Invocazione di un supplice alla Dea Bendata

Giunge nell’esistenza di ciascuna persona, a questo mondo, un momento in cui è finalmente lecito aspettarsi l’avversarsi di quel fenomeno che in linguaggio scientifico è altrimenti noto come “una bella botta di culo”.
Si tratta certo di un fenomeno raro, ma non rarissimo. Io stesso ho potuto assistere mentre esso accadeva. Naturalmente accadeva non a me direttamente ma a terzi, ci mancherebbe, però ne sono stato spettatore, in non poche occasioni, seppur non beneficiandone.

Non voglio certo dire che non mi siano capitate, nella vita, alcune fortune. Ma queste fortune risultano differenti dalla succitata botta di culo. Mi è infatti successo di venire al mondo a in una città europea anziché in una baraccopoli di palafitte sullo Zambesi. In stato di discreta salute invece che privo di arti. Figlio di brave persone e non di ladri eroinomani. Ma questi destini, ribadisco, son cose difformi dal fenomeno suindicato, cioè dalla così detta – mi si perdoni la ripetizione non proprio raffinata seppur efficace – Botta di Culo, che ha ben altra natura. Essa si presenta non con il sorteggio della nascita ma nel decorso degli anni successivi. E all’improvviso, senza avvisare, di solito quando ce ne sarebbe bisogno.

Ecco, credo che per lo scrivente l’attesa sia durata anche troppo. Anzi, non vorrei pretendere troppo ma in tutta sincerità, se gli dei vogliono dimostrarsi cortesi, ebbene sarebbe necessario che l’evento si verificasse in questi giorni. O Suprema Botta di Culo, io ti invoco. Manifestati anche a me, dopo decenni di latitanza. Voglio apprezzare anche io le tue virtù. Prometto di riconoscere il tuoi merito, senza attribuirlo a me. Ammetterò di esser stato non bravo o furbo, ma semplicemente fortunato.

Questa voce è stata pubblicata in digressioni. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

2 Responses to Invocazione di un supplice alla Dea Bendata

  1. Firmato Ckf dicono:

    Caro sig. Confusa, Lei manca delle basilari nozioni di scaramanzia! Non si attirano su di sé le attenzioni dei cosiddetti “occhisecchi” in modo così plateale, il malocchio influenza negativamente il flusso positivo della fortuna

  2. chiarapetrucci dicono:

    Se formi un gruppo d’acquisto (o come diavolo si ottiene la botta di cui nel testo) mi associo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *