ODO AUGELLI FAR FESTA

E’ arrivata la primavera.
E con lei il sole, i colori, la luce, le finestre aperte, il cambio degli armadi e le pulizie – appunto – di primavera, pratiche faticose che peraltro mi risultano del tutto sconosciute.

 Una bella giornata, qui nella grande e decadente megalopoli del nord italia, cioè il sud dell’europa. Il cielo brilla di blu, gli uccellini cinguettano felici sugli alberi nei viali della circonvallazione. Le ragazze si vestono leggere e i pensionati per strada si voltano a guardarle. Fioriscono le margheritine nel prato dei giardinetti recintati quali riserve per le deiezioni di cani.

Sul marciapiede di fronte al bar paninoteca, il cameriere fischietta apparecchiando i primi tavolini all’aperto per la pausa pranzo degli impiegati che pensano già al ponte del 25 aprile. Sotto il sereno i cittadini passeggiano senza meta e in allegria: si salutano e si sorridono. Che bello.

44 Comments
  1. AnnaRed

    te non sai più cosa scrivere dì la verità

  2. personalitaconfusa

    E’ che ci son troppe aspettative, questi post servono a selezionare l’audience per poi riqualificarla (eh?)

  3. sphera

    Mi sento tutta riqualificata. Sarà la primavera.

  4. soundbank

    guarda che ti sei confuso con milano2 e non sorridono, è una paresi da troppa chirurgia estetica.

  5. personalitaconfusa

    Milano2 non esiste, è un luogo inventato, come Atlantide. (Oh, vi ho messo anche il disegno a tema, che volete di più.)

  6. Petarda

    che disegno? ciumbia, gh’è nè minga di disegni. uè.

  7. giorgia_v

    hai il raro dono di ottemperare alla memoria storica del qui e ora.

    poetafolletto (spiegazione: quando il folletto si poetizza, si fonde con giorgia v e non sussite più dissociazione)

  8. loveandthecity

    O sulla mia città c’è la nuvoletta di Fantozzi, o tu stai scrivendo dalle Bahamas.

  9. gattasorniona

    Qui da me (FI) fa un freddo cane… stamani, solo per poco tempo,è uscito un timido sole. Ho piedi e mani congelati.

    Fine aggiornamento metereologico.

  10. Abboriggeno

    lei non sta parlando di Milano. Dica la verita’. La megalopoli del NOrd Italia e’ forse Zurigo?? In effetti no, perche’ “i cittadini sorridono”. Cmq l’esistenza delle Margherite fa dubitare si tratti della Lombardia. Forse Torino. Le merde dei cani invece farebbero pensare a Bologna, dove certo non puoi permetterti di camminare leggendo il giornale o guardando l’architettura cittadina.

    Mi ha confuso sua confusita’…

  11. utente anonimo

    ma chi ti ha dato il permesso di scartabellare tra i mei quaderni delle elementari?!?

  12. Momi67

    Ehi, ma che ottimismo! La personalità confusa ce l’ho io adesso!

  13. utente anonimo

    Vorrei spendere due parole a favore di Zurigo: la gente sorride… e non è solo chirurgia estetica! Se non fosse che qui di primavera ancora non se ne parla, sembrerebbe proprio Züri…

    Tchüss

  14. utente anonimo

    Qui non solo fa un freddo balordo, e quindi le ragazze sono coperte dalla testa ai piedi e nessuno può girarsi per pericoli di microtraumi causa bassa temperatura, ma io, il 25 aprile, LAVORO !!!!!

    Ca**o !!!!!!!!

    Pacopedro

  15. utente anonimo

    E’ vero, è arrivata la primavera: infatti ho preso l’influenza dall’ultimo pestifero bacillo in circolazione (ultimo e notevolmente incarognito).

  16. utente anonimo

    Essa deriva la sua bellezza dal fatto che l’autore è ciò che è, e non ha niente di comune col fatto che altri vogliono ciò di cui han bisogno. E veramente, non appena l’artista tiene conto di ciò che gli altri chiedono, e cerca di soddisfare la domanda, egli cessa di essere un artista e diventa uno sciocco o un divertente artigiano, un onesto o disonesto negoziante… Il pubblico è stato sempre ed in ogni tempo educato male. Ha sempre domandato all’Arte di essere popolare, di compiacere la povertà del suo gusto, di lusingare la sua assurda vanità, di ripetergli ciò che già sapeva, di mostrargli ancora ciò che dovrebbe essere stanco di vedere, di divertirlo con ciò che è pesante sino all’indigestione, di distrarre il suo pensiero quando è affaticato dalla propria stupidità. Ma l’Arte non può mai cercare di essere popolare. E’ il pubblico che deve cercare di diventare artistico.

    Oscar Wilde, “L’anima dell’uomo sotto il socialismo” in “opere”, a cura di Masolino d’Amico, Mondadori, Milano 1979, pagg. 350-51.

    alpeggiononc’èmaifine

  17. utente anonimo

    e tu Confuso, per il ponte torni al mare?O vai per margherite…

  18. LadyK

    Non so se sentirmi riqualificata o presa per i f…. 😉

  19. lifeo81

    era ora che arrivasse qst maledetta primavera… ma qui il cielo è nuvoloso… 🙁

  20. utente anonimo

    mi viene da vomitare.

    troppo caldo a milano.

    troppo smog.

    troppi turisti.

    troppi maledetti piccioni.

    i miei tacchi troppo alti.

    il pizzo sotto il sole gratta.

    lettore mp3 in sciopero.

    io amo.

    la primavera.

    dita von teese.

  21. Lastrolga

    perdono se commento un vecchio post, ma vedendolo solo ora lo shock è stato troppo forte!

    Lei non lo sa, signor Confuso, ma nelle lacustri lande del novarese un piccolo gruppo di iperculturati amici adorano ubriacarsi di parole storte e bislacche…tra i segnali in codice d’appartenenza anche l’uso e l’abuso dell’intera coniugazione del riflessivo “perplimersi”… ah signor Confuso,non mi sottovaluti la Dirimpettaia! e se comincia ad usare anche “sburlattarsi” mi avvisi: non sia nai che noi si stia lanciando dei Trend a nostra colpevole insaputa!

  22. custodedellenuvole

    nella mia personale hit delle stagioni la primavera sta all’ ultimo posto, preceduta(nell’ordine)da autunno, inverno ed estate(il top).

  23. brule

    Bella checosìfiera vvai

    non lo rimpiangerai

    Cogli la primavera

    cogli la primavera

    cogli la primavera a .

  24. Petarda

    ora lo vedo, in effetti. ma che bello: l’hai fatto te?

  25. Abboriggeno

    cmq cosi’ per dovere di cronaca volevo segnalare che la primavera inizia il 21, ma di Marzo. E a Milano la primavera non esiste. Esistono solo due stagioni. La NEBBIA, e Lo SMOG.

  26. Abboriggeno

    e cosi’ tanto per esprimere una pluralita’ d’informazione, qui dove abito ora la primavera inizia smepre il 21, ma di SETTEMBRE, maledetti!

  27. badgi

    “O’ confus’ ‘nnammurato”…..

    Non avrei mai creduto di poter leggere pagine auliche atque bucoliche nel Suo blog.

    Dicci, dicci, chi e’ che t’ha aperto gli occhi sulla primavera? 🙂

  28. personalitaconfusa

    Badgi: semplice: THC a colazione.

    Lastrolga: c’è una differenza: la D. per usare quel linguaggio non ha bisogno di ubriacarsi.

  29. kAy979

    a quando i post dal nuovo papa in italiano tedeschizzato e anche un po’ nazista? 😀

  30. Germaine

    thc a colazione? peccato che le macchinette del mio ufficio ne siano sprovviste!

  31. DevilsTrainers

    guarda che è la quiete prima della tempesta…

    la tragedia incombe!

    Peter

  32. diamonds

    “pensano già al ponte del 25 aprile” e ,mediamente,non sono mai stati così distanti dal carpire il significato di quella ricorrenza.Semplicemente si adeguano

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *