Sugli insetti domestici morti

Continua in rete il dibattito sull’annosa questione della morte degli insetti domestici. Si tratta di un problema di cui si parla troppo poco e che colpisce coloro i quali per un motivo o per l’altro, volenti o nolenti, si trovino a dover ospitare in casa piccoli animali domestici quali mosche, mosconi, falene, zanzare sopravissute all’estate, pappataci, falene, blatte, farfalle della pasta, tarli, cimici verdi volanti (ma in che razza di posto abitate?) e formiche della monnezza.

La dottoressa V. Stricnina, emerita esperta del campo, suggerisce nuovi metodi che vanno oltre le solite banalità quali il lancio nello scarico del cesso o la combustione per accendino. Uno dei più interessanti consiste nel catturare l’ignaro insetto e richiuderlo in una scatolina dei formaggini galbani, che, come è noto, ha dei piccoli buchi. A questo punto comincia la missione sottomarina: immergere la scatolina con il suo contenuto nel lavabo, che avrai provveduto a riempire di acqua.

Oppure: cospargere la bestiola di crema autoabbronzante. O deodorarla con un profumo spray. Assassinarla a colpi di inserto della repubblica. Chiuderlo sempre nella confezione dei formaggini galbani ed esporla al sole finchè non secca (solo se è una bella giornata). Affogarla nei liquidi più strani (solvente per unghie, aulin, vino, candeggina, fanta). O il più trendy di tutti: chiuderla nel freezer, magari dentro il contenitore dei cubetti di ghiaccio, per poi mostrarla ibernato agli amici in occasione di party, cene, festicciole, prime comunioni, ecc.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

78 Responses to Sugli insetti domestici morti

  1. malessere dicono:

    Carina l’idea dei cubetti di ghiaccio alla cimice, sai che figura nei bicchieri da cocktail ;-)

    Io ho certe zanzare tigre in giardino che mi costringono a vivere barricato in casa, mi potevo fare un attico porco cane!

  2. utente anonimo dicono:

    VIOLENTI o nolenti, intendeva

  3. shatzyshell dicono:

    più trendy ancora: inglobarle in palline di resina e farne perle con cui realizzare monili da regalare alle fidanzate. eh?

  4. bello… monili con zanzare, vespe, scarrafoni..

  5. utente anonimo dicono:

    ma poverini!!!…che crudeltà!!!

  6. utente anonimo dicono:

    Ciao Confuso. Il tuo blog mi piace molto.

    Io ho un vicino di casa che tiene sulla scrivania uno scorpione in un cubo di plexiglass. Lo usa come fermacarte …e forse anche come strumento per il recupero crediti.

  7. anchorless dicono:

    non dimentichiamo che gli insetti sono anche una preziosa fonte di proteine.

    si possono preparare degli ottimi piatti, invece di sprecarli…

  8. frittura di grilli con la pastella, buonissimi e costano poco (anzi, gratis, basta coglierli nei prati)

  9. Lutherbell dicono:

    Non so, Persy…

    credo fermamente nella metempsicosi. E non conosco persone che potrebbero reincarnarsi in un essere più elevato (magari te).

    Percui, appiattendo una zanzara, pensate che potrebbe essere un vostro antenato (quello zio antipatico).

    Ovvero potreste pensare che almeno uno degli acari del vostro materasso sia stato in una vita precedente Jane Russell.

    Con immutatastima.

    Luth

    …..

  10. Effe dicono:

    guardi che non si usa più.

    Oggi, se vuoi davvero risolvere il problema alla radice, devi bombardare.

    Bombe intelligenti, si capisce.

    A grappolo.

    Se i vicini protestano perché hai bombardato loro la casa comprensiva di basso fabbricato uso autorimessa, puoi sempre dire che stai esportando la democrazia nel mondo degli insetti

  11. loxmetender dicono:

    mi hanno messo una cimice nel telefono.

  12. utente anonimo dicono:

    ma è un post agghiacciante! solo un bambino di 8 anni saprebbe essere così crudele…quanti anni hai Confuso!? ;-)

  13. utente anonimo dicono:

    Ingredienti x 4:

    400 gr. di fui-fui

    una manciata di uova di lucertola

    3 blatte grosse

    sale un pizzico

    **************

    Mettere le blatte col ventre all’aria e divaricare le zampette. Preparare il ripieno pestando nel mortaio i fui-fui. Aggiungere le uova di lucertola con tutto il guscio. Con un cucchiaino prendere un po’ del ripieno e posarlo delicatamente fra le zampe della blatta e richiuderle. Mettere in forno fino a quando si sarà formata una crosticina dorata. Eventualmente se si dovessero sollevare durante la cottura, uccidere preventivamente l’insetto avendo cura di lasciarlo integro.

  14. utente anonimo dicono:

    ma… prenderle su col giornale e depositarle con gentilezza fuori dalla finestra?

  15. IlFioraio dicono:

    Maledetti.

    Io sono costretto a doverci convivere.

    Solo l’alito del Sig.Gustavo, ahimè cliente fisso, può sopra ogni altra scatolina di formaggini.

  16. cptuncino dicono:

    Nella grande distribuzione vendono una racchetta da tennis che al posto della rete normale ha dei fili elettrici! Quando becchi il malcapitato volante di turno fa una luce blu!! La gioia di mio padre…giocare a tennis con le zanzare

  17. ma dove? anche al Lidl?

  18. cptuncino dicono:

    no all’auchan di mestre provincia di VE!! costa 8 euro ma li vale tutti!!

    (ti ho già detto che mi ricordi un mio amico??)

  19. DevilsTrainers dicono:

    visto che ognuno degli utenti che frequenta questo blog è alcolizzato e avvezzo al conato mattutino… propongo di vomitare loro addosso e vedere che succede.

    peter

  20. cptuncino dicono:

    alcolizzata si……non vomito mai!!! sono fuori dal gioco!!

  21. sphera dicono:

    L’alternativa veramente ecologica è organizzare una perfetta catena alimentare: bastano alcune rane per eliminare del tutto gli insetti. Poi un paio di serpenti per le rane, un paio di gabbiani per i serpenti, una volpe per i gabbiani, una muta di cani con cacciatori e corni per la volpe, un altro cacciatore un po’ distratto per il cacciatore (quest’ultimo se lo tiene, e lo fa partecipare alle spese dell’affitto).

  22. criptica dicono:

    E’ un post gratuitamente crudele.

    E pure il proprietario.

    Ma tant’è. Son cose.

  23. Dyonysos dicono:

    Vabbè, questi insetti hanno un cervello periferico troppo semplice per provare qualcosa di simile al dolore, quindi inutile farla lunga, meglio ammazzarli subito visto che non soffrono.

  24. utente anonimo dicono:

    Mi intrometto non solo per farti i complimenti, ma per segnalarti che su Libero (http://blog.libero.it/eolotricks) è apparso il tuo post del 31.01.2004 “Dedicato a Stefania”. Nel mio piccolo, ho provveduto ad informare gli utenti di Libero, almeno quelli che mi leggono, della misera “frode”. Mi sembrava giusto che lo sapessi anche tu. Mthrandir

  25. utente anonimo dicono:

    Io sono solito uccidere zanzare cercando di non ucciderle per catturarle (cosa molto ardua), per poi parlare loro della mia giornata, del perchè della loro esistenza,etc.. Rendendomi ad un certo punto che sono le 2 di notte e che l’indomani devo studiare… Solitamente prendo il tubetto di colla Pritt, tolgo la superficie (che si secca subito) e quando la zanzara si posa da qualche parte la “aggancio” alla colla.

    Dopo la simpatica chiacchierata mettola zanzara in un bicchiere capovolto con una candela, se non muore per combustione, muore soffocata.

  26. utente anonimo dicono:

    hai dimenticato, come al solito, le forfecchie.

  27. Rasmus dicono:

    ho tirato su con l’aspirapolvere una minuscola lucertola che cercava di mimetizzarsi lungo il filo dell’elettrodomestico: inizialmente, lui, me la risputava fuori, cosicchè nelle varie stanze non solo pulivo ma raccattavo lucertole di continuo.

    poi, essa, c’è evidentemente rimasta secca: mai avrei immaginato però dell’olezzo incredibile che si sarebbe sprigionato…la vendetta della lucertola. una puzza stomachevole. manco avessi tirato su un caimano.

  28. utente anonimo dicono:

    alla lidl…!

    certo che lei è un po’ taccagno…

    ila

  29. utente anonimo dicono:

    Per “malessere” (commento #1): io vivo in un attico (oddio, in realtà è il quarto piano di una palazzina di quattro piani…) e ti assicuro che l’acqua stagnante nelle grondaie del tetto è un ottimo habitat per quelle #§! di zanzare tigre. Morale: vivo barricato in casa anch’io!

    Antonio

  30. utente anonimo dicono:

    solo una annotazione. se i simpatici “insetti domestici” superano le limitazioni dimensionali per l’imbarco (diciamo che, per esempio, mi entri in cucina un gradevole grillotransgenico, lungo 13cm, largo 6 e alto 4, con un caratteraccio) io assicuro che: l’inserto di repubblica è troppo leggero; il ddt sembra deodorante e potrbbe renderlo piu violento; una scarpa può stordirlo ma non ucciderlo. detto questo consiglio una scopa per bloccarlo, del ddt per farlo soffrire e poi calpestarlo col piede (meglio se calzato) fregandosene della macchia di sangue che rimarrà. a quel punto di raccoglie il cadavere (occhio alle ali staccate) e si butta nel cesso. alla fine, c’è una ricetta per ogni cosa.

    ::abgely::

  31. Babaijaga dicono:

    Per “piccoli animali domestici” posso intendere anche:

    a) gatta di 17 anni spelante e sbavante?

    b) figlio dodicenne con protesi joystick?

    c) marito non tanto alto e assimilabile per forma (e ahimè odore) alla cimice verde volante?

    Urge definizione chiara e priva di ambiguità.

    Grazie.

  32. LaLimpia dicono:

    Ho giusto un party sabato…

    …per rendere il tutto più “safari” mi ci vado a mettere una zanza tigre nel ghiacciolo del Martini.

  33. utente anonimo dicono:

    Dopo anni di sperimentazioni, sono giunta a formulare un metodo per eliminare (ahimè, temporaneamente) le cimici verdi (ancora meglio per quelle marroni, ma questi sono dettagli), in modo tale de rispettare persino le dottrine integraliste degli are-krishna.

    Unica indicazione: può essere messo in pratica solo da chi abita dal terzo piano in sù, ed è seriamente motivato.

    La filosofia che sta alla base, nel rispetto più profondo della vita animale, nonché della nostra amica acqua (per ogni tirata di catenella del wc partono 10 litri buoni – solo per eliminare il corpo del reato!-), è questa: uccidere è crudele, sprecare acqua disdicevole.

    In fondo io voglio solo che quella cimice, creatura che ha un suo perché nel mondo (anche se non si è ancora scoperto quale), non mi dia fastidio. Sono un’anima buona, non voglio farle del male.

    (motivazione aggiuntiva: l’inquilino del primo piano mi sta un pò sulle balle)

    Prassi:

    1)catturare la bestiola con la mano, delicatamente e rapidamente (sennò se si emoziona ottengo proprio l’effetto che volevo evitare);

    2)chiudo il pugno, ma senza stritolarla,ovvio;

    3)avvicino la bocca al forellino ottenuto dal pollice e l’indice del pugno (astenersi schifiltosi e perditempo), ed emetto un suono vibrato che sortisce, per la bestiola, l’effetto “sotto una campana mentre qualcuno la fa suonare”;

    4)procedo verso la terrazza, o finestra, e scaravento giù la cimice rincoglionita a tal punto che, mentre, in volo, riprende conoscenza(?), non ha le forze per volare fino al terzo piano, ma si accontenta del salotto di quello del primo.

    5)mi sincero della traiettoria della cimice, ormai al primo piano;

    6)sogghigno con soddisfazione.

    Giuro: purtroppo è tutta farina del mio sacco.

    lisa

  34. paciugo dicono:

    avete mai provato ad essere invasi dalle pulci?!?!?!!?

  35. utente anonimo dicono:

    Lisa, ma allora ci sei… torna a casa, piccola, che se torni magari la mamma smette di fare le porcherie con l’architetto…

    Levov (lo svedese)

  36. utente anonimo dicono:

    hi hi hi … però non sono ancora dottoressa…

    stricnina

  37. batblackonga dicono:

    ricordo ancora quando un calabrone gigante venne a trovarmi a casa; nella foga, al posto del raid, presi la bomboletta di spray ritocco per auto grigio metallizzato: ne venne fuori una scultura meravigliosa…

  38. utente anonimo dicono:

    ma mi dica sig confuso, lei fa le palline di resina con la commentatrice numero 3 e poi le vendete come ambre?

    quelle con “fossili” all’interno?

    jameS

  39. FulviaLeopardi dicono:

    a casa mia le mosche non entrano più, sterminate a colpi di rrrrrrrrrrrrraid

  40. phoebe1976 dicono:

    Io tollero tutto e adoro le falene. Ma i ragni, no, eh. I ragni mi fanno proprio schifo. Solo che mi terrorizzano anche. e paralizzano.

    Ergo.

    AAA. Principe azzurro cercansi dotato di ramazza ed in gradi di salvarmi

  41. Noeyalin dicono:

    decisamente trendy i cubetti di ghiaccio all’insetto. Con queste idee geniali dovresti darti al cartering!!!

  42. kush13 dicono:

    MLB: Movimento per la Liberazione delle Blatte. Usciremo dalle cantine, ci arrampicheremo nelle asole delle condutture elettriche, invaderemo le vostre case. Presto governeremo il mondo (Al Qaeda ci fa una pippa)

  43. utente anonimo dicono:

    uhm, Levov… mi sa che stai parlando con un’altra lisa. Io non conosco nessun svedese, purtroppo.

    Nè ho una mamma che se la fa con un architetto… casomai ilbabbo se lafa con l’architetta, ma dubito.

    comunque, piacere!

    lisa

  44. utente anonimo dicono:

    Ah però!Leggendo questo post sono riaffiorati drammatici ricordi della mia infanzia, quando sfogavo la mia frustrazione sugli insetti insieme al mio cugino piromane (lui arrivava a gettare benzina sui formicai, io assistevo allo spettacolo a debita distanza).

    Qualche volta confesso di aver congelato qualche mosca rompiXXXX, ma il mio trucco preferito era quello di prendere la mosca in questione, staccarle le ali e:

    a) darla in pasto al mio gatto

    b) infilzarla con uno stuzzicadente per poi stordirla con il gas dell’accendino o in alternativa, darle fuoco

    Che infanzia sadica…

  45. jame dicono:

    che brividi

    jS

  46. diamonds dicono:

    ho una vecchia zia che attualmente versa in uno stato vegetativo che per i gechi adoperava una colla che inchiodava al muro questi camaleonti de noantri e poi con una piccola mannaia gli tagliava le quattro zampe lasciandoli agonizzare(però non si perdeva una messa vespertina)

  47. utente anonimo dicono:

    Mi scusi Signor Confuso… leggendo il suo scritto mi è sorto il dubbio che lei mi abbia spiato, io non me la prendo, ma mi dica come.

    Dove si trovava quando da ragazza catturavo le vespe con le scatoline dei formaggini e poi le annegavo nelle fontane?

    Credo mi spiasse da lontano, infatti non ha colto un aspetto essenziale della cattura:

    sceglievo solo vespe ebbre, dopo abbondanti libagioni a base di fichi maturi.

    suAco

  48. utente anonimo dicono:

    bah… non so…tutti ‘st’insetti…

    da bimba mi limitavo a tagliare a fettine le code di lucertole…

    ila

  49. utente anonimo dicono:

    come ho fatto tutto qst tempo senza di te!! ruffiana? no sincera,mi fai troppo ridere sei un grande,CIAO!

  50. utente anonimo dicono:

    No, sono tutti metodi sorpassati e poco efficaci. Seguite il mio consiglio : tenete sintonizzato il vostro televisore sul Tg4 Mediaset tutte le sere per una settimana. Dalla vostra casa scomparirà ogni forma di vita indesiderata, compresi i batteri. L’unica precauzione da usare un quella mezz’ora è evitare assolutamente di guardare il televisore. Sarebbe come aspirare l’insetticida che state passando.

    Bruno

  51. DevilsTrainers dicono:

    mai più contro le blatte dopo aver letto: “Gli scarafaggi non hanno re”, di D. E. Weiss (Feltrinelli).

    Peter

  52. utente anonimo dicono:

    Da: http://www.macitynet.it/ilmiomac/aA19283/index.shtml

    SCARAFAGGI A PRANZO PER UN IPOD

    “Cosa sareste disposti a fare per avere un iPod gratis? Prima di ritenere eccezionale quello che state pensando, sappiate che c’è anche chi s’è mangiato 13 scarafaggi per avere tra le mani l’oggetto del desiderio per cui voi pensate di essere in grado di fare follie…” (segue)

  53. utente anonimo dicono:

    non ho parole!

    Sono essere viventi!!!!!!!!!!!

    Certo, lei Sig, confuso mi dira’: ma guarda ste’ persone che non sanno percepire l’ironia!!!!!

    Invece ironia a parte lei appartiene alla categoria piu’ pericolosa:Se non si rispetta la vita di un’essere anche cosi’ piccolo, non si rispetta nulla.

    Ossequi….e continui pure a dare in pasto le sue crudelta’ gratuite!

  54. oh, cielo! che orrore!

    … manca, però, il classico: la ciabatta.

    Ah, il Dan ammazza le zanzare anche con la bomboletta per l’asma!

    Io sono in pace con la natura, ma odio, ODIO, quegli affari grigiastri che qualcuno (con una certa perversione linguistica) chiama “pesciolini d’argento” e che, resistendo alle decimazioni a mezzo pantofole e lysoformio, vengon fuori la sera a sbeffeggiarmi e me li trovo davanti se di notte accendo la luce a tradimento…

    Come si debellano, Pers? Pagherei per saperlo? C’è un’alternativa al napalm?

  55. utente anonimo dicono:

    q. p. è u. v.

    e ho detto tutto.

  56. Gardenia dicono:

    avevo un’amica che bordava le borsette con pelle di ramarro: erano giudicate molto eleganti; però non avrebbe ucciso una mosca per tutto l’oro del mondo, perchè aveva buon cuore, era molto sensibile…

  57. utente anonimo dicono:

    i rigoli, poi, sono una ciufeca.

  58. LePaZzEdIaStI dicono:

    ciao ke ridere ke m fai 6 troppo pazzisimo!!!! io i insetti gli skiaccia sempre il mio boy xkè m fanno skifissimo!!!!!!!!!!ma è vero ke 6 dela liguria io questetate c sno passata in liguria va se nn è un kaso!!!!!sbaciuzzzz

  59. stone dicono:

    no all’uso della k

  60. Nicobalda dicono:

    Quella dell’ibernazione mi piace veramente però. :)

  61. utente anonimo dicono:

    mano male non sono solo. ciaooo

  62. SmileBlog dicono:

    Le ho già provate tutte. >)

    byDarkSmile

  63. Marcellus dicono:

    Leggo:

    “sbaciuzz! quanto sei fikissimo sei troppo pazzisimo…”

    accidenti pers.conf. hai proprio ragione… leggere i tuoi commenti é un’esperienza mistica o mitika a seconda dei punti di vista!!! hai mai pensato a cubettizzare anche chi sbaciuzz il prossimo suo come se stesso?

  64. utente anonimo dicono:

    io e il mio ragazzo proprio ieri ci siamo accorti che nei sottovasi lasciati per le vacanze (e mai rimossi) c’era tutta una fauna incredibile di vermiciattoli stile spermatozoi… una breve ricerca ci ha fatto capire che trattavasi di larve di zanzare tigre (insomma, zanzare, il fatto che fossero tigre l’abbiamo solo immaginato). così, ci siamo armati delle armi chimiche più terribili (tipo il lisoform e il viakal) e le abbiamo sterminate, rimanendo con piacere a vederle morire a una a una, contorcendosi terribilmente!

    mi sono sentita davvero molto cattiva! ho sterminato centinaia di vite… vite di zanzara tigre, ma pur sempre vite!

    frank

  65. kush13 dicono:

    ma pensa te che coincidenza incredibile. Tu sei ligure, e quest’estate c’è qualcuno che c’è passato, in Liguria. Assurdo, no?

  66. utente anonimo dicono:

    AICONSÌDER DEEDZEFLEG OVIUNAISTEIZ, NOSONLI EFLEG OVECAUNTRI, BAZ IZ OIUNIVERSAL MESSEJ OVVRIDOM EV … DIMOCRASÌ

  67. solaconio dicono:

    La lacca per capelli: è micidiale!!!!

  68. utente anonimo dicono:

    Non vorrei che l’utente 75 abbia i primi sintomi di influenza avaria…

  69. utente anonimo dicono:

    abito in campagna perciò sono anni che convivo con zanzare, mosche, api, lucertole, topi, farfalle, falene, centopiedi, millepiedi, cimici verdi, marroni, beige….

    Mah…che le posso dire, caro signor Confuso…spesso m’invitano ai loro party…

  70. utente anonimo dicono:

    OT> Ehi Confuso!!!

    vieni ai WebDays nel WE?

    Dove? nella città che ami tanto (Torino) e abbiamo anche il ritrovo al Pueblo… vieni?

  71. Solitoanonimo dicono:

    ho letto questo post e stavo per andare a letto ma poi ho avuto una folgorazione…quando mi sono ripreso dalla folgorazione ho avuto un’idea…hai presente quando si accende la lampadina? si ma mica una di quelle alogene eh…una cosetta da 40 watt…VERNICE…le si versa addosso una goccia di verince e si aspetta che asciughi…la si può anche eventualmente aiutare con l’uso di un phon…e quando si indurisce l’animaletto in questione si può anche collezionare senza contare che si può scegliere di usare vari colori!!!

  72. utente anonimo dicono:

    Io quando prendo uno di quei cimici odiosi li butto nel cesso, ci piscio sopra e poi scarico.

  73. utente anonimo dicono:

    Io ho risolto il problema con questa:



    la trovate su http://www.dmail.it.

    Buon divertimento.

    Gattomammone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *