38 gradi e mezzo

Martedì mattina. Apri gli occhietti, li stropicci e ammiri il panorama: acqua, scivoli di ceramica, e un onirico miscuglio di colori. Un arcobaleno liquido. Rosso, verde, giallo.

Cosa succede? E’ molto semplice, amore, stai vomitando la cena di ieri sera.

Sei seduto sul bidet e hai la testa quasi dentro il water. No, niente alcool, solo un banalissimo mal di stomaco di primo mattino. L’insalata di riso: sì, è proprio lei, ora la riconosco, laggiù. Per oggi tutto ti sarà perdonato. Tutti i peccati saranno rimessi, assieme all’insalata di riso.

Come uno scolaretto, vai a misurarti la febbre. Punti il termometro sotto l’ascella, conti i minuti sulle lancette della sveglia, tiri fuori e leggi la temperatura con lo sguardo trepidante del giocatore di poker che spilla le carte appena ricevute.

“Pronto Anna? E no, non vengo oggi, sto malissimo.”

“Sì, ho vomitato sangue tutta la notte” (esageriamo un po’, non si sa mai)

“Sì, 38 e mezzo, non ti dico…”

“Certo, non ti preoccupare, adesso mi imbusto nel letto. A domani.”

La dolce riscoperta di avere un’attenuante per sentirsi consolare dal mondo intero, solo per un giorno.

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

28 Responses to 38 gradi e mezzo

  1. alec dicono:

    così oggi, non distratto dalla dirimpettaia, potrai scrivere così tanto… !

  2. bacodaseta dicono:

    Non si sono accorti che non c’eri? Accipicchia!

  3. cuoreditenebra dicono:

    ma che schifo!vomitare l’insalata di riso è una cosa priva di qualsiasi dignità.Il vomitare ha una sua nobiltà solo se è conseguenza di notti insonni,vissute tra alcool e incontri poco ricordati e poco da ricordare,a parte che dal punto di vista eziologico è poco credibile,l’insalata di riso…la prossima volta trovate una scusa migliore per le vostre eiezioni e conseguenti vacanze dal lavoro immeritate

  4. utente anonimo dicono:

    X§ cuore di Zia Ipa!!! Adesso come stai??? Seisicurochepoteviandarealavorare??? Ma perchè non ti riguardi di più? E chi l’aveva cucinata quell’insalata di riso avvelenata? Chi??? Chi??? Non ti fidare più, solo i manicaretti che ti cucina Zia devi mangiare!!! Gioia mia, e adesso??? Ma sei sicuro che puoi lavorare? Adesso chiamo mammina che così anche lei, vedrai, che ti convince a tornartene a letto…! Adesso la chiamo! Tu non ti riguardi mai abbastanza! Che vita disordinata che fai! Vabbè, bacino su bua! Zia Ipa

  5. Pilla dicono:

    Aggiungerei un “BURP!”

  6. jorma dicono:

    che invidia! fado a farmi un’insalata di riso doppia con molluschi avariati!

  7. goodchild dicono:

    ieri a pranzo il mio capo (titolare di prestigioso studio legale e principe del foro inteso come tribunale) mi fa: GC, ti vedo un po’ provata. perchè non ti prendi qualche giorni di riposo?
    io amo il mio capo!!! e preciso che non ha niente a che vedere con CarloTaormina

  8. utente anonimo dicono:

    non capisco perchè non ci hai attaccato il canonico secondo giorno di malattia. io proprio non ti capisco. che tanto le beghe le trovi comunque la ritorno.

  9. Vuoi che ti porti una tazza di tisana, Confusino mio?

  10. utente anonimo dicono:

    Vorrei rassicurare i presenti: sto bene. Ora. Grazie della tisana, cos’è, brodo di pollo?

  11. utente anonimo dicono:

    Confuso…non conosci la tisana della Nonna? Oh numi!

  12. blackcat dicono:

    x§ sta riaprendo la pOsteria. D’ora in poi il tuo star male avrà un senso.

  13. spad dicono:

    Dottor Confuso, noi umili blogger meneghini ci riuniamo per un aperitivo+pizza informale in attesa del grande evento di Gniù, nella serata del 24/9. Se le è occasione gradita, ci può lasciare un post-it con la sua adesione da me :-) Sa, è stata la Signorina Mitì a segnalarmi la Sua presenza a Milano…

  14. Effe dicono:

    uno dei messaggi era mio: mi chiedevo se in caso di peggioramento della malattia, avrei potuto ereditare il tuo photoblog.. vorrei farlo diventare un centro commerciale..

  15. anonima dicono:

    Scusi, sono l’inquilina del piano di sotto. Niente, è che ci sono delle perdite dal suo bagno. No, non mi pare acqua, direi piuttosto… acetelli?!

  16. GEMMAAMMEG dicono:

    non so perchè, ma tutte le volte che leggo questo blog penso che sia scritto da una femmina. e anche se so che non è così, niente riuscirà mai a convincermi!

  17. utente anonimo dicono:

    remedios, proprio niente niente??.. vabbè..

  18. Ipanema dicono:

    ma non sai che se torni al lavoro dopo un giorno tutti pensano che era una scusa per starsene a casa?
    Sapevano che hai vomitato sangue?
    allora son due settimane di mutua minimo con telefonate di aggiornamento descrittivo al capo (no era proprio sangue sangue…direi piuttosto grumi di apparato digerente forse….non so aspetto la biopsia)

  19. Confuso di Zia… allora adesso come va? Hai provato la pressione? Hai provato la febbre (visto mai che fosse tornata)? Hai preso l’aspirinetta (che fa tanto bene anche contro l’infarto… sai com’è, ormai sei in età a rischio )? Hai bevuto qualcosa di caldo (per lo stomaco, sai com’è… fa sempre bene… pulisce…)? Hai chiamato il dottore? Hai chiamato mammina (l’ho sentita io prima, era preoccupatizzima!!!) Hai messo fuori dal terrazzo la gatta (il pelo dà allergia!) Hai fatto l’aereosol? Hai messo la coperta pesante sul letto? Vuoi che venga io da te per aiutarti a rimetterti presto????

  20. spad dicono:

    Sto bene, sto bene, coff coff… Solo non riesco a digerire la faraona ripiena di mezzoggiorno… groan..

  21. gattasorniona dicono:

    hai fatto come al solito, o ‘sta volta l’hai uccisa prima di metterle il ripieno?..

  22. utente anonimo dicono:

    Scusa la morbosità: ma l’insalata di riso era andata a male o avvelenata?

  23. utente anonimo dicono:

    Dottor Spad, posso dirle che lei ogni tanto mi fa proprio morir dal ridere? Dottor Confuso, ha telefonato la sua Mamma lasciando un messaggio per lei, glielo leggo: “Figlio mio per favore non mangiare quel riso freddo che hai preso l’altroieri nel mio frigo. Era la pappa di Waldo; dovevo buttarla via perché lui s’era rifiutato di toccarla, ma poi mi sono dimenticata. Ora sono in ospedale, dove ho accompagnato papino a fare una lavanda gastrica: mi ero dimenticata di dirlo anche a lui di non toccarlo, quel riso…”

  24. spad dicono:

    L’insalata di riso l’hai mangiata al bar fuori da Radio Monte Carlo vero ? I sintomi coincidono… :-)

    agnul

  25. spad dicono:

    SignorinaSilvani, in qualità di suo devoto estimatore, la cosa non può che farmi piacere.. certo che se poi volesse pure pomiciare, andrebbe anche meglio.. (come inizio non c’è male, avrei potuto dire limonare..)

  26. Anonimo dicono:

    Spad tu sì che sei un playboy. Ma anche no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *