Sull'influenza dei polli

E’ una vergogna. Da quando gira l’infamante diceria sull’influenza aviaria, all’ipercoop di viale Sarca la corsia che dà sul banco del pollame è diventato un deserto. Nessuno vi si avvicina. I commessi hanno dovuto appendere dei cartelli per rassicurare l’audience, con messaggi via via più espliciti:
– “Questi animali sono italiani”
– “Signora stia tranquilla, siam polli italiani”
– “Polli europei sanissimi, giurin giurella”
– “I qui presenti polli prima di morire stavano da dio, gli abbiamo pure misurato la febbre col termometro sotto le ali o nel sedere e avevano solo trentasei e mezzo!”
– “E comprateli ‘sti polli italiani, dai, che c’abbiamo i magazzini pieni.”

§§§

Ieri sera, a casa, ero già a letto, ma preso dal dubbio non ho potuto fare a meno di alzarmi, andare in cucina, aprire il frigorifero e interrogare le uova:
– Scusate per l’ora, ragazzi, ma ho bisogno di un informazione.
– E-eh?
– Debbo sapere di chi siete figli.
– Cosa?
– Insomma: chi è vostra mamma? E soprattutto: era in salute, prima del parto?
– Senti, amico…
– Ditemi, ditemi, non abbiate paura.
– .. la vuoi smettere di rompere i coglioni a quest’ora di notte? Ma non vedi che stiamo dormendo?

§§§

Su consiglio di Santa Stricnina Martire, provvidenzialmente apparsami in sogno, ho tentato un nuovo esperimento, e al solo fine di sensibilizzare il popolo.
Vestito da mandarino con tunica colorata, baffetti, occhi strizzati per simulare il taglio a mandorla e cappello a punta in bambù da cui spuntava un codino e , passeggiavo per le vie del centro tenendo al guinzaglio una gallina col raffreddore. Avevo lasciato il pennuto per tutta la notte all’aperto, ed esso, come è naturale, si era ammalato. Adesso starnutiva addosso ai passanti.
Dopo poco, son arrivati i carabinieri. L’apparenza li aveva ingannati. Volevano vedere il permesso di soggiorno di entrambi. “Che volete? Siamo cittadini italiani”, gli ho risposto, “sia io che lei.”

69 Comments
  1. nikink

    “un codino e ,”

    “e” cosa, Santa Stricnina. Cos’altro hai indossato ed omesso, travestito che non sei altro!

    😉

  2. solaconio

    vorrei aprire un’inchiesta sulle fettuccine, le pappardelle e tutta la pasta all’uovo!

  3. utente anonimo

    son cose che non si fanno!

    etchiu’!

    La Gallina

  4. utente anonimo

    tra son cose e che non si fanno c’erano circa venti spazi, non li ha presi.

    La Gallina

  5. Succo

    Pensi che tra qualche giorno per sapere l’origine del pollo dovrà chiamare l’892 892 😉

  6. FulviaLeopardi

    Secondo me prima o poi ti chiameranno al Ministero. Dillo che lo scopo di tutti questi esperimenti è avere un posto sicuro dalle parti di Roma 😉

  7. cptuncino

    il raffreddore dei polli va benissimo, tanto la vita è aviaria!!

  8. utente anonimo

    ma povere uova nel frigo.. pensa se ora per protesta decidono di marcire tutte insieme 😛

    mirkuz

  9. Effe

    della gallina mi fido, ma lei, scusi sa, mostri i documenti

  10. orsodingo

    io i polli cinesi li so riconoscere: sono quelli gialli che sputano per terra, bevono come alpini e giocano d’azzardo.

  11. utente anonimo

    Di notte andare a rompere le uova?!…

    Che scempio!

    😉

    panda

  12. lofoten

    Buongiorno a tutti, sono io la colpevole cancellata da Confuso.

    Volevo dirvi che son felice che Sua Confusità, al quale chiedo perdono, abbia cancellato il mio commento che era volgare, ottuso, pedante, arrogante, sterile e soprattutto presentava alcune difformità di contenuto. Sono estremamente pentita e mi scusino commentatori, polli, galline, uova, musulmani e comparse kamizake.

  13. alidivetro

    Come vivro’ senza l’insalata russa, la pasta alla carbonara e lo zabaglione corretto?

    Patty

    clicca qui

  14. utente anonimo

    le mie galline sono particolarmente felici in questi giorni, ogni volta che vado nel pollaio mi guardano con aria di sfida soffiandosi il becco…

    mah, booo!

    manolo

  15. Lutherbell

    Hi, Persil.

    Credo dovremmo avvisare i nostri fratelli cinesi che è complicato invadere commercialmente continenti spopolati dalle epidemie.

    Magari si metterebbero di buzzobuono a non inventarsi polli col raffreddore e giocattoli non-a-norma.

    E a non esportare ristoranti specializzati in muffe, spore e funghi.

    Khonymmutatastyma.

    Luth

    …..

  16. quatermass

    Dato che ho ancora qualche residuo di memoria voglio ricordare che all’epoca della precedente epidemia di SARS (quella vera, che colpiva gli umani) il giornale (?) “Libero” era uscito con una mascherina in omaggio. Da indossare al ristorante cinese?

  17. utente anonimo

    D’altra parte era l’unico modo per risollevare i destini della carne bovina… dagli al pollo!

    😉

    Wellina

  18. Todomodo

    Piu che altro un modo per cominciare ad intaccare l’avanzata cinese… Anche i capi d’abbigliamento made in china sono influenzati, bisogna starci attenti.

  19. kush13

    Però attenzione anche al morbillo delle meduse e all’impetigine delle nutrie.

  20. diamonds

    per favore Personalitaconfusa,fammi tornare a casa(ti prego ti scongiuro)

    p.s. a scanso di equivoci,se fosse vero,io amerei quell’uomo(non intimamente invero)

  21. utente anonimo

    Così adesso se mi viene l’influenza debbo chiamare il verinario?

  22. utente anonimo

    Non è normale che i carabinieri fermino sempre dei poveri polli 🙁

    Anche quelle son cose?

    Taniot

  23. utente anonimo

    E pensare che stasera ho mangiato un bel pollo arrosto con patate… che delizia. Se entro 2 giorni non lascero nessun commento su questo blog, vuol dire che l’influenza dei polli esiste veramente.

  24. demils

    in che strategia di marketing rientra la contaminazione dell’intera popolazione mondiale con la fobia per le influenze animali?!

    Io quest’inverno mi voglio prendere l’influenza tacchina, che sicuramente andrà più di moda che di quella asiatica o pakistana.

  25. sphera

    Vi toccherà sopprimere tutti i canarini domestici per evitare il contagio. Dei piccioni mi occupo volontieri io.

  26. personalitaconfusa

    (fuori tema – comunicazione riservata per il signor EPT, di cui abbiamo segato un paio di interventi): senta, signore, mi dispiace se le ho cancellato il commento in cui faceva pubblicità al blog monotematico dedicato al tale personaggio del programma televisivo “L’Isola dei Famosi”, ma creda, il motivo non è che il suo commento era fuori tema (come lo è questo): è che qui siamo dei terribili snob di merda, e odiamo la pubblicità, la televisione e la contemporaneità in genere. Pertanto, accetti i migliori auguri per la sua iniziativa, ma per cortesia la porti avanti in altre sedi: della citata trasmissione televisiva se ne parla già abbastanza. Direi quasi ovunque. Dei polli, invece, non parla più nessuno.

  27. utente anonimo

    invece è un grande. i cattivi sono altri.

    ila

  28. martasavoni

    Ciao confusa, ti ho mandato una Email con dei link a degli spezzoni di un cortometraggio, li hai visti?

  29. diamonds

    io sono un caso limite:guardo l’isola dei famosi in quanto pollo

  30. Franfiorini

    Ovvio: se la gallina ha l’influenza fa le uova sode…

    [è bruttissima, nevvero?]

  31. MarBel

    Mi scuso per l’irruzione, ma l’invito che vengo a inoltrarti è riservato esclusivamente ai blogger poichè sarete voi i protagonisti di In Edita BLOG.

    Principale evento di IN EDITA, Salone dell’Editoria Libraria, Musicale e Multimediale che si terrà a Genova, dal 2 al 5 Febbraio 2006, In Edita Blog potrà essere realizzato esclusivamente con la vostra collaborazione.

    Nell’invitarti a dare un’occhiata al sito e al blog, a partecipare al concorso “Un post in 10 righe”, ma anche al Concorso Letterario se non hai ancora pubblicato un libro (link nel blog), chiedo la tua partecipazione anche solo inserendo il logo dell’evento e relativo link nel tuo blog. Sperando di incontrarti a Genova, ti abbraccio virtualmente (chè sei il mio blogger preferito;), ringraziandoti per l’attenzione e la collaborazione.

    Marina Bellini




  32. utente anonimo

    l’ha detto a tutti

  33. soleluminoso

    Ho appena annunciato che per cena prendo il petto di pollo… ne vado fiera, sì! EVVIVA IL POLLO!

  34. Psicovirginio

    Ma è chiaro a tutti che il virus H5N1 – responsabile dell’influenza aviaria – sparisce appena la carne di pollo è cotta? E che gli esseri umani contagiati hanno contratto il virus per contatto con il pollo e non mangiando carne di pollo?

    Per la precisione.

    Comunque ti adulo e ti adoro Confuso.

  35. Arry

    Miao miao miao….

    Volevo soltanto avvisare che sul blog dello Stregatto sono iniziate delle fantastiche aste di accessori vintage: affrettatevi!!

    Un sorriso enigmatico

    Lo Stregatto

  36. lofoten

    Raga, col mio fermiamoci a 50, sennò non ne posta uno nuovo…

  37. utente anonimo

    le galline oggi sono come le stagioni… non ci sono piu’ quelle di una volta… ciaoooo

  38. reginadelsole

    chissà se la gallina sapeva starnutare l’inno di Mameli e il mandarino aveva un tricotrapianto degno del Premier…

  39. utente anonimo

    molto…molto…molto interessante…ti verro a trovare spesso….fai un salto sul mio blog se ti va

  40. spad

    le uova sognano frittate passionali..

  41. bolladisapone

    ho pensato: forse le uova non si tengono in frigorifero…altrimenti si raffreddano…provate voi a stare una settimana al buio a 4°C…. ho letto gli altri post ed ho riso per mezz’ora…etciu’

  42. stone

    strano…prima di venire qua su questo blog mi risuonava in mente la parola:”Stricnina”…

  43. IlaLuna84

    Adoro il modo in cui scrivi!! Ti avevo apprezzato moltissimo già su “la notte dei blogger”.Il tuo blog (che finalmente mi sono decisa a visitare) non è stata che una piacevole conferma. Mi fai morire!! Credo che ti userò come medicina per i momenti di depressione! 😉 Ti ho linkato anche sul mio blog.

  44. utente anonimo

    e da quando sono diventata martire?

    strichnina

    ps: dai, lascia stare le uova

  45. Lutherbell

    In effetti siamo sempre stati influenzati dai polli. Specie con contorno di patate. Ma questa è un’altra storia.

    E’ un fatto che oggi tutto ha un’aura inquietante. E questo un pò sfibra. Anche l’inchiostro dei giornali che ti macchia la camicia. E le notizie che ti si attaccano addosso.

    Siete sicuri che le stronzate dei media non portino a cretinismo delle valli?

  46. loxmetender

    Confuso, ma domenica ora di pranzo eri all’esselunga di via Rubattino? io ero sconclusionato. ma lì che confusione

  47. FulviaLeopardi

    Signor Confuso, Cosa intende per

    commenti non abbastanza adulanti.

    ?

    [jame, mi ha attaccato il vizio di dare del lei! ]

  48. MarBel

    Si, Confuso, è gratis!

    Comunque la tua domanda mi è stata molto utile : temo dovrò specificarlo ogni volta che andrò ad invitare un blogger. Con l’aria che tira magari qualcuno può pensare che trattasi di una sOla per raccattar danaro 🙂

  49. utente anonimo

    🙂

    L.R.P.

  50. personalitaconfusa

    MarBel: bello. ma il programma? quando sarà pronto?

    F. leopardi: semplice: che i commenti critici verranno cancellati. Così non mi pongo il problema di rispondere (ah, non sottovaluti l’immenso potere del Lei).

  51. Ripellina

    Come direbbe Guzzanti nei panni di Venditti: “soooo tutti bboniiii de mettece na scrittaaaaa”

  52. MarBel

    Confux:) scusami se non ti ho risposto subito.

    Il programma verrà su secondo l’evoluzione degli eventi. Preferisco non anticipare nulla per ora, perlomeno fino alla prima conferenza stampa.

    A presto!*

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *