpatico.

    Ciao, Massimo

  28. utente anonimo dicono:

    oh, oggi ho incrociato a milano Keith Richards. era affranto, piangeva.

    aveva trovato chiusa la pOsteria.

    (e chissà se ha saputo di alessiaonline…)

  29. utente anonimo dicono:

    Non riescoa capire come arcipuffolina si fa per accedere con nick registrato su sto sito…uffa…Tutto cio per dire che “involontariamente” oggi ti ho citato nel mio blog…mi auguro che non mi faccia causa!!! Sei un grande.Ottima giornata. Micron

  30. Kikaluna dicono:

    Geniale, quasi meglio del pezzo sul Sig. Michele…

    Pagherei oro per vincere un concorso del genere!

  31. michelesilenzio dicono:

    adorabile la potenza del tuo surreale. che talvolta è più sur (come in sto caso), talvolta è più reale (come in quel pezzo mortifero “ti prendo e ti porto via “).

  32. stone dicono:

    dimmi la verità: X sei tu?

  33. algaspirulina dicono:

    beh, non ho parole… fantastico :-)

  34. MorganaLFV dicono:

    Maremma no resisto, sei meglio della Rocchetta, meglio del Prozac e della pianta verde cinquepuntuta.

    Come antidoto alle pareti dell’ufficio che ti si stringono addosso modello trappola io ti voto, anche se mi rompe che la mia stampante continua a chiedermi di poterti conoscere!!

  35. Effe dicono:

    si facciano voti affiché i pargoli (ne sono previsti quattro, questo l’Araldo l’ha omesso) vengano su con buona personalità, e non troppo confusi

  36. orsodingo dicono:

    secondo me vincere la lotteria Italia sarebbe stato meglio, ma tant’è…

  37. per la lotteria una mia vittoria è prevista nel 4276, ma solo se sarò ancora vivo. son cose.

  38. utente anonimo dicono:

    Considerando che il premio non ti sarà consegnato prima del 2009, rimangono tre anni giusti giusti perchè tu ne sia meritevole. Con affetto e attesa, don Mazzi.

  39. utente anonimo dicono:

    Mi risulta che anche Andrea Muccioli e don Benzi facciano carte false per averti…

  40. utente anonimo dicono:

    … epperò!

  41. utente anonimo dicono:

    ME-RA-VI-GLIA! complimenti, complimenti e ancora complimenti

    l’occazzo finale mi ha fatto troppo ridere…

    popular

  42. alebino dicono:

    oh no, adesso devi rimediare!! al più presto ;-)

  43. jame dicono:

    ha già un blog?

    figlio di una per§onalità confusa?

    magari ci metto una c cerchiata….

    jS

  44. IlaLuna84 dicono:

    Quel che si suol dire un incontro incoraggiante…

  45. hidra dicono:

    45# jS attento a quel che dici che ti può arrivare una testata.

  46. IYIarco dicono:

    e venne il figlio e tirò una testata al petto del padre perchè il padre insulto la sorelle e la madre

  47. utente anonimo dicono:

    …mi sa che l’araldo fosse un po’ invidioso di un rapporto padre-figlio così esemplare…:)

  48. stefy2464 dicono:

    Ho scoperto solo oggi il tuo blog! Che dire…è stupendo!

    Non mi sono mai divertita tanto a leggerne uno!

    Il link di rimando è assicurato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *