MERCOLEDI’ (il giorno in cui tutto può accadere)

Che grande città, questa. E quanta gente. Tantissima. Lo pensi quando la mattina presto, con gli occhi ancora cisposetti e socchiusi, sulla banchina della metropolitana vedi arrivare il tuo treno. Si aprono le porte, il vagone vomita frotte di persone esauste, tutte incazzate, un fiume di signori che ti travolge sgomitando. Un esercito di fanciulli con zaino eastpack scende urlando e pestandoti i piedi senza chiederti scusa. Guardi l’interno del vagone, ed è ancora pieno zeppo: strano, eppure ne è scesa di gente. Ti fai piccolo piccolo per entrare e affronti il tuo viaggio. Sedici fermate.
E pensi: oggi è mercoledì, il giorno in cui tutto può accadere.

Oppure quando imbocchi la tangenziale est, alle 8 del mattino. All’improvviso, un muro di veicoli. Migliaia di scatoline semoventi in fila tutte assieme, a passo d’uomo. E dentro ogni scatolina una persona che canta. Canta a squarciagola, senza che nessun altro possa sentirlo. Se tutte le voci e tutte le autoradio si potessero sentire sarebbe la grande sinfonia della tangenziale, dodecafonica, meglio di Stockhausen. E invece no, ognuno canta da solo, isolato dai finestrini. E quando l’impiegatuccia dagli occhi cisposetti, immaginandosi sul palco del festivalbar si lascia prendere da furore mistico e attacca in coro con Eros Ramazzotti il ritornello di “Certi amori regalano un emozione per semp..” e zac! sul più bello interviene Platinette. O altro simile. E questi si mette a parlare sopra la musica. E l’impiegatuccia, interrotta nel momento dell’acme canoro, ci resta male.
Poi però si ricorda che oggi è mercoledì, il giorno in cui tutto può accadere.

E quando sempre di mattina, a bordo della tua city car in corsa lungo il viale, scorgi in lontananza il posto di blocco: un assembramento di vigili urbani, ausiliari della sosta, carabinieri, telecamere, soldati. Uno ti aspetta ridacchiando. E solo in quel momento ti accorgi che per la prima volta non indossi la cintura di sicurezza. Hai sbagliato, ma puoi ancora rimediare, mancano cento metri. E allora con acrobazia e gesto atletico tenti di infilartela guidando. Ma così rischi di perdere il controllo del mezzo: sbandi e sgommando vai quasi a falciare il capo dei vigili, quello che ridacchiava.
Ma all’ultimo secondo recuperi, allacci la cintura e riguadagni il centro della careggiata. Rallenti, fingi di non averli visti. Gli passi davanti, nessuno ti fa cenno di accostare. Fiuuu.
Che sudata, però.
E tra te mormori: oggi è mercoledì, il giorno in cui tutto può accadere.













Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

45 Responses to

  1. ele dicono:

    Primaaaaaaa!

  2. ele dicono:

    Bene il mio commento idiota l’ho lasciato anch’io.
    Qui da me è mercoledì e mia madre sta passando l’aspirapolvere. Direi che tra le molte cose che possono succedere, la più immediatamente probabile è che finiamo col litigare. IO perchè lei fa casino. Lei perchè sto al pc.
    Ma la cosa bella del mercoledì secondo me è che ormai sei a metà settimana :)

  3. utente anonimo dicono:

    E’ il giorno dei miracoli, fai attenzione….

  4. Zu dicono:

    Il mercoledì alla Bovisa c’è il mercato e compro il pesce.

  5. parttimeblogger dicono:

    il mio mercoledì è iniziato con me che arrivo con mezz’ora di ritardo all’università, bigio la lezione e sto invece nel laboratorio di informatica a lasciare commenti sul blog di una personalità confusa… tutto può succedere… ad esempio: sai che ti ho linkato, senza chiedere il permesso ;P quanto sono cattivo…

  6. Pattinando dicono:

    E’ vero, oggi è mercoledì, il giorno in cui tutto può accadere. Anche quello di ricevere una lettera di TotòSilvio :-) ciao+

  7. utente anonimo dicono:

    ma allora… vuoi dire che spad aveva ragione?

  8. e io ho spedito un curriculum copo contatto telefonico… la solita sola?

  9. utente anonimo dicono:

    Oggi è mercoledì, il mio ultimo giorno da occupata. Sono stata licenziata, tagli al personale…
    Monia

  10. MarcoRos dicono:

    Ah, quindi l’umanità si divide in quelli che non si aspettano niente da un anonima giornata e quelli che…aspeTTA…NO! NO! COSA FAI! NON SPARARE TI PRE

  11. utente anonimo dicono:

    oggi è mercoledì e mancano ancora 3 giorni al fine settimana… =(

  12. utente anonimo dicono:

    è mercoledì, e come segnala il Tv Sorry (e il giorno contrassegnato dal fucsia da tempo immemorabile) tanto x cambiare non ci sarà nulla di bello in televisione. ;-)
    PS: “è mercoledì” come incipit lascia spazio ai commenti più idioti, Confuso, attento… :-)
    Kit

  13. Sì, Kit, come questo: “Piove. E’ Mercoledì. Sono a Cesena.”

  14. utente anonimo dicono:

    A Cesena non piove.
    Monia

  15. Però è un bel incipit.

  16. utente anonimo dicono:

    se è vero che di mercoledì può succedere di tutto, vorrei festeggiare il mio ultimo giorno di lavoro con te, se sei a Cesena. Io lavoro proprio qui.
    Monia

  17. utente anonimo dicono:

    uuuuuuuh, la propostona….. ;-)
    PS: Monia, mi sa che devi prendere il numerino x il Confuso sai? :-)
    Kit

  18. Ehm, io però sono a Milano:). Quella di cesena è una poesia
    di marino moretti, l’unico incipit che mi ricordi con la parola mercoledì..

  19. …che intellettuale, eh?

  20. utente anonimo dicono:

    Peccato..beh, io ci ho provato…Monia

  21. utente anonimo dicono:

    Signor X§… Io c’ho 21 ma mi ricordo che da piccola il Mercoledì per me era un bel giorno perchè usciva Topolino… A parte qst, non è che per caso lei ha giocato al Superenalotto?

  22. GEMMAAMMEG dicono:

    ASCOLTA TE SAI VERAMENTE SCRIVERE! CHE BELLA IMMAGINE DI TUTTE QUELLE PICCOLE MISERE SCATOLINE PIENE DI NOTE MUSICALI!E IO NE FACCIO SICURAMENTE PARTE..

  23. Banka dicono:

    Anch’io ne facevo parte. Adesso vivo su una barca a vela. Beh, non ci crederete: nei mercoledì si verificano le mareggiate peggiori.

  24. utente anonimo dicono:

    il mercoledì usciva anche il Corriere dei Piccoli.:-)
    Kit

  25. Damina dicono:

    Alllora se mercoledì miracoli, giovedi gnocchi, allora sabato trippa… Un saluto x§, quante idee dietro quegli occhietti cisposi!

  26. Effe dicono:

    Dici davvero? E’ mercoledì? Azz, allora ieri ho saltato la terapia di gruppo.

  27. provence dicono:

    Anch’io canto a squarciagola alla mattina ma col finestrino giù, per ora che fa ancora caldo, mi guardano, non so se invidiano il mio buonumore o pensano che sono da ricovero. Anch’io mi sento sul palco del Festivalbar, ma non canto Ramazzotti. Ho gli occhi crepati dal sonno, le palle crepate dalla coda, ma una gran voglia di pensare che avrei potuto fare la cantante, altro che la coda in tangenziale. Sì sì. E poi questa cosa delle cinture è proprio vera: per mettertele, a volte, rischi di provarne l’efficacia. Ciao, buon mercoledì. Provence

  28. occhivispi dicono:

    Dai, su, è una giornataccia, ma non te la prendere con l’impiegat(ucci)a … :-)

  29. spad dicono:

    un mercoled¡ da pedoni..
    (sapo, ovvio che avevo ragione io!!.. su cosa?)

  30. bacodaseta dicono:

    E mercoledì prossimo è l’ultima volta che vado a Milano! Mercoledì è il giorno del treno. del cinema che costa meno. di metà settimana che adesso mancano solo 2 giorni a sabato. delle decisioni improvvise. ultimo giorno di lavoro (forse) anche per me. Il mercoledì è pieno …

  31. catepol dicono:

    mercoledì…un diluvio universale e un freddo al mattino…tutto grigio e poi alle 18 un cielo terso e un tramonto che mi ha fatto pensare: “non è la stessa giornata di stamattina”

  32. utente anonimo dicono:

    E tanto per finire in bellezza il mercoledì “Causa problema tecnico alla stazione di Famagosta la circolazione subirà ritardi in entrambe le direzioni” Tiè. E domani è giovedì e in mensa c’è la pizza piastrella. Ma tanto io non sono in ufficio. Ritiè.

  33. utente anonimo dicono:

    E ho pure dimenticato di dire chi sono. Mercoledì del piffero. NDV

  34. ele dicono:

    Lascio il terzo commento idiota a questo post.
    Sono io la seconda! Ti ho bruciato sul tempo, X§! :PPPPPPPPPP ;)
    (ho vinto qualcheccosa?)

  35. francescabowie dicono:

    meno male che è finito!

  36. utente anonimo dicono:

    spad, ma dai, avevi ragione su quella cosa, hai presente? che poi anche X§ aveva detto “ah si”, che tipo quando poi devi fare, no?

  37. Bugiarda dicono:

    Ah ah city car! Hai acquisito proprietà di linguaggio ,se non la macchina.

  38. spad dicono:

    sapo, ho capito.. era quella cosa che tutti dicevano che poi nessuno avrebbe pensato tranne X&.. (oh, dove cazzo e’ il simbolo di “capitolo” sulle tastiere spagnole???)

  39. utente anonimo dicono:

    A proposito del mercoledì in cui può succederti di tutto…io ho fatto un volo strepitoso dalla moto (il 1°) : binario del 14+cartone portato dal vento+macchina in uscita dal portone…tutto insieme, una bella frenata e…mi sento tutta rotta. Laura

  40. antoniog dicono:

    mercoledi’. La sera di una ubriacatura colossale. Ne risento ancora, e’ giovedi’ sera.

  41. utente anonimo dicono:

    non mi ricordo il tema . marco ci prova con la este che inconsapevole fa il suo gioco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *