Dialogo con operatrice ultraprecaria in servizio presso un call center in outbound

– Pronto buonasera sono Stefania della XXX, potrei parlare con il signor Confuso?
– Eeee, no, guardi, non c’è.
(molto insistente) – Allora posso provare a richiamarlo tra dieci minuti?
– Mmm… non credo, è in bagno, sta malissimo.
– Allora tra venti minuti?
– Vabbe’, lo ammetto, sono io.
– Bene, signor Confuso, la chiamo per proporle il nostro nuovo serviz…
– In che mondo siamo finiti, Stefania?
– Non ho capito scusi.
– In che mondo siamo finiti?
– Non saprei, ma..
– Te lo dico io. In un mondo che ti costringe a pedinare sconosciuti per tentare di vendergli servizi di cui non hanno bisogno. Perchè se ne avessimo bisogno saremmo noi a telefonare a te. E invece no, ti obbligano a fare questo.
– Ma veramente…
– A te non piace questo lavoro, vero Stefania?
– E…
– Ti fa schifo, lo so. Hai finito gli studi, hai studiato tanto, hai mandato quattrocentomila curricula ma non ti ha risposto un cane di nessuno. Allora ci sei rimasta male, te ne stavi in casa ad aspettare avvilita ma nessuno ti cercava, tranne la XXX vattepalesca…
– Ehm, vuole che la richiami in un altro momento?
– Sognavi un bel lavoro, un futuro sfolgorante, ma senza prima occupazione non si va da nessuna parte e allora hai dovuto accettare questo, ed eccoti qui, in un call center al centro direzionale di Agrate Brianza, in batteria come i polli, a bombardare il mondo per proporgli di comprare prodotti di cui nessuno ha davvero necessità…
(sconcertata) – Senta però io… Guardi che questa telefonata è registrata, se non ha tempo io posso rich…
– E tutti i “no”, tutti i vaffanculo che ti prendi ogni giorno, e tutti i maleducati che ti appendono il telefono sul naso. I silenzi, le bugie, i vigliacchi senza il coraggio di dirti che non gliene frega un tubo dei servizi XXX e allora rimandano, si negano, dicono di non aver tempo. Ma tu li richiami, li devi richiamare perchè qualche stronzo in carriera alle tue spalle ti controlla, anzi, come direbbe lui, ti monitorizza, e pretende che almeno declami il bel discorsetto imparato a memoria, altrimenti ti manderanno a casa e ti sostituiranno con qualcuno più motivato di te.. Ma il mondo vive di commercio, Stefania, l’intera economia del pianeta è finalizzata solo a questo momento, proprio a questo preciso momento, e quindi devi vendere, vendere, vendere. E per cosa? Per guadagnare tre lire e camparci pure male?
– Ma…
– Che cosa abbiamo fatto di male Stefania per meritare tutto questo?
– Ma-a tu chi sei scusa?
– Io sono il tuo potenziale cliente, Stefania. Ora dovresti tentare di vendermi la cosa che non mi serve.
– Vero, è tutto vero, io non ce la faccio pi…
Nemmeno io. In che mondo siamo finiti Stefania? Io e te, due sconosciuti, siamo qui al telefono, e tu come un automa devi per forza tentare di propormi qualcosa e recitare il copione per la centesima volta in poche ore. A questo ci hanno ridotto… Dove sono andati i nostri sogni, Stefania? Cosa ci facciamo io e te, qui, al telefono, stasera?
(filo di voce disperato) – …E adesso?
– E adesso scappa, Stefania, scappa via. Fosse l’ultima cosa che fai: scappa.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

90 Responses to Dialogo con operatrice ultraprecaria in servizio presso un call center in outbound

  1. utente anonimo dicono:

    Se si butta giù dal ponte, sappia che è colpa sua.

  2. schender dicono:

    povera stefi, magari la laurea non ce l’ha ed era orgogliosissima di questo lavoro ..

  3. tt dicono:

    poteva almeno invitarla a cena…

  4. Effe dicono:

    Mentre scappava, la fanciulla è scivolata sulla cera delle scale, procurandosi la frattura scomposta della mascella e la sublussazione della clavicola destra. Rotolando per tre piani è giunta fino in cortile, dove un furgone DHL, nel fare retromarcia, le ha piallato entrambi gli arti inferiori. Ora stefania è lì, alla sua postazione di teleseller, sostenuta in posizione semieretta da un sistema di pulegge, e viene nutrita con una cannuccia. Tenta di vendere presidi farmaceutici per telefono. E dice che, comunque, l’indirizzo di casa Confuso se l’è appuntato sul gesso.

  5. utente anonimo dicono:

    Mmm.. secondo me questa è uan versione sognata, quella vera è questa:
    Stefania – Buonasera, la chiamo per sapere se è interessato ai costosissimi servizi vattelapesca, può dedicarmi 5 minuti?
    X§ – Sì, ma scusi un attimo, prima devo aprire la porta ai signori che mi stanno pignorando i mobili

  6. Lani dicono:

    se poi stasera te la ritrovi a casa tua a sfogliare gli annunci per trovare un lavoro non venirti a lamentare con noi.

  7. utente anonimo dicono:

    eh col caz che scappi, cara stefania. torna subito in batteria, al lavoro. che mi devi mantenere.
    il fidanzato (pappone) di stefania

  8. LadyK dicono:

    Effe, grandioso! :-)
    Di solito io dico “no”, per prevenzione, che siano sondaggi o proposte, dico sempre “no”.

  9. utente anonimo dicono:

    ..tanto lo so che poi sposerai un avvocato cara la mia stefania, io avrei potuto farti felice, forse…

  10. poveri stefi, mi fate sentire in colpa. era così demotivata, io credevo di averle fatto un piacere..

  11. neparliamoacena dicono:

    Ammettilo che sei uno che non sa dire ‘no’ nemmeno alle televendite, che hai casa piena di libri del CLubDeiLibriRilegatiInPelle e di litografie del grande Teomondo Scrofalo e tutta la serie dei coltelli miracle blade, hai aderito alle iniziative di tutti i gestori telefonici, anche quelli yemeniti… e via così, perché temi per la sorte delle povere Stefania. Uomo di buon cuore…

  12. urmf dicono:

    secondo me se stefania chiama a casa mia per parlare con me, io ho tutto il diritto di dirle quello che penso

  13. utente anonimo dicono:

    certo, sul prodotto, su quello che ti propone, sull’ora a cui ti sta telefonando…ma non dando valutazioni sulla sua “scelta” lavorativa…

  14. urmf dicono:

    secondo me il telemarketing invade la privacy, allora perché iotelefonato non posso ricambiare? Se non sbaglio, chi fa quel lavoro viene preventivamente allertato in tal senso.

  15. badgi dicono:

    GRAAANNDEE!!!!!! :)

  16. jorma dicono:

    Certo che anche Stefania che cerca il signor Confuso…non si poteva mica aspettare di vendere qualcosa ad uno che si chiama Confuso!

  17. ehm… ma io non volevo criticare lei o le sue scelte, volevo solo trasformare in umana una telefonata disumana. Dalla voce mi sembrava demotivata e poco convinta, tutto qui..

  18. Effe dicono:

    Lei è un mostro! Ah, no, scusi, era uno specchio.

  19. utente anonimo dicono:

    Ok, Confuso..adesso mi devi una cena. Scelgo io dove.
    P.S. non sono la fidanzata del pappone di cui sotto. Tale Helo o quelcosa del genere.
    Stefania

  20. thelau dicono:

    porca vacca! sono stata una Stefania anch’io per un mese circa in uno squallido scantinato, con squallidi capi e colleghe squallide o disperate come me. sono durata solo un mese però.
    oggi lavoro nel centro direzionale di agrate brianza come “manager assistant” (ovvero segretaria factotum)… ma almeno non devo stressare più nessuno!!!!

    bel post comunque! sei sempre sagacemente ironico..

  21. utente anonimo dicono:

    ahiahiahi.. ci stiamo costanzizzando…

  22. sì, il blog del dolore.

  23. LadyK dicono:

    Dovesse chiamarti un giorno tale Ilaria per venderti materiale gastronomico, beh, fammi un favore: dille soltanto “no” o riempiti il frigo con i prodotti che ti propone. Ma non risponderle così, perderei brutalmente un’amica! :-)

  24. utente anonimo dicono:

    ma perché? tu pensi di essere messo meglio, egregio confuso? Lascia fare a Stefania il suo lavoro e, nel caso, compra.. che vendeva?

  25. sZalmo dicono:

    hai ragione, è un mondo malato.
    ridiamoci su, ahahahaahahahahahahaha…

  26. spezza, ma quale ‘messo peggio’, io e stefi siamo più o meno nella stessa barca piena di guano di pollo influenzato: stefania c’est moi. io volevo solo solidarizzare con la compagna;) stefania che mi sembrava smarrita quanto me.

  27. utente anonimo dicono:

    e smettila di giustificarti sempre come una mammoletta, X§!! difendi le tue idee, e basta col buonismo… tratta male qualcuno, ogni tanto. me, per esempio.

  28. LadyK dicono:

    Oggi non è la tua giornata, a quanto pare, x§.
    Oppure sì: la tua giornata della riflessione?

  29. sapo, vieni fuori se hai coraggio mammoletta lo dici a tuasorella ti sfido a duello, infingardo. a domani sulla montagnetta artificiale del parco lambro, portati un testimone e una tuba nera. ore 6am.

  30. utente anonimo dicono:

    mas perché “spezza”? ma insomma, fa tanto donnone con mani come prosciutti che tira il collo alle galline e abbatte gli alberi nei boschi… ma “spin”, prego ;P

  31. tt dicono:

    cedo il mio precedente commento a egovirtuale (A.) che ha protestato perché voleva farlo lui e l’ho preceduto. quindi sostituisco con: “emmenomalechevoleviaiutarla” . sei radiato dai boy-scout ad honorem. :-)))

  32. utente anonimo dicono:

    Mitico! Sei un eroe. Ma è successo davvero? Marco

  33. utente anonimo dicono:

    i miei omaggi Confuso. Stavolta sei davvero stato esemplare.

  34. spaziovuoto dicono:

    ciao x§, ciao a tutti. io l’ho fatto x sei mesi qualche anno fà. del lavoro non me ne fregava nulla, ma mi sono divertito un sacco con i colleghi.

  35. utente anonimo dicono:

    Doamnda, caro il mio confuso: e come paga le bollette??? E’ facile predicare, quando hai un lavoro (che ti paiccia o meno, lo sai tu)..ma se il lavoro non ce l’hai allora accetti tutto.. non credi che forse anche lei si rende conto che butta via una alurea??? O che amgari potrebbe aspirare a qualcosa di meglio??? Tu invece parli di un ideale: più personalità, siamo persone…
    D’accordo, ma è anche vero che a questo mondo bisogno vivere…e forse stefania, per tirare avanti, il tempo di gestire un blog, di inventarsi alessia (grande marketing) o di farsi invitare a Napoli a parlare di blog, forse tutte queste cose Stefania non può farle. E in fondo, caro COnfuso, ricordati che alla fine il tuo personaggio deve moltissimo ad un buon marketing e a nient’altro…
    Gaspare

  36. utente anonimo dicono:

    Ringrazio pubblicamente TT per la cortesia. Preciso che non sono Egovirtuale (nel senso che il nome è già utilizzato da altri – forse anche A,).

  37. LadyK dicono:

    Marketing? Vuoi dire che dietro di te c’è la Saatchi&Saatchi? La Olgivy&Mather?

  38. utente anonimo dicono:

    Solidarietà al 110% con X§ : la povera Stefania (nome comune che nasconde tante,troppe persone) non è stata offesa dall’interlocutore, ma da un sistema disumano che ti tratta come una bestia da (ri)produzione. Quante Stefania ho dovuto ascoltare che ti chiamano e ti recitano la litania di Natale come se stessero leggendo l’elenco degli ingredienti di uno strudel, errori di dizione sul glutammato monosodico inclusi. Queste sono PERSONE, porcavacca, non risponditori automatici e nemmeno voci sintetizzate,magari con una laurea, magari no, ecchissenefrega: come si fa a trattarli così? Avrei reagito così anch’io, anche perchè non tutti tollerano di stare in batteria ed il messere Confuso avrà sentito un eco latente di dolore nella voce della fanciulla, qualcosa che ogni tanto esce fuori di soppiatto e che non è facile da descrivere in n caratteri,ma che scatena negli animi romantici l’ira del giusto, e dopo so’ mazzate. Addurre motivazioni economiche in tempeste emozionali è come mettersi l’impermeabile per evitare di bagnarsi con uno Tsunami. Complimenti a tutti,buona conversazione.Alu

  39. mullah dicono:

    Credo di esseremi molto rammollito ultimamente. ciò che un tempo mi dava fastidio ora mi ispira solo tenerezza. anche stefania. dovrebbero venire casa per casa, al posto di telefonare, un caffè e un abbraccio non si negherebbero a nessuno… :-)

  40. utente anonimo dicono:

    bella lì… vengo anche io sulla collinetta del parco lambro… e lo dico anche a Mira… anzi, se siamo fortunate troviamo qualche mozzicone dell’anno scorso…. posso fare demo morselli?

  41. utente anonimo dicono:

    dai Vale, Ok…noi facciamo le veline nella sfida tra X§ e Sapo. Siamo tutte e due more, va bene uguale? Troviamoci nel pomeriggio a provare gli stacchetti. Ce lo procurate un completino succinto di ermellino bianco e stivali di vernice bianca? Nell’intervallo si servirà ponch caldo al mandarino, o acquavite alla carruba. Mira.

  42. utente anonimo dicono:

    Però io voglio anche Sooshee…

  43. utente anonimo dicono:

    Ora, Stefania mi telefona in lacrime ed io me la devo sorbire tutta la notte perchè tu me l’hai buttata in una crisi mistica dal quale difficilmente si riprenderà. No dico, un semplice “no grazie, non mi interessa.” non andava bene??

  44. utente anonimo dicono:

    Ho fatto anch’io come spaziovuoto. Roba da non credere!

  45. utente anonimo dicono:

    per me siete strani… allora l’allevatore di mucche da latte che si alza alle 5 e tutti i giorni le stesse cose, lui, la su afamiglia, le mucche e spala merda di vacca? Il contadino che non può lavorare in un ufficio con l’aria condizionata, ma si becca quotidianamente il tempo che passa così come è? Il lavoro, di per sé è la maledizione dell’uomo. Poi lavori “creativi” qualcuno ce ne è, ma per lo più…

  46. metallicafisica dicono:

    ho letto di una stefania vattelapesca trovata cadavere in fondo al mar tirreno con un filo del telefono per collana e all’altro capo, un masso di cemento da 50 kg…
    crudele ma reale, troppo reale!
    buon week end, mf

  47. utente anonimo dicono:

    x§ domani alle 6am c’ho judo, non posso.
    Mira, Vale, non andate alla collinetta al parco lambro, è un posto da mammolette. ci si vede a casa mia come al solito. e, tra parentesi, manco so cazz’è una tuba nera.
    poi, x§ sii un pò più coerente: a me di persona confessi che chiuderesti i commenti del tuo sito, per quanto insulsi sono, e poi fai un post che esorta una poveraccia a scappare e rinunciare a quel minimo di stipendio, invece che esortarla alla lotta.
    posso comprare una vocale?

  48. utente anonimo dicono:

    Mira, accetto l’invito molto volentieri, però santiddio X§ alle 6?? di sabato? non si può fare una cosa più tipo mezzogiorno? dai, mentre voi vi sfidate a singolar tenzone io, la Mira e la vale ci prendiamo un ape da qualche parte, godendoci i nostri nuovi abiti d’ermellino. Che tra l’altro per coprire tutte e 3 ci vorrà tipo una strage, ma ‘nsomma, non è che si possa essere sempre sempre animalisti no? :P

  49. utente anonimo dicono:

    Molto Dostoevskji caro Confuso…
    Per caso hai letto da poco le Memorie dal sottosuolo? Capisco che fare la telefonista non é uguale a essere una prostituta, ma come diceva DeCrescenzo vendere il proprio cervello é assai peggio di vendere il proprio corpo.
    Sergio PB

  50. roses dicono:

    quella della caldaia mi ha chiamato 13 volte in 4 giorni (ho iniziato a contare dopo un po’ però).

  51. Pletty dicono:

    povera anima…spero vivamente per lei che non abbia la laurea…troppa frustrazioni..però confusl l’appuntamento at last ce stava a pennello!

  52. utente anonimo dicono:

    già che c’eri potevi invitarla a scappare con te, bischero! ;-)

  53. LadyK dicono:

    Ma non l’avete ancora capito? Confuso è timido, è un cuore di panna, non le avrebbe fatto proposte così esplicite! :-)

  54. LadyK dicono:

    Ah, dimenticavo. Cos’è quella storia che helo dice che tu dici sui commenti?

  55. gilgamesh dicono:

    Helo sarebbe il server su cui si trova Sapozone, il blog di Sapo.
    Una che si firmava Stefania, 20 commenti più sotto, ci teneva a sottolineare che non è fidanzata col pappone di cui non ricordava il nome, le pareva Helo, appunto.
    Sapo, vecchio mio, quando ancora esisteva la pOsteria eri più mordace. E poi, se X§ chiude i commenti, mi dici dove vai a scriverle certe cose? E soprattutto chi viene a leggerle?
    Saluti e baci,

  56. lesya dicono:

    … hai rovinato la vita a una povera ragazza, le hai detto di fuggire invece di affrontare la cosa… non mi sento molto d’accordo, che lei fosse cieca può anche essere ma non si aprono gli occhi mostrando come alternativa la fuga.

  57. gilgamesh dicono:

    Ah, circa il post (dopotutto questi sono i commenti, il cazzeggio tra noi, anche se X§ è molto liberale in materia, sarebbe Off Topic secondo la Netiquette) devo dire che solidarizzo con entrambi, operatrice telemarketing e opt-in potential customer.
    Però ci sono soluzioni diverse dalla fuga.
    Anche Mistràl ed io ogni tanto fantastichiamo di Samoa, come buen ritiro. E non sarebbe manco impossibile.
    Il punto è che se i problemi li hai, te li porti appresso in qualunque luogo della terra tu vada, paradisi tropicali compresi.
    Come nel sogno della prigione, nel romanzo di Jonathan Fast, qualcuno lo ricorda?

    De nuevo, agradable fin de samana à todòs.

  58. gintoxic dicono:

    mah direi che se stefania sta male..pure il povero confuso non se la passa meglio..
    Insomma… ricevere una telefonata da una call girl.. distruggerle per due ore l’autostima , poi scriverlo nel blog e soprattutto poi perdere il tempo a leggere i nostri commenti e sentirsi pure in colpa!!!.
    Era questa la vita che sognavi quando eri piccolo?
    Hai passato mezza vita a studiare.. e poi? ti ritrovi ad andare fino a napoli perche’ hai scritto un blog???!!
    Ti ritrovi a postare messaggi quotidianamente sperando di essere letto.. ti sei costretto ad inventare maglietta ,loghi e gadget..
    tutto per cosa? per essere invitato da qualche parte?
    SACAPPA CONFUSO!! SCAPPA!!

    :)

  59. gilgamesh dicono:

    Uhm, Lesya, son d’accordo (abbiamo scritto in contemporanea asincrona) però non mi sento di rimproverare X§, anzi.
    Leggila come una metafora: la conversazione, reale e letterale o poetico abbellimento della realtà che sia, dà parecchi spunti di riflessione e non va presa alla lettera.
    Mi riallaccio a quello che ho scritto sotto: se sei una nevrotica neo-laureata milanese, ex-anoressica, cresciuta tra palestre e aperetivi, con l’ideale del posto fisso e ben remunerato presso una multinazionale come sbocco lavorativo, per l’autogratificazione ma anche per mantenere il tenore di vita a cui t’ha abituato papà (diciamocelo, a Milano con 1500 € netti al mese sei comunque un barbùn, se vivi da solo/a) resti tale anche se molli tutto e ti trasferisci alle Barbadòs.
    Finito il primo mese, che vivi come una vacanza, cominci a smaniare per le cose che prima davi per scontate, le piccole comodità quotidiane, e perfino la dirimpettaia scema nel ricordo comincia a sembrare meno odiosa.

    Non offro soluzioni, non pretendo di avere tutte le risposte, ma credo che il lavoro non sia affatto una maledizione.

    Il lavoro è comunque la parte più importante della nostra vita, in qualche modo la parte centrale, da un punto di vista temporale e morale.

    Riuscire a fare un lavoro che ti piace e ti dà soddisfazione è una delle più grandi benedizioni, e può renderti ragionevolmente felice in qualunque parte del mondo tu sia.

    Be the best in whatever you are diceva Fratello Martin riprendendo una poesia di Douglas Malloch.

    Shalom,

  60. Profeta dicono:

    Sbagliato, era il momento giusto per portartela a letto!

  61. gilgamesh dicono:

    È abbastanza evidente che il signore qui sotto è un PoVco Maschio Sciovinista quasi peggio di Sapo, vero?
    Mi scanso giusto per non prendere qualche pietra in fronte al tuo posto, Profeta :o)

  62. utente anonimo dicono:

    non avete capito che siamo di fronte a una nuova religione. e il confusianesimo vuole che si aprano gli occhi a chi sbaglia. leggete attentamente la fine della parabola:”scappa via”. riflettete su quelle sagge parole, l’indicazione della nuova via, le parole del profeta.i profeti così parlano,così s’innalzano al di sopra dei discepoli.il nostro profeta compie un miracolo al giorno, ci fa capire i veri valori della vita, e voi osate criticarlo. “scappa via”,non dimenticherò mai quest’insegnamento.(non dal blog, non mi cacciare maestro).
    le magliette sono il simbolo di questa nostra religione, e nessuno dovrà levarcele, sfideremo anche chirac!
    pace e confusione a tutti da una confusiana convinta e praticante.

  63. utente anonimo dicono:

    Mah, evviva Palermo. Qui se sei un’operatrice di telemarketing sei praticamente sistemata a vita; la mancanza di lavoro e il basso costo di affitto immobili fa sì che anche i ragazzi di Mc Donanld vadano in giro a vantarsi…si lavora contenti perchè tanto al fine settimana (o quando caz si vuole) ci si sdraia in spiaggia anche a gennaio con una cassata in mano e un piatto di pasta con le sarde nell’altra, si guarda il trenta per cento dei disoccupati e gli si ride in faccia (“ah ah ah, teste di minchia”). La signorina che vende prodotti alimentari per telefono e che mi chiama ogni settimana è allegra, siamo diventate amiche, stiamo ore e ore al telefono e una volta, dopo aver ordinato i cornetti surgelati e le fajitas di pollo, mi ha pure detto che il posto dove lavora è di fronte il mare e tra mezz’ora andava a farsi un bagno. Eh, la Sicilia, povera e felice.Meno male che fra un anno vado all’estero.Chris

  64. utente anonimo dicono:

    In che mondo siamo finiti? Siamo finiti in un mondo in cui un megamanager della supermultinazionale che mi paga il mio lavoro n 1, concludendo il suo bel discorso a favore di un gruppo scelto di noi del servizio clienti, tronfio e orgoglioso ha detto: “[…]perchè io vi guardo e non vedo 20 persone, 20 individui davanti a me…: vedo 20 nuove opportunità di vendita dei nostri servizi!” Grandioso. Ciao, FF.

  65. “scappa confuso scappa” è grandioso:)

  66. utente anonimo dicono:

    heilà, Gigaplex! la confidenza per chiamarmi “vecchio mio” la riservo solo a chi ha avuto una relazione sessuale col sottoscritto (il perchè lo spiegherò in separata sede…). non ci starai mica provando, furbacchione?
    p.s. netiquette che?

  67. sphera dicono:

    Ho capito, d’ora in avanti pensando a quante amarezze devono sopportare per portare a casa la michetta, invece di cestinare le e-mail in cui dei poveri laureati sottopagati mi invitano a provare prodotti per il “penis enlargement” risponderò con dolcezza e comprensione per le diuturne frustranti fatiche a cui sono sottoposti.

  68. LadyK dicono:

    Commento estemporaneo e fuori tema:
    Colgo l’occasione(visto che sul suo blog, come sa, non posso farlo) per esprimere la mia simpatia a Gilsgamesh, sempre gentile e pronto a prodigarsi in spiegazioni tecniche e non.
    E poi, per dire a x§ che – se è vera – ci sono rimasta male per la storia dei commenti… Insomma, cancellarli vuol dire farsi un sito letterario, non un blog. Sigh.
    Firmato: una della tante “barbone” milanesi che non arrivano a 1500 euro

  69. utente anonimo dicono:

    Quando per rispondere al telefono sono uscito dal bagno e ho inzuppato tutta la casa per scoprire che era Daniele di telecomitalia che voleva vendermi alice (un vero pappone telefonico), beh gli ho detto cose molto meno filosofiche sulla sua vita.
    ciao/fabio

  70. dezani dicono:

    la cosa che odio di + è quando uno fa una battuta e poi gli altri ci ricamano sopra

  71. …ehi, ma che è ‘sto casino? ma dove siamo, al mercato?
    1) massimo rispetto a gilgamesh, che farà a pezzi i maligni col suo prossimo intervento
    2) smentisco il commento menzognero del signor helo/sapo: egli è un essere malvagio e invidioso perche’ i suoi commentatori sono pochi, brutti e lo odiano. viene qui per seminare il Male e la Discordia. Insomma, in questa assurda tragicommedia interpreta il ruolo del Cattivo. In realtà è innocuo.
    3) Scrivete quello che volete nei commenti: sono lì apposta, e gratis. Se sono in tema e privi di offese, ancora meglio.
    4) Amo i commenti: è l’unica parte di questo sito che leggo.
    5) Spero non vi/mi prendiate sul serio, perchè non mi pare proprio il caso. Non qui, almeno.

  72. utente anonimo dicono:

    che tristezza, svegliarsi e vedere che tu devi spiegare a tutti che sul blog si recita una parte. (e non dirmi che gilgamesh è davvero così, però…)
    comunque, innocua sarà tua sorella. adesso vado a messa, ciao.

  73. sapo tu sei il Male, e io sono la Cura.

  74. utente anonimo dicono:

    bravo, è così che si aumenta il livello di consapevolezza……e non sono ironica.

  75. Giulia_Blasi dicono:

    Quando non lavora, Stefania esce con gli amici. Ha messo su un laboratorio di ceramica con la sorella, e anche se non ci guadagnano molto, si divertono moltissimo. La sorella canta in un gruppo, e Stefania, che è un bravo grafico, le fa i volantini per le serate. Il batterista del gruppo è anche parecchio carino, e ogni tanto escono insieme. Il lavoro al call center è una merda, ma sono soldi che mette via per comprarsi una casa. E quando esce da lì, è felice di stare con le persone che ama.

  76. utente anonimo dicono:

    X§: la medicina che ti cura.
    Qualcuno vuole pensare un bannerino?
    Mira

  77. Sì, Giulia, deve essere così. Meno male, hai trovato un finale decente:)

    Mira, c’è già: qui;)

  78. utente anonimo dicono:

    avevo letto “Sapo tu sei il Maiale e io sono la Curia
    Bella coppia, niente da dire.

  79. LadyK dicono:

    sapo, cattivo, mi hai fatto sentire una fessa perché ogni tanto mi dovete spiegare le cose… brutto! :-P

  80. utente anonimo dicono:

    Fantastico, hai un sacco di gadgets….ma nell’ovetto confuso trovo il Sapo come sorpresa?
    Mira

  81. Luellhen dicono:

    quante volte ho telefonato rompendo le scatole a qualcuno che non aveva bisogno di nulla di ciò che proponevo.. e mi trattavano male, e riattaccavano il telefono oppure, peggio fingevano di ascoltarmi.. e la mia laurea? bhè, almeno so parlare..

  82. adeletta dicono:

    leggendo pensavo che fai sembrare il mestiere di una meretrice una cosa poetica, al confronto..se avesse venduto se stessa avrebbe guadagnato più dignità (e molti più soldi, questo è certo)…

    mi scuso nel caso la cosa fosse stata già detta più sotto, è che i commenti sono troppi, non ce l’ho fatta a leggerli…

  83. utente anonimo dicono:

    Ero bravissimo, e vendevo come un pazzo. Moivatissimo solo per bisogno di approvazione. “Buonasera sono Astenore del servizio clienti tele2”.
    Ma non ce l’ho fatta e una settimana fa sono scappato. E sono laureato. E c’ho tutte quelle robe lì che hai scritto. E mi hai rigato il cuore.

    P.S. Di quelli che chiamavo i milanesi sono forse quelli che mistaano più sulle balle

  84. utente anonimo dicono:

    bellissimo…

  85. BeatrixGarnet dicono:

    Io, rispondendo al classico “C’è mamma, in casa?”

    mi limito ad un semplice:

    “mi spiace, sono orfana”

    Comunque sei un grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *