Stamattina alle ore 8.15 in un parcheggio

Ore 8.15, parcheggio di fronte a casa. Sono nel mio simpatico e sudicio veicolo, ancora fermo, sono del tutto incosciente, l’autoradio accesa sta sparando a tutto volume la furiosa Ascension di John Coltrane (oramai in auto la mattina tengo sempre il volume al massimo, dicono che non è chic ma me ne frego: aiuta a svegliarmi).

Insomma sono lì seduto, intorpidito, sto armeggiando con le chiavi dell’auto, quelle di casa e gli occhiali da sole cercando di capire quale dei tre oggetti serva a far partire la macchina, quando mi si presenta di fronte l’inquilina del quarto piano, tutta in ghingheri, pronta anche lei per la sua nuova fantastica giornata in ufficio:

– Senti scusaaaaaaaa (alza la voce per farsi largo tra il caos totale proveniente dall’autoradio, ma non sembra spaventata) scusaaaaaaaa mi si è bloccata la macchina cazzo di budda non parte santa la madonna saranno le batterie, ieri sera ho dimenticato i fari accesi e mi sa che la batteria è andata a puttane e mio marito è già uscito e ha il cellulare spento, non è che mi daresti un passaggioooo fino alla metropolitanaaaaa???
– Certo, certo, prego.
– Grazie, puoi abbassare il volume scusa ma stamattina ciò un malditestaaaaaaaaa
– Certo. (uffa, però)
– Ma tu non ti metti le cintureeeeeeeeeeeee?
– Sì sì, adesso mi metto le cinture, un attimo, non siamo manco partiti.
– E devi metterle le cinture, senti ma tuuuuuuuuu dove vai in vacanzaaa non te lo chiedo perchè io devo andare in grecia e non ci sono mai stata, l’isola si chiama non me lo ricordo però finisce per -os.
– Sì, sì.
– Attentooooo frena ma come cavolo guidi, frenaaaaaaaaaaaaa – cosa ti stavo dicendo, ah stasera mio marito vuole andare al mare in liguriaaaaa per il weekeeeeeend, secondo te troviamo traffico?
– Sì, sì. (ma quando è che arriviamo a ‘sta fermata della metropolitana, maledizione?)

Questa voce è stata pubblicata in cose. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

36 Responses to Stamattina alle ore 8.15 in un parcheggio

  1. BillieJoe dicono:

    …e per fortuna che aveva mal di testa! ma la mattina non lo sa che se si parla così a raffica in macchina si può venir scaraventati giù?

  2. utente anonimo dicono:

    devo dedurre che la tua auto non possiede il sistema di espulsione automatica dei passeggeri inopportuni?
    io l’ho testato su mia madre, funziona!!!!
    XD
    Veronica

  3. utente anonimo dicono:

    Ossignùr ma non l’hai ancora lavata la macchina? Però che bei tipini fini hai come vicine di casa, eh? Te l’ho sempre detto che a me quel quartiere mica andava tanto bene, ma tu niente, solito testone…Ora vado a comprarti un San Cristoforo con la calamita e ci faccio incidere sopra: ricorda le cinture pensa a me!

  4. utente anonimo dicono:

    Ieri a Milano pioveva. Ero in macchina, ore 8.30. L’atmosfera mi ha detto “Portishead a palla”. Mentre costeggiavo la fermata dell’autobus (senza pensilina) che sta sotto casa mia, in un attacco di buonismo, ho raccattato un conoscente, tutto inumidito. Un tipo discreto, educato e soprattutto silenzioso. Talmente discreto che non ha nemmeno avuto il coraggio di spostare il ciarpane che il tempo ha accumulato sul mio sedile. Così se ne è rimasto, lì, venti minuti, tra il lusco e il brusco, abbarbicato tra scarpe, ombrelli e scartoffie, saldamente afferrato alla maniglia e naturalmente cinturato. Durante il tragitto, che si è svolto tutto in religioso silenzio, mi sono chiesta più volte se oltre che muto, fosse pure sordo, perchè le struggenti inflessioni di “Nobody loves me” non gli anno suscitato la minima reazione. Arrivati al passante ferroviario, dopo essersi profuso in ringraziamenti, e fatto largo tra le carabattole, è sceso. E io mi sono chiesta, seriamente, come sarebbe stata la sua giornata. Ciao X§, sei davvero simpatico. Claudia

  5. utente anonimo dicono:

    hemmmm…ho scritto “hanno” senza h nel post di prima….è un lapsus calami…lo so che il verbo avere vuole l’acca. Claudia

  6. Effe dicono:

    Insomma sono lì seduto, intorpidito, …
    Ok, dai, ora è chiaro!
    Ti sei tolto un peso, dì la verità!

  7. gilgamesh dicono:

    Patente e libretto. Concilia?

  8. muskrat dicono:

    È pressochè lampante che la vicina oca non avrebbe sgradito un avance.. o perlomeno sarebbe stata lusingata dal tentativo.
    Ma vista la descrizione, che direi iper-realistica, di tipica belvetta milanese, alla larga.
    E procurati il sistema di espulsione automatica che suggeriva Veronica.
    In certe circostanze può esser davvero un “lifesaving device”.
    Have a nice week-end, e buona recessione anche a te.
    Gilgamesh

  9. sapozone dicono:

    su “turbine azzurro” ho installato di recente un folgoratore atomico con palettina e scopetta per la raccolta delle ceneri. Si alloggia dietro la tendina parasole passeggero e simula lo specchietto di cortesia (ma poi cosa cazzo vuol dire “dicortesia”?).
    Marca SUKA – modello “lasciamisolo 3.2”

    Funziona cosi’: il passeggero fastidioso va fatto sedere sul sedile anteriore e durante lo sproloquio si fa notare cortesemente che ha una fogliolina di rucola tra gli incisivi. Il gesto di apertura specchietto di cortesia è l’ultima cosa che farà……unico neo, resta un vago odore di pelle di pollo bruciata nell’abitacolo per alcuni minuti.

    nota: mi sembra sia sul mercato la nuova versione con “profumatore automatico”

    Utile però costa!!

  10. jorma dicono:

    Sei troppo buono, Personalità!
    La vicina sembra la tipica sciura milanese che ti racconta un mare di cacchi suoi solo per sentire il suono della sua voce…Esemplari da cui sto molto alla larga, o se non posso, spengo le orecchie e annuisco in automatico…COME QUEI CAGNOLINI GIOCATTOLO CHE SI METTONO DIETRO SUL PIANALE!! (vedi pubblicità Fanta)

  11. utente anonimo dicono:

    sai una cosa? secondo me sei piu brillante nei commenti. scrivi meglio. una prosa ammiccante. un lirismo che aspira hashish. una letteratura raccolta su se stessa e allo stesso tempo protesa verso corso lodi.
    a meno che il collettivo di ghost-writers “X§” non sia proprio alle cozze…

  12. Squonk dicono:

    ma chissa quale sara’ l’isola greca che finisce per
    -os…

  13. spad dicono:

    Io vado a Creta quest’estate e per fortuna non me la becco!!!!!(una delle poche isole che non finisce con -os)
    Bacini bacetti…

  14. thelau dicono:

    Perdoni il francesismo, ma trombarla seduta stante sarebbe stato considerato come una caduta di stile?

  15. KBH dicono:

    così imapari a volerti fare la vicina, x§!!.. eh sì, perchè una scassapalle così, se ha un marito, può avere solo due pregi: o è ricca o è bella.. essendo noto che tu vivi sotto un ponte..

  16. utente anonimo dicono:

    miiiii…..odio la gente col metabolismo veloce al mattino! fino a mezzogiorno io so a stento come mi chiamo….

  17. muskrat dicono:

    disattiva la funzione audio del tuo cervello

  18. muskrat dicono:

    sai che se metti chiuaua su altavista il primo sito che appare è il tuo ? e abbassa la radio….. ^__^

  19. utente anonimo dicono:

    anche se cerchi “personalità+confusa”…..

  20. se invece cerchi “piccola+meraviglia” guarda un pò che cosa esce .. http://www.phantomcastle.it/lamialiberta/SanB.htm

    io non c’entro (anche perchè non assolutamente come funziona sta roba dei motori di ricerca e come farsi trovare!!) … ma sono contento che si trovi una pagina cosi’ ..è un segno divino

  21. stranipensieri dicono:

    Ma se non commentasse + nessuno…….se nessuno assistesse alle seghe mentali dei bloggher, esisterebbero ancora?
    Bah, a Postumia l’Adua mesticanza.

  22. utente anonimo dicono:

    che pensiero profondo….

  23. utente anonimo dicono:

    x Postumia Adua: ma se tu dovessi avere carenza di “pensieri profondi” potrei suggerirti uno a caso fra i seguenti:
    – e se nessuno leggesse più le….ecc ecc;
    – e se nessunon scrivesse più le…ecc ecc;

    (senza rancore)

  24. muskrat dicono:

    Dì la verità, X§. Ti ho smascherato…tu sei Jan del blockbuster di casoretto……blog paparazzi accorreteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee.
    Mira.

  25. atletico dicono:

    ma almeno la vicina era bona ?

  26. utente anonimo dicono:

    che amabile delirio!

  27. utente anonimo dicono:

    ma perche gli autolavaggi non lavano le macchine con il portapacchi? ….così ho la scusa per tenerla sporca… e poi con 3-4 km di strada sterrata al giorno…ma come si fa a tenerla pulita? :)

  28. utente anonimo dicono:

    Egregio signor Anonymus di una decina di commenti più sotto.
    Evidentemente se Ella non sa distinguere un post d’autore da una sega mentale vuol dire che Ella non è abbastanza intelligente da poter entrare qui dentro.
    Perché non va a scoparsi la vicina scema del quarto piano? Forse è la donna adatta per Lei, anzi, sicuramente è così.
    Che poi qui si scherzi e si cazzeggi… Ella cosa pensa dovremmo fare, assaltare la Banca dItalia, Palazzo Chigi, direttamente il Palazzo d’Inverno?
    Sììììì? ah, scusi, mi dicono dalla regia che il Palazzo d’Inverno è stato già preso, peccato.
    Caro signor Anonymus, se non le piacciono le seghe mentali dei blogger perché non va a leggersi quelle dei quotidiani e periodici tutti?
    Fossse la volta che si spara. Sennò La sparo io caro Anonymus, mi prude sempre il mitra ammé quando mi toccano i miei blogger preferiti.
    Ossequi al cane.
    UnaContessaPlebea

  29. utente anonimo dicono:

    TI ADORO Uomo Confuso! Pensa che la mattina (mattina si fa per dire) quando vado a farmi il caffè mi capita: di versare il caffè bollente direttamente nella pattumiera, di prendere dal sottolavandino il sapone per i piatti al posto del latte e metterlo nel caffè posto che non sia finito nella pattumiera, di rigirarmi per la cucina con l’accendigas cercando di accendere i pomelli dei cassetti e così via.
    Pensavo d’esser l’unica, visto che sono tutti così arzilli al mattino, meno male, fratello di metabolismo ritardato!
    Per quanto riguarda quella stronza, dille che la cintura NOI jamais!
    E che ci facciano le multe, qualcuno le paga?
    Basta NON aver niente da perdere. Neanche la patente. Ti fanno l’articolo 80 e la ritirano? e che cambia, guidare uno sa sempre guidare. Napoli amici miei, la capitale dell’anarchia, quella è vita. Una volta anche a Roma si era tutti così un po’ sul criminale spinto. Poi… sono diventati tutti così perbene…
    Mio dio che ovvove tutto questo pevbenismo io non ne posso più, datemi subito un cviminale della stvada altvimenti mi pvende un coccolone…
    (fonte: IrPirataDellaStrada)

  30. muskrat dicono:

    Non capisco questa crociata contro la cintura di sicurezza…
    Io la uso sempre e non mi fa certo sentire un bacchettone, anzi, mi sento anche un po’ furbo, visto che può salvarti la vita!
    E poi una volta che ti abitui a metterla, non riesci a fare un metro senza, diventa naturale.

  31. utente anonimo dicono:

    Sì… insomma… ma… IN VACANZA dov’è che vai? Chiara.

  32. utente anonimo dicono:

    ma avete visto come piove!!!!

  33. julescyb dicono:

    Io non capisco le crociate.
    Certo che fa sentire più sicuro. Ho il terrore dell’air bag io.
    Ma quando mi si vogliono far passare le sicurezze stradali per tirarmi fuori i soldi dalle tasche a suon di multe… io non capisco chi non capisce.
    Il governo ladro, quello lo sappiamo.
    Ma il governo infame, se è così che vi piace tenetevelo.
    Io non faccio crociate.
    E non metto cinture.
    E mi misuro occhi nell’occhi, non parlando al popolo con l’aria di quello che ha capito tutto.
    E poi si firma anonymus.
    Io.

  34. utente anonimo dicono:

    E Tu Quoque! Uomo Confuso e fancazzista!
    Vuoi scrivere qualche post che m’annoio?
    Vado da Herzog.
    sgrunt!

  35. Anonimo dicono:

    Stirare una vecchina sulle strisce fa 100 punti.

  36. Anonimo dicono:

    Cazzo sembra mia madre.
    Miss Logorrea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *